BBEdit di Bare Bones torna in AppStore

Torna, come promesso e ampiamente pubblicizzato, BBEdit in AppStore. Una scelta di Bare Bones Inc. per usufruire di una maggiore visibilità e di un’allargata platea di utenti non professionali.

Con la versione 12.6.3 vengono aggiunte o migliorate trecento funzionalità e pieno supporto a Mojave e al dark mode. Nota importante, la versione in AppStore è destinata da Mojave 10.14.1 in poi. Come tutte le versioni in AppStore delle applicazioni l’esecuzione in sandbox è obbligatoria. L’applicazione non potrà interagire con le altre applicazioni, come si dice è un’edizione “castrata”.

Viene precisato che avrà una maggiore interazione col sistema, le interazioni con i documenti saranno mediate. Questo vuol dire che le attività svolte sui documenti come client editore di testo avanzato, sono di lettura per qualsiasi documento. Come scrittura saranno possibili solo sui documenti che non richiedono autenticazione.

Manca il supporto per registrare le modifiche da apportare ai file che richiedono privilegi amministrativi. L’operazione non verrebbe quindi eseguita. Per cui non vengono inclusi neanche i CLI, i Command Line Tool, che dovranno essere scaricati dal sito del produttore.

La versione App Store è trial, come si può notare con la piccola scritta in grigio che accompagna questo tipo di offerte in App Store: “Offre acquisti in-app”. Il che significa che le funzionalità complete o accessorie si pagano, in questo caso indica che funzionerà per 30 giorni come versione Pro. Poi continuerà come versione “normale”, che nella pratica è più o meno la stessa.

La versione Pro viene offerta con la formula dei 4 euro al mese o 40 euro l’anno. La versione sul sito Bare Bones, non sandboxed, ma che non ha egualmente i CLI che vanno scaricati a parte, il passaggio a Pro viene offerto a 50 euro.

Per un utilizzo esperto sarà meglio scaricare l’applicazione direttamente dal sito Barebones. Vale anche per tutti gli utenti di Sierra e High Sierra che non potranno usare la versione App Store riservata a a chi ha installato macOS 10.14.1+.

La Versione App Store andrà bene per gli utenti meno esperti od esigenti. Facilità di installazione, facilità di aggiornamento e, supercazzolando, anche minori rischi. Ma prestando attenzione a non cliccare il bottone sbagliato a fine trial, per non attivare l’abbonamento Pro. La versione gratuita, anche quella scelta a fine trial, consente di usare pienamente l’applicazione. Limitazioni del sandbox incluse.

Nel Forum iMaccanici se ne parla nel topic di aggiornamento relativo
https://www.imaccanici.org/forum/viewtopic.php?f=5&t=5605&p=498151#p498151

Per scaricare da App Store
https://itunes.apple.com/it/app/bbedit/id404009241?mt=12
Sito Bare Bones Inc.
http://www.barebones.com/products/bbedit/index.html

faxus

Lascia un commento