Manuale per genitori persi nella Rete

Non tutti i frequentatori di questo sito sono grandi esperti delle tecnologie più diffuse e non tutti, specialmente se appartenenti a qualche generazione passata, sanno come comportarsi con un figlio entrato troppo “dentro” al computer; proprio per questi signori, non più giovanissimi e quasi inconsapevoli del mondo informatico che avvolge i propri figli, è stato scritto questo libro da Giuseppe Pelosi. L’autore, classe 1965 e laureato in Filosofia, svolge la professione di docente di scuola superiore e coltiva molte passioni, dalla recitazione teatrale a quella del campo informatico. Nel libro Aiuto! Ho un cyberfiglio! (112 pagine) vengono spiegati, in maniera estremamente semplificata, quali sono i principali rischi e gli innegabili vantaggi dell’utilizzo di un computer collegato ad Internet; non mancano le istruzioni per difendersi dai pericoli e controllare le eventuali minacce in maniera semplice e diretta, avvalendosi di esempi e consigli pratici: un vero manuale per colmare il proprio ritardo generazionale. Il testo, corredato da un “Alfabeto di Internet”, che permette di conoscere e capire sigle e terminologie dei termini più diffusi sul Web, è certamente utile a tutti i genitori spaventati dal Web ed agli insegnanti impreparati in materia, per riuscire ad orientare i giovani ad una corretta navigazioni nella rete.
Il libro “Aiuto! Ho un cyberfiglio! – Manuale per genitori persi nella Rete” (edito da Ancora – collana Percorsi familiari), costa 10 euro ed è reperibile da almeno un mese su diversi canali, tra cui il sito web dell’editore.
Non avendolo potuto leggere, se qualcuno l’avesse acquistato può commentare questa segnalazione per esprimere il suo giudizio.

Tutti i segreti di Snow Leopard

Mac OS X Snow Leopard, l’ultimo Sistema Operativo di Apple che a dispetto del nome venne rilasciato lo scorso 28 Agosto, giunge in questi giorni ai suoi primi due mesi di vita, e mentre c’è chi lo ha adottato sin dal primo momento, molti di noi hanno preferito aspettare prima di compiere il passo, che avverrà probabilmente col prossimo e imminente rilascio della versione 10.6.2 o, perché no, magari in concomitanza con un nuovo acquisto, viste le splendide sorprese che ci ha rivelato Apple nei giorni scorsi.
La nuova guida di Marco Freccero giunge così puntuale all’attenzione di vecchi e nuovi utenti della piattaforma Mac, con oltre 200 pagine dedicate non solo al nuovo Sistema Operativo, ma anche a quelle importantissime operazioni preliminari da compiere prima della sua installazione o del suo aggiornamento: la verifica della compatibilità hardware, il controllo della salute del disco rigido, l’importanza di effettuare una copia avviabile del disco attuale, come effettuarla al meglio e inoltre tutte le indicazioni per la formattazione del disco esterno, nonché il procedimento passo passo se si desidera anche partizionarlo.
A seguire, le procedure per l’aggiornamento o per l’installazione di Snow Leopard, quindi una passeggiata a tu per tu col nuovo felino attraverso una conoscenza approfondita delle preferenze e delle funzioni più nascoste del Finder, di Safari, Mail, iChat e Spotlight, una guida alla configurazione di Time Machine, l’uso di Aggiornamento Software e tutte le caratteristiche del nuovissimo QuickTime X, senza dimenticare uno sguardo alle nuove tecnologie Grand Central Dispatch, Open CL e il supporto a 64 Bit. Il tutto corredato da esempi pratici e illustrazioni, un’attenzione costante in materia di sicurezza, e i tanti suggerimenti e consigli che l’Autore non manca di offrirci grazie ad una lunga esperienza di utente Mac e ad una notevole capacità divulgativa delle sue conoscenze.
Ricordiamo che Marco Freccero è il web master dell’ottimo sito ilMac.net nonché l’autore di numerosi tutorial, articoli e recensioni di software, e che ultimamente ha pubblicato altri quattro eBook dedicati al mondo Mac ancora disponibili nella pagina dedicata del sito BuyDifferent, dove sarà possibile acquistare anche quest’ultima immancabile guida a Snow Leopard al prezzo decisamente contenuto di 7,90 euro.

