QuickTime Pro, praticamente gratis!

Dopo la ventata di novità introdotte da Apple ieri sera, un brivido di nostalgia percorre la schiena degli utenti Mac più “anziani”. Il nuovo iMovie, iLife 11, FaceTime oppure un “semplice” QuickTime X possono affascinare tutti, ma anche far rimpiangere le cose piccole e funzionali di una volta. Ci sono software fatti così bene, che a distanza di anni ancora svolgono egregiamente il loro lavoro anche su computer nuovi con Sistemi aggiornatissimi. È il caso di QTAmateur, un player QuickTime semplice ed essenziale, quasi spartano, con funzioni di conversione audio/video riservate solo alla versione Pro di QuickTime, con tanto di riproduzione a tutto schermo.
L’applicazione piacerà sicuramente agli “afecionados” delle prime versioni di Mac OS X, ed offre inoltre una funzione Batch Export che può essere utilizzata per convertire agevolmente un gran quantità di video in qualsiasi formato supportato da QuickTime. È sufficiente trascinare i filmati desiderati nella finestra, scegliere il formato desiderato, configurare l’uscita e lasciare che sia QTAmateur a prendersi cura del resto.
L’ultimo aggiornamento di QTAmateur (versione 1.0.1) è stato pubblicato dallo sviluppatore Michael Ash il 9 marzo 2006 e portava correzioni di bug minori e la compilazione in Universal Binary, che lo rende utilizzabile ancora oggi.
QTAmateur è un ottima applicazione, che purtroppo non ha riscosso il successo meritato, forse a causa della scarsa pubblicizzazione. È comunque la migliore alternativa a QuickTime Pro, perché a differenza della concorrenza era (ed è) completamente gratuita.
Per funzionare correttamente QTAmateur richiede QuickTime 7 e almeno Mac OS X 10.3.9 (Panther) o successivi. Il download del software ammonta ad appena 77kb, di cui una cinquantina appartengono solo all’icona!

4 commenti a “QuickTime Pro, praticamente gratis!”

    1. Ci sono software fatti così bene, che a distanza di anni ancora svolgono egregiamente il loro lavoro anche su computer nuovi con Sistemi aggiornatissimi.
      È il caso di questo!
      😉

I commenti sono stati chiusi.