Lettere, maccanici di fine estate

L’incontro di venerdì 28 settembre ha visto 21 partecipanti affamati di Apple e di Pizza! La serata è stata indimenticabile, con un locale tutto per noi (anche perché avrebbe aperto solo dopo tre giorni) e nell’occasione della pizza maccanica a Lettere abbiamo rafforzato il legame umano che ci unisce. Tra i grandi assenti c’erano Biomac, Titti, Pask, Valentino e il mitico Federico, si sentiva tanto la loro mancanza! Nel corso dell’incontro sono state distribuite le nuove caselle di posta targate imaccanici.it, (ecco il PDF per l’attivazione) con una serie di servizi inclusi come: instant messaging (compatibile con iChat); antivirus; antispam; ecc… il tutto “powered by Gmail”.
Un abbraccio di ringraziamento va a Gaetano che con la sua splendida maglia birmana ha fatto breccia, ma anche a Mariateresa, Vincenzo, Armando, Luisa, Nello, Raffaele, Aniello, Samantha, Michelangelo, Flavio, Dario, Massimo, Anna, Simone, Giovanni e ai piccoli Francesco e Silvio che hanno reso indelebile la serata con noi tre (Eugenio, Stefano e Franz).
Abbiamo pubblicato alcune foto della serata nella apposita sezione dedicata agli incontri.
Buona visione.
—OraCle

La stampa moderna

Sfogliare una rivista, leggere un libro, osservare un depliant o accettare un biglietto da visita sono gesti quotidiani, ma spesso, chi non è del settore, ignora tutto quello che c’è a monte di un foglio stampato e quali sono i passaggi per realizzarlo.
Come nasce la carta stampata, quali sono le attrezzature utilizzate, qual’è il computer ed i programmi più utilizzati per realizzare un lavoro tipografico?
Lo scopriamo durante una nostra visita in tipografia dai nostri amici Peppe e Salvatore.
…SegueQuesti due giovani ragazzi, dopo anni di duro lavoro da dipendenti, hanno deciso di fare il grande passo e di aprire un centro di stampa, eseguendo lavori tradizionali in piombo, lavori moderni con tecnologia offset e piccole tirature in stampa digitale. Tutte le loro attrezzature, anche quelle meno recenti, sono sempre revisionate ed impeccabili. Attualmente con le tecnologie di connettività a disposizione è spesso possibile inviare al mattino un file definitivo e ritirare il lavoro stampato poche ore dopo. La qualità è ancora un diritto del cliente ed in un paese come il loro, poco sviluppato nel settore grafico, è davvero una caratteristica rara.
Il cliente iniziale si rivolge ad uno studio grafico, altra realtà che approfondiremo in futuro, per realizzare il lavoro, spesso un’immagine coordinata legata ad una produzione successiva di depliant, locandine, cartelline, manifesti o riviste, mentre nel caso di un libro o di una piccola edizione, il cliente normalmente si rivolge piuttosto ad una casa editrice.
In questi studi nasce e si materializza l’idea per venire poi realizzata con diverse tecniche di illustrazione (talvolta manuali), ma sempre finalizzata con l’utilizzo di un computer, ovviamente un Macintosh. È qui, dove è imperdonabile fermarsi per colpa di un fermo macchina (in inglese downtime), che il Mac è riuscito ad imporsi, grazie anche all’impegno delle software house, Adobe in testa, che hanno investito fortemente nello sviluppo dei programmi professionali per la nostra piattaforma.
I software utilizzati dal grafico sono spesso quelli abituali: Photoshop per il trattamento delle immagini; Illustrator o Freehand per il disegno vettoriale; InDesign o XPress per l’impaginazione multipagina; e Acrobat Professional per l’invio di bozze e per la chiusura del flusso di lavoro. Questi programmi, è evidente, sono perfettamente integrati tra loro e grazie a Mac OSX hanno raggiunto un’affidabilità che non teme la concorrenza.
Dopo la revisione finale delle bozze, il file .PDF viene inviato al tipografo, che ne verifica la bontà e procede all’incisione delle lastre (se stampato in Offset) o alla stampa diretta in digitale (se il prodotto lo permette). La fase finale è destinata al taglio ed all’eventuale lavorazione di allestimento.