The Book Of Cool – La guida Jedi allo stile

TheBookOfCool è il settimo delirio di Patrizio Pinna, scrittore genovese, classe 1968, appassionato di informatica e assiduo frequentatore di localacci notturni, due in particolare, dove più di una volta, se l’ispirazione lo coglie, lo si può scovare intento a battere sulla tastiera del suo mitico PowerBook 12’’. Il Pinna ha pubblicato Mitote, il suo romanzo d’esordio, con la casa editrice genovese Chinaski, nel novembre 2004, ottenendo così una discreta popolarità nell’underground genovese. Una volta abbandonata la Chinaski, ormai persa alla deriva dell’autoproduzione, Pinna comincia a mettere online i propri lavori sulla sua pagina myspace privilegiando il download libero come mezzo di divulgazione. Libro Maria (un romanzo ironico e demenziale condito da una grande quantità di pesci e di principio attivo) e il suo seguito, 2001 Odissea Alla Fiera Della Mescolanza Genetica, contribuiscono ad alimentare la fama (e la fame) dello scrittore procurandogli una ristretta schiera di estimatori nevrotici, tanto per citare Woody Allen… (o era il Grande Freddo?!) L’idea di quest’ultimo delirio, come lui ama definire i suoi scritti – una sorta di prostituzione natalizia – gli viene, come al solito, al bancone del Dragun Pub di Camogli, una delle due comunità di recupero dove spesso, la sera, chiede asilo.
Tutto inizia col titolo: TheBookOfCool, che gli viene in mente valutando col suo amico barista le nuove tendenze stilistiche giovanili. TheBookOfCool lo seduce, anche per l’assonanza che produce se letto tutto d’un fiato: potrebbe essere il titolo di un libro, pensa, una sorta di guida allo stile… Quindi, tornato a casa la notte, inizia subito la stesura delle prime pagine, in fretta e furia per paura che un titolo così geniale gli possa essere rubato da un momento all’altro: ovviamente era sbronzo…
TheBookOfCool alla fine, in meno di due mesi vede la luce. Il format è quello della Guida, Jedi per giunta. Le pagine del libro, infatti, interagiscono direttamente con il proprio fruitore: un povero babbucchione che non ha nulla a che vedere con l’essere cool, una sorta di vitellone nerd, come forse siam stati tutti, almeno una volta nella vita. Solo che questa volta il poveraccio è un caso limite che coinvolge la Guida in un escalation di delirio che non si risolverà granché bene per lui… Un libro, in pratica, che prende per i fondelli colui che lo legge e, proprio per questo, nato per essere regalato… e quale periodo migliore di questo per darlo alla luce?
Tuttavia i dieci passi fondamentali che compongono la Guida possono anche essere istruttivi in un certo senso, divertenti sicuramente, anche se il lettore dovesse avere più classe della Guida stessa. La cosa più divertente per iMaccanici può essere il capitolo riguardante la tecnologia, dove l’autore, da buon utente Apple, si diverte a punzecchiare il proprio lettore che, ovviamente, userà un pessimo Sistema Operativo Windows. Il lettore, come quasi tutti i normali utenti piccì, avrà quasi un mezzo attacco cardiaco quando la Guida sosterrà apertamente i prodotti della mela, così come capita normalmente nel mondo reale in cui molti utenti piccí, insoddisfatti, si rifiutano di ammettere apertamente la propria posizione cercando di santificare le proprie scelte con assurde motivazioni: squilibrio psichico documentato nel D.S.M. 4º (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) come Inconsapevole Desiderio di Switch. L’autore narra inoltre della nuova tendenza hollywoodiana che sta prendendo piede da una decina d’anni a questa parte. In tutte le produzioni televisive e cinematografiche di oltreoceano, infatti, i cattivi hanno un elemento distintivo in più: usano piccì windows, al contrario dei buoni che usano prodotti Apple. Ovviamente, per noi utenti illuminati, questa non è una grande novità. Guardando la prima serie di 24, infatti, sapevamo perfettamente che Almeida non poteva essere un traditore, mentre Nina Mayers sì… Ma questo gli utenti piccì finora non potevano saperlo…

TheBookOfCool sarà presentato in anteprima stasera Giovedì 22 ottobre alle ore 18 presso la libreria Books In The Casba di via di Pré 137R a Genova. Per qualsiasi altra informazione vi rimandiamo allo space dell’autore dov’è possibile scaricare o acquistare alcuni dei suoi deliri, perlomeno quelli di cui si vergogna meno: myspace.com/patriziopinna

