Steve Ballmer, per decenni braccio destro di Bill Gates nella Microsoft, attualmente presidente in carica della società, si sbilancia nuovamente in previsioni pessimistiche sul tanto popolare iPhone di Apple.


Già a fine aprile del 2007 affermò che il telefonino di Apple sarebbe stato un completo fallimento a casa dell'elevato costo permettendo al dispositivo di conquistare solo il 2-3% del mercato, mentre il futuro sarebbe stato roseo per lo Zune. Le testuali parole furono: «…non ci sono speranze che l'iPhone possa guadagnare fette significative di mercato».


Fortunatamente per l'azienda di Cupertino le cose non sono andate esattamente così, anzi il successo costantemente in crescendo dell'iPhone ha notevolmente arricchito le casse della società di Steve Jobs.

Quanto affermato in questa settimana dall'ex-amministratore delegato della Microsoft è che entro i prossimi cinque anni il nome iPhone sarà solo un ricordo per il panorama mondiale dei dispositivi tecnologici; nonostante la bontà della società, Ballmer critica la politica di produrre sia hardware che software definendola come "una strana strategia" per avere successo. Queste le dichiarazioni di Ballmer nel corso della cena di giovedì presso il Churchill Club nella Silicon Valley.


Sempre secondo il "divino Otelma" (o lo zio Fester) anche Nokia e RIM sarebbero destinate alla stessa inevitabile sorte di Apple. Al contrario, per Windows Mobile, le cose dovrebbero essere esattamente differenti, grazie all'intenzione di Microsoft di applicare anche agli smartphone la stessa strategia che ha fatto diventare l'azienda di Gates leader nei personal computer. Cioè permettendo l'utilizzo del software anche ad altri produttori, ovviamente pagando.


Parte del discorso di Steve Jobs Steve Jobs a Stanford deve essere sfuggito a Steve Ballmer:

"Il vostro tempo è limitato, per cui non lo sprecate vivendo la vita di qualcun altro".

In molti ricorderanno il pianto di Ballmer a giugno di quest'anno durante il "Bill Gates Last Day", ebbene credo che se quest’uomo, famoso anche per i suoi comportamenti particolarmente estrosi, dovesse piangere ad ogni smentita delle sue convinte previsioni, potrebbe rimanere presto… senza lacrime!


OraCle



News

Aggiornamenti della settimana

Apple rilascia due aggiornamenti Java, uno per Mac OS X 10.4.11 e un altro per Mac OS X 10.5.4.

La release 7 per Tiger offre maggiore affidabilità e compatibilità per Java 2 e Java 1.4. Questa versione aggiorna J2SE 5.0 alla versione 1.5.0_16 e Java 1.4 alla versione 1.4.2_18. Disponibile dal pannello Aggiornamento Software o al link:

http://www.apple.com/support/downloads/javaformacosx104release7.html

Altri dettagli alla pagina Apple:

http://support.apple.com/kb/HT2261


L'Update 2 di Java per Mac OS X 10.5.4 o successivi offre maggiore affidabilità e compatibilità per Java SE 6, J2SE 5.0 e J2SE 1.4.2.

Sempre da Aggiornamento Software o dal sito Apple:

http://www.apple.com/support/downloads/javaformacosx105update2.html

Per saperne di più su questo aggiornamento è disponibile la pagina:

http://support.apple.com/kb/HT2733


Nuovi portatili Apple o un pacco col mattone?

Prima si parlava di un Mac mini più espandibile, una sorta di Mac “midi”, questa settimana invece le voci, moltiplicandosi in rete, hanno spinto l’attenzione verso nuovi portatili Apple. Molti danno per scontato il passaggio all’alluminio anche per il case dei MacBook, altri vogliono touch pad a colori per i MacBook pro; di fotografie ormai se ne vedono di tutti i colori, resta il fatto che non ci sono ne notizie ufficiali (ovviamente) ne immagini in grado di fornire prove inconfutabili sulla veridicità di questi annunci.

Infine è scoppiata la “brick mania”, partita dalla scoperta del nome in codice “the brick” segnalata sul sito 9to5mac, e tutti a “costruire” con la fantasia il propio nuovo prodotto Apple. L’unica certezza è che se il 14 ottobre Apple non dovesse presentare niente di questo, tutti ci rimarrebbero male e le azioni subirebbero la solita flessione da “effetto rumors”, e se invece Jobs portasse alla luce anche tutti questi fantasiosi prodotti nessuno rimarrebbe meravigliato, sempre per la stessa causa.

A questo punto la cosa migliore e dimenticarsi le chiacchiere sui prodotti in uscita per quella data, e non comprare nulla fino al 14 ottobre, riducendo l’effetto da invecchiamento precoce del prodotto.


Subito Online con iCON 401

Il produttore tedesco nova media presenta un modem USB per Macintosh con memory card (MicroSD). L’iCON 401 supporta tutte le velocità di telefonia mobile e puo’ essere utilizzato in tutti i paesi che forniscono servizi di connessione HSUPA, 3G UMTS, EDGE e GPRS.
Utilizzando HSUPA la velocità di download si aggira attorno ai 7,2 Mbit/s; mentre con una connessione EDGE O GPRS si avrà una velocità di download di 220 Kbit/s.

Per il Mac viene utilizzato con il software launch2net che riconosce la rete utilizzata e stabilisce il collegamento a internet con un semplice comando, senza bisogno di altre configurazioni.

Il software contiene già i dati necessari per il collegamento per la maggior parte delle compagnie di telefonia mobile del mondo.
Il prezzo di questo gadget ultratecnologico non è proprio economico, poiché venduto al prezzo di 250 euro presso nova media e richiede Mac OS X 10.4.3 o superiori.


Due Apple Store svizzeri

L’Apple Store di Ginevra, aperto questo giovedì, è il numero 242 nel mondo, mentre ieri (26 settembre) ha aperto a Zurigo il  243esimo. Ognuno dei due negozi contiene circa quaranta dipendenti.

"La Svizzera è un mercato molto importante per Apple, uno svizzero su dieci già possiede un Mac, restano da convincere gli altri nove", ha dichiarato Steve Cano all'inaugurazione