Il computer del tipografo deve necessariamente funzionare ‘sempre’, non è possibile fermare la giostra neanche per mezza giornata, altrimenti i lavori subirebbero un ritardo e si potrebbero accavallare con quelli in coda. Ecco perché nel settore della stampa e della prestampa il Macintosh si è imposto con forza, anche se non necessariamente debba trattarsi di un potentissimo modello di punta.
Da Emmegi, questo il nome della tipolitografia di Peppe e Salvatore, ci sono soltanto tre macchine Apple: un vecchio G3 beige per rippare i file PostScript sulla fotounità delle pellicole; un meno obsoleto eMac G4 1,25 GHz destinato alla posta, ai piccoli lavori ed alla battitura dei testi; ed un più recente iMac Intel CoreDuo 24″ per il lavoro pesante. Queste macchine anche se destinate ad un settore meno professionale svolgono molto bene il loro lavoro anche in un reparto così esigente, ma nei progetti futuri di Emmegi c’è in cantiere l’acquisto di un Quad Xeon.
Ecco qui le foto della nostra interessante giornata.

La tipolitografia Emmegi risponde al numero telefonico 081-8738114.

—OraCle

29 Giugno, incontro al "la gragnanese"

Preparate le vostre cose, venerdì prossimo alle 20,30 ci incontreremo a Gragnano per una pizza, una birra, per la consegna dei cappellini Apple e per festeggiare un evento segreto ed importante.
Le indicazioni sono semplici, da Napoli o Salerno uscite a Castellammare e proseguite per Gragnano, percorrete via Castellammare per 500 metri fino al pastificio Di Martino e svoltate a sinistra, seguite la strada fino al suo termine poi girate a sinistra e proseguite per circa 300 metri. Sul ponte proseguite a sinistra e siete arrivati.
Questa volta per agevolarvi abbiamo realizzato un VIDEO per raggiungere il locale.

—OraCleEccovi la lista aggiornata dei partecipanti:

1) supermac (Federico)
2) nelloufficio (Nello)
3) fragrua (Franz)
4) weuben (Eugenio)
5) fenix (Raffaele)
6) biomac (Michele)
7) simkravitz (Simone)
8) WhiteDuke (Gaetano)
9) evilmade (Vincenzo)
10) demona (Anna)
11) bamba (Nando)
12) zen…zero (Titti)
13) flarom (Flavio)
14) blakmac (Giovanni)
15) Il MessaGGiero (Massimo)
16) Atomo73 (Michele)
17) Flauto (Salvatore)
18) Emmegi (Papp)

Stampare ovunque

Castellammare, giugno 2007: Apre un nuovo centro di forniture e servizi pubblicitari; l’elegante arredamento in legno e alluminio mette subito a proprio agio il cliente, che trova a sua disposizione un vasto campionario di materiali stampati e abbigliamento da lavoro personalizzato.
Silgraf fornisce un servizio di stampa a 360 gradi per rispondere a tutte le necessità di comunicazione, affidandosi ai principali professionisti del settore.
Nel reparto progettazione fanno bella mostra un Quad Xeon, un Cinema Display, un G5 e alcune stampanti digitali di ultima generazione, tra cui la Xerox DC250, macchina che permette di ottenere centinaia di copie su vari supporti in tempi brevissimi.
Ciliegina sulla torta la collaborazione professionale col “nostro” stimatissimo “Duca”, Gaetano Ruocco, che attualmente cura i progetti grafici per i clienti di maggiore prestigio.
Francesco Schiavone è convinto che la serietà dell’azienda sia fondamentale per il suo futuro, rispettare i tempi di consegna e ridurre i costi contando anche sulla professionalità dei partner lavorativi.
Diventare esperti in comunicazione, stampa ed allestimento è uno degli obiettivi di Silgraf, e pare che abbiano iniziato proprio con il piede giusto.
Ecco le foto dell’inaugurazione di Silgraf che non potevamo assolutamente perdere, anche perché proprio noi ci siamo occupati di realizzare il network, configurare l’hardware ed installare il software sulle macchine.
—OraCle