Che la forza sia con voi…

Fare musica con il Mac

Nasce in Italia il primo libro “targato Musimac”, edito da Hoepli e scritto da Giuliano Michelini, musicista esperto di tecnologie multimediali applicate alla musica, al video e alla postproduzione del suono. Un libro che ovviamente non poteva non intitolarsi che “Fare musica con il Mac”.
La pubblicazione, che si inserisce nella collana “iManuali” dedicati al mondo Apple, vuole essere una guida esauriente -per quanto possibile- dedicata a chi muove i primi passi nel mondo della musica e dell’audio con i computer della Mela e a coloro che desiderano approfondire
argomenti quali la registrazione, il setup di schede audio e di periferiche, il mix e così via…
Questo libro in oltre 300 pagine offre un panorama completo dal punto di vista hardware e software, dando al lettore tutti gli strumenti necessari per cominciare a produrre musica in modo professionale con il proprio Mac, senza ricorrere ad uno studio di registrazione esterno per le preproduzioni. Nel volume si affrontano molti aspetti legati al project studio, partendo dalla scelta e configurazione del Mac e giungendo alla produzione e registrazione dei brani.

Ecco un veloce sunto del sommario:
• Il Mac e la musica
• Scegliere e configurare il vostro Mac
• Configurare e lavorare con Mac Os X
• Pianificare lo studio
• Gestire i file audio
• Capire a fondo le workstation audio
• Lavorare con logic studio
• Tecniche di registrazione
• Forma d’onda: un’onda sempre in forma

La disponibilità è immediata; reperibile in tutte le librerie e anche sul sito Hoepli con uno sconto immediato del 20%. Un libro da leggere e consigliare a tutti coloro che iniziano con la musica!
Per i lettori del libro e di Musimac ci sarà a breve la possibilità di scaricare gratuitamente un intero capitolo tutto dedicato a Logic ed alle sue applicazioni. Basterà tenere particolarmente d’occhio il sito.

Note sull’autore:
Giuliano Michelini è uno dei fondatori di Musimac.it, portale dedicato alla produzione di musica sui Macintosh fra i più longevi e autorevoli, e pubblica i suoi interventi su Musimac da oltre 10 anni, con evidente competenza ed un’immancabile dose di passione sempre viva.

Word 2008 per Mac – Guida Avanzata

Marco Freccero è ormai una figura molto conosciuta dagli utenti Mac italiani, non solo per essere il web editor dell’ottimo sito ilMac.net, ma anche per i suoi recenti e utilissimi eBook finalizzati al miglioramento della conoscenza e dell’utilizzo della piattaforma Mac e dei suoi software.
Sul sito BuyDifferent è presente una pagina appositamente dedicata ai libri elettronici nella quale, fra l’altro, è ancora possibile trovare tutte le precedenti pubblicazioni dell’autore: “Mac OS X Leopard: A Tutta Birra“, “Mail 3.0 contro lo spam” e “Il backup con Mac OS X Leopard“. Inoltre ricordiamo che l’autore ha realizzato anche l’eBook “Leopard: Password e Permessi” in esclusiva per BuyDifferent e distribuito gratuitamente ai clienti in occasione delle trascorse feste natalizie.
A questi da oggi si aggiunge una nuova creazione di Marco Freccero: “Word 2008 per Mac – Guida Avanzata”, un lavoro che anche stavolta iMaccanici hanno potuto apprezzare riscontrandone gli indubbi vantaggi che questo può apportare ad una maggior parte degli utenti Mac. Infatti, dalle recenti dichiarazioni di Microsoft (contestualmente al Macworld Expo), si evince che negli Stati Uniti il 77% degli utenti di Mac OS X utilizza il pacchetto di applicazioni “Microsoft Office”, e in Italia la situazione non è certo molto differente.
Rispetto alla precedente versione del 2004, l’ultima suite “Microsoft Office 2008 per Mac” risulta notevolmente migliorata, e in particolare Word, oggetto della nostra guida, seppure non paia brillare per velocità, presenta tuttavia caratteristiche avanzate che ben si prestano all’attenzione dell’utente Mac più esigente.
Per questa ragione Marco Freccero ha dedicato la sua Guida all’utente Word più avanzato, affrontando il programma non tanto nei suoi elementi base, per altro già ampiamente illustrati nello stesso “Aiuto” di Word, quanto nella presentazione delle sue numerose funzionalità a corredo, il tutto senza discostarsi dal suo stile amichevole e capace di rendere la lettura semplice e gradevole nel suo contesto.
Scorrendo le pagine del suo nuovo eBook, infatti, l’autore ci guida passo passo attraverso tutti gli strumenti necessari a dominare l’applicazione, dalla stessa “Barra degli strumenti” al “Gestore stampa unione”, passando in maniera ordinata e scorrevole tra stili, modelli, librerie, segnalibri, indici, intestazioni, ortografia e grammatica, e altro ancora.
Troveremo poi ben otto pagine riguardanti il comando “Trova e sostituisci”, che in alcuni casi può notevolmente velocizzare il flusso di lavoro dell’utente. Inoltre vengono ben specificate tutte le differenze con la precedente versione del programma, anche questo per facilitare la migrazione degli utilizzatori già esperti, ai quali appunto è rivolto questo eBook.
Il nuovo lavoro di Marco Freccero è disponibile alla pagina dedicata del sito BuyDifferent al prezzo (davvero invitante) di 4,90 euro.
Buona lettura!

