I forum sempre sott’occhio

Molti di noi ormai hanno un rapporto ombelicale con i propri iDevice e allo stesso tempo vivono una eguale “dipendenza” da Forum (in particolar modo per quello dei iMaccanici).
La maggior parte dei forum presenti sulle “board directory” sono appoggiati su motori e database compilati con tecnologie praticamente standard. Questo ha reso possibile l’introduzione di applicazioni per la fruizione rapida dei contenuti dei forum senza dover utilizzare il browser.
È il caso di TapaTalk (d’ora in avanti TT) della piccola Software House cinese Quoord System. Una volta installato attraverso il download dall’AppStore (il prezzo della app è di euro 2,39 e la potremo installare su tutti i nostri iDevice purché loggati allo store di iTunes con lo stesso ID) saranno necessari pochi e intutivi passaggi per poter utilizzare TT.
Il primo è assicurarsi che l’amministratore del forum che vorremmo seguire con l’ausilio di TT abbia installato le API rilasciate dalla software house e che rendono TT in grado di leggere i contenti del Forum… (continua)

Fatto ciò, si inserisce l’URL del forum (o, se non lo si conosce, lo si ricerca con lo strumento interno all’app) si inseriscono le credenziali ed un l’elenco chiaro ed intuitivo di thread ci appare. Tutti i thread del forum che seguiamo sono divisi esattamente come impostato dagli amministratori ed in più abbiamo un richiamo rapido agli ultimi post non letti, ai thread partecipati e a quelli sottoscritti.
Inserire i nostri interventi è semplicissimo, anche in formato HTML, quindi arricchendo il testo digitato con la formattazione che desideriamo. È giusto segnalare che al momento manca un richiamo rapido agli “smiles” presenti in tutti i forum; per poterli utilizzare è necessario conoscerne la corrispondente stringa di testo.
Nel più recente aggiornamento di TapaTalk è stato aggiunto anche l’inserimento rapido di immagini, caricabili da quelle presenti nella Libreria Foto del nostro iDevice o linkabili da un URL esterno.
Tra le estensioni di TT a pagamento (acquistabile direttamente dall’applicazione a 1,99 euro) che fornisce la possibilità di ottiene un hosting immagini molto rapido.
Simpatica risulta anche la possibilità di tweetare un link breve ai propri posts in maniera automatica e di allegare la georeferenziazione della posizione da cui si partecipa al thread, nonché di personalizzare una firma in calce ai nostri interventi.
Ovviamente possiamo interagire con assoluta immediatezza su tutti i forum a cui siamo iscritti, praticamente tutti i thread di tutti i forum sono elencati in maniera cronologica e partendo dall’ultimo intervento non letto (opzione modificabile).
Io personalmente seguo cinque forum e riesco con assoluta tempestività a partecipare a tutte le discussioni che mi interessano.
Attraverso TT è possibile sottoscrivere nuovi thread, aprirne di nuovi, inviare messaggi privati gli altri utenti e fruire dei link a risorse esterne al forum direttamente attraverso un browser integrato o rimandando lo stesso a Safari.
A pagamento è possibile acquistare anche nuovi temi colore per l’applicazione ed altre futures minori.
TapaTalk sfrutta anche le capacità di clouding più moderne, rendendo possibile la sincronizzazione degli argomenti tra dispositivi differenti.
Passando quindi tra diversi devices alla consultazione di diversi forum troveremo praticamente lo stato a cui lo abbiamo lasciato prima del cambio (fosse anche la bozza di intervento che avevamo iniziato a scrivere ma non terminato).
La versione multipiattaforma di TT è giunta alla sua tredicesima versione (oltre release minori) quindi risulta essere molto molto stabile e davvero comoda nel suo uso. La apprezzo molto, incarna al massimo l’approccio zen dei dispositivi Apple: priva di fronzoli e realizzata per semplificare la vita.
Qualcuno alla Quoord System però deve essersi dimenticato di questa missione quando ha compilato e rilasciato TapatalkHD specifico per gli iPad.
In pratica si tratta di una versione che mostra i forum in una modalità più “landscape oriented”, mostrando poi i thread proprio come se li visualizzassimo nel browser.
La prima grande mancanza è la lentezza negli aggiornamenti: sono passati diversi giorni dal suo rilascio (se ne parlò tra i thread di questo forum) e ad oggi nessuno dei bugs risulta essere risolto. Crashes continui e perdita di dati la rendono difficilmente utilizzabile (più volte mi è capitato di perdere lunghi interventi digitati per chiusure inattese della applicazione). Inoltre risulta carente di tutte le belle futures che rendono TT std molto attraente.
il prezzo non è così competitivo (disponibile sullo store a 3,99 euro e non sono previsti sconti per chi già ha la versione standard) tanto che sconsiglio di precipitarvi a comprarla, sopratutto se già avete la versione multipiattaforma. Mi impegnerò a tenervi aggiornati sulle sue evoluzioni. In definitiva l’idea di una versione HD è buona (in particolar modo con l’introduzione dei display Retina sugli iPad) e sono certo che TT HD raggiungerà gli stessi eccellenti livelli del fratello minore.
Buon divertimento.

7 Replies to “I forum sempre sott’occhio”

    1. Grazie Stefano.


      iMac 27 – MacMini – iPhone4 – iPad2 – TV1 – Airport Extreme – Airport Express – MagicMouse

  1. Bravo, Peppe.
    Grazie per i dettagli e i consigli: la conoscevo poco questa app, ma ora è come se l’avessi sempre usata.


    più siamo, meglio stiamo, perché più ci divertiamo

Comments are closed.