Grazie Roma

La redazione di Macity si è distinta all’inaugurazione dell’Apple Store RomaEst per i ricchi premi messi in palio.
Quel Sabato 31 Aprile anche iMaccanici erano lì, e non solo… il gruppo era anche tra i primi tre più numerosi.
Proprio qualche giorno fa abbiamo ricevuto il nostro pacco: una nuova fiammante Airport Express, che si renderà utilissima nei prossimi incontri, dove la connettività sarà semplificata grazie al premio di Macity.
Non sappiamo perché Macity sia stata così generosa per l’occasione, dubitiamo si tratti solo di un’azione pubblicitaria.
Forse i loro gesti sono spinti dell’amore per Apple e per i suoi utenti macmaniaci, per cui ringraziamo di cuore ed invitiamo lo staff di Macity a premiare anche i partecipanti all’inagurazione del prossimo Applestore italiano, anzi speriamo, come dicono le voci, campano.
Qui compare l’elenco dei premiati da Macity.
—OraCle

INCONTRO 25 MAGGIO

Con un po’ di ritardo arriva la Location per l’incontro di Venerdì sera.
Il ritorno da Babette, bel Pub napoletano che vide riunirsi per la prima volta (dopo molto tempo) quelli che divennero iMaccanici non solo come assistenza, ma anche come gruppo.
Si mangia bene, ha dell’ottima birra, i prezzi sono onesti, e che dirvi, ci vediamo li alle 20,30 di venerdì 25/05/2007.
Babette, Via Caravaglios Raffaele, 27
80125 Napoli (NA), Italy
081 2399212 081 3604099

Cliccando QUI trovate la mappa di GoogleMaps che indica l’esatta ubicazione del Pub, se non avete un navigatore vi consiglio di stamparvi le indicazioni.
—OraCleI partecipanti della MacPizza saranno per ora:
01 Nello (ufficio)
02 Federico (Supermac)
03 Eugenio (weuben)
04 Stefano (predatorfe)
05 Franz (Spermac)
06 Samantha (entha)
07 Aniello (anidel)
08 Raffaele (fenix)
09 Valentino (pensadiverso)
10 Alessio (aleinter89)
11 Mario (mario)
12 Iannuzzi & Family
13 Titti (zen…zero)
14 Gaetano (white duke)
15 Anna (Demona)
16 Nando (Bamba)
17 Simone (Simkravitz)
18 Michele (atomo73)
19 Pasquale (Pask)
20 Valerio (vdr.cdl)
21 Vincenzo (Evilmade)
22 Mariateresa (Pupa)
23 Flavio (flarom)
24 SPECIAL GUEST (Spider-Mac)
Se intendete partecipare aggiungetevi alla lista scrivendo in MacList o inviandoci una EMAIL per permetterci di prenotare i posti in pizzeria.

Incontro MAC User napoletani

Il Serendipity Cafè è un locale dotato di accesso ad Internet tramite connessione senza fili (Airport).
Serve portate rustiche e dolci, ha una piccola scelta di birre e una ottima scelta di CIOCCOLATO e drinks. Soprattutto è tranquillo fra le 21,00 e le 23,00 e ci riservano uno spazio apposito per cui potete portare tranquillamente tutto l’hardware che volete. Per chi giunge da Napoli: Uscita PORTICI Autostrada A3, svoltare a sinistra, scendere tutta via DIAZ fino al semaforo di Blockbuster e svoltare a sinistra; dopo 500 metri trovate il Serendipity.
Per chi viene da Sud: Uscita Autostrada ad Ercolano e poi seguire le indicazioni della mappa (linea rossa).
Il Serendipity Cafè si trova al Corso Garibaldi, 89 – Portici (Na) – 081/19579961, potete anche scaricare la VCard.
Iscrivetevi in MacList… a presto Bulli e Pupe!!!
Michele (BIOMAC)