Il Backup con Leopard

Marco Freccero ci propone una guida semplice e dettagliata per scegliere ed effettuare il tipo di backup che più si adatta alle nostre esigenze.
Time Machine è stata un’innovazione indubbiamente favorevole per la sua semplicità di utilizzo, ma porta con sè alcune limitazioni rispetto ai backup tradizionali, in quanto non consente la duplicazione dei dati salvati, pratica questa altrettanto importante per la sicurezza dei nostri dati.
Ci vengono forniti quindi tutti gli strumenti atti ad integrare le varie forme di salvataggio, dalla scelta del supporto di archiviazione a quella del software, rendendoci più consapevoli della salvaguardia dei nostri dati e del nostro Sistema.

Come scegliere e partizionare un disco rigido, come funziona iDisk, quando usare CD e DVD, i diversi collegamenti USB 2.0 e FireWire, sono argomenti fondamentali e trattati con con lo stesso scrupolo che viene riservato alla configurazione di Time Machine, all’uso di Carbon Copy Cloner, alla protezione dei nostri dati sensibili.
Il tutto ci viene illustrato in maniera decisamente pratica e amichevole, nonchè ampiamente documentata e ricca di suggerimenti e opinioni personali, frutto della lunga e appassionata esperienza Mac dell’Autore.
La guida, 49 pagine in solo formato eBook, viene offerta attualmente da BuyDifferent al prezzo di 4,90 Euro.

Il Signore nell’Ombra

Accendere il computer, aprire un’applicazione, usarla, chiuderla… sono gesti quotidiani, ormai, per tutti noi, in molti ambiti della nostra vita: per lavoro, per divertimento, per hobby, per necessità, per passione…
Ma cosa c’è dietro quelle amichevoli schermate, cosa si scatena, in realtà, dopo un nostro input, cos’è che gestisce i nostri ordini e ci restituisce il risultato desiderato?
È il Sistema Operativo, un programma nascosto, ma il programma fondamentale, quello che si occupa di far funzionare tutti gli altri programmi.
È con lui che dialoghiamo ogni giorno, lo amiamo, lo temiamo, lo… insultiamo, talvolta, ma lui continua, con discrezione e con fedeltà, a lavorare per noi, anche quando non gli diamo ordini, anche a nostra insaputa, come un maggiordomo efficiente che si preoccupa di farci trovare il posto di lavoro sempre in ordine e pronto a regalarci soddisfazioni.
Questo è “Il Signore nell’Ombra” che si propongono di farci conoscere gli Autori di questo libro, due grandi nomi nel panorama dell’Informatica italiana e del mondo Mac: Luca Accomazzi e Carlo Bocchetti.
…segueLa storia del nostro Sistema Operativo non inizia con quella dell’Informatica, che lo precede di qualche decennio. Fu quando si sentì la necessità di una maggior efficienza del calcolatore, che questo venne alla luce.
Gli Autori partono con una breve, ma interessante storia del Sistema Operativo, che vede via via come protagonisti le scelte di mercato dell’IBM, la nascita e il lento, ma travolgente successo di UNIX, la nascita del primo Personal Computer – nel garage più famoso del mondo – e la diffusione crescente che questo ebbe negli anni a venire.
Quindi ci accompagnano in una suggestiva passeggiata all’interno della struttura del Sistema operativo moderno, partendo dal Kernel, che ne è il cuore, la parte più interna e delicata, fino alle nostre applicazioni, che sono il livello più esterno, quello con cui lavoriamo tutti i giorni.
È incredibile la quantità di processi che si ritrova a gestire il nostro Sistema Operativo, grazie ad una sua capacità di organizzazione ottimale.

