Outlook contro Mail?

Come sappiamo già da tempo, Microsoft è entrata a gamba tesa nel mondo hardware cercando di replicare il successo di Apple. Il suo passo successivo, Windows As A Service (Windows come servizio, non più come semplice sistema operativo), si riconferma la copia della strategia che già da tempo Apple ha intrapreso con macOS. L’impronta di Microsoft, lesta e furbetta, c’è e si riconosce anche da grandi distanze..

Il caso in esame oggi è un chiaro segno della nuova tendenza. Outlook su iOS 12 richiede una scelta esplicita per continuare ad usare Mail invece dell’applicazione omonima “Outlook“. Spesso gli errori di sincronizzazione dei contatti, del calendario e delle stesse email dipende proprio da questa scelta. Andiamo a vedere in cosa consiste.

Dopo aver accettato l’accesso e aver “sincronizzato” il tutto, ritorneremo nell’applicazione Mail dove vedremo una sola comunicazione da parte di Microsoft: questo passaggio è fondamentale poichè sceglieremo di continuare ad utilizzare, nel nostro caso, Mail!

Avendo cliccato su Continua a usare questa app per e-mail, si aprirà una pagina web dove Microsoft, gentilmente, ci notifica che ha preso la segnalazione della nostra preferenza e che gentilmente ci farà sincronizzare l’email con il nostro dispositivo..

In conclusione, che si tratti di una mossa strategica o il semplice spronarci a usare il suo client di posta elettronica è palese così com’è chiaro che ogni servizio “gratis” ha i suoi pro e i suoi contro.
Se riscontri problemi di sincronizzazione o altri errori, scrivici nel Forum!

Lascia un commento