Ma perché può capitare che il nostro fedele amico nell’ombra improvvisamente si blocchi?
Anche questo è un tema che viene affrontato, partendo dall’aspetto più divertente, e cioè la descrizione dei messaggi di errore che si sono succeduti nel tempo, giungendo a fare una casistica delle evenienze che portano a questo risultato. In questo capitolo trovano parte anche le debolezze che affliggono i Sistemi Operativi, di cui ci vengono illustrate le possibili cause.
Ampio spazio, poi, viene dedicato ad argomenti di natura più delicata e più squisitamente tecnica: la Programmazione, nei suoi diversi linguaggi per essere compresi dalla macchina e dai diversi Sistemi Operativi, il metodo di approvvigionamento delle risorse da parte dei processi attivi di un Sistema Operativo, la gestione della memoria da parte del Sistema Operativo, la gestione delle periferiche, nonchè l’organizzazione dei contenuti del disco e la struttura del file system.

Come è possibile che un Sistema Operativo modesto come MS DOS sia riuscito a conquistare ben presto una quota di mercato decisamente dominante?
Chi di noi non si è mai posto questa domanda, beh, almeno se prima o poi ha avuto occasione di lavorare su un Sistema non-Windows, ovviamente.
Troveremo risposte esaurienti anche a questi interrogativi, che comunque fanno parte della storia dei Sistemi Operativi, e scopriremo sgradevoli episodi di strategie commerciali non sempre favorevoli al consumatore finale, accuse di plagio rintuzzate con maestria, gravi violazioni alle norme antitrust, la cui storica sentenza, pur condannando la condotta di Microsoft nei confronti dei diversi concorrenti – il tutto a scapito dell’innovazione – arriva comunque troppo tardi rispetto alla sua diffusione sul mercato.

Ed è qui che ha inizio un altro interessante capitolo: la nascita e lo sviluppo del Software Libero, che tutti noi conosciamo grazie a molte applicazioni ampiamente diffuse anche sui nostri Mac, affrontando anche il delicato argomento delle Licenze d’uso del Software.
Questi programmi non sono solo gratuiti, ma sono anche liberamente modificabili, per consentirne miglioramenti e personalizzazioni, e inoltre hanno l’effetto di “spronare” la Microsoft a offrire un prodotto sempre più competitivo.
Anche il Software Libero si avvale di un proprio e stimato Sistema Operativo: Linux, che in realtà consiste solo nel nucleo del Sistema Operativo, in quanto attorno ad esso possono girare innumerevoli versioni di software, chiamate “distribuzioni”, atte ad incontrare le più disparate esigenze individuali.
E interessante, a questo punto, è anche un’analisi da parte degli Autori nei confronti delle diverse filosofie tra “mondo Mac” e “mondo Linux”, seppure i rispettivi Sistemi Operativi non siano molto dissimili nelle loro fondamenta.

Dopo un accurato percorso nell’ambiente dei server e dei palmari, il nostro viaggio di conoscenza del “Signore nell’Ombra” si conclude attraverso un elenco dettagliato di tutti i Sistemi Operativi che si sono succeduti nella storia, da Apple DOS a Mac OS, dagli svariati Windows alle distribuzioni di Linux più comuni.
Ricordiamo che la stesura di questo libro è stata portata a termine nel 2005, pertanto, seppure attualissimo nei contenuti, non è raro trovare ovvii refusi riguardo versioni di Sistemi Operativi non ancora rilasciate all’epoca, o più generali, riguardo l’Azienda Apple, nonchè nell’elenco delle distribuzioni di Linux.

La lettura è scorrevole, consigliata a chi nutre la curiosità di sbirciare “dietro le quinte” del proprio computer, e adatta anche a chi ha solo le minime nozioni di base, a parte forse solo alcuni paragrafi più espressamente tecnici. Il contenuto è avvincente, conoscere i meccanismi più segreti delle nostre macchine ci fornisce una maggiore consapevolezza delle nostre azioni quotidiane, e ci insegna anche a conoscere – e ad apprezzare – le varie figure professionali che sono nate nel corso della storia del software, forse talvolta anch’esse un po’ “nell’ombra”.
La conoscenza e la collocazione del contesto storico e/o filosofico a cui apparteniamo, infine, è indubbiamente un contributo notevole dal punto di vista culturale.

Quest’opera, di 178 pagine, non è rilasciata in versione cartacea, ma solamente in formato eBook, una novità per l’Italia, forse uno dei primi strumenti di questo tipo a offrire contenuti in italiano dedicati alla piattaforma Apple.
Sul sito di Luca Accomazzi è possibile leggerne gratuitamente alcuni capitoli.

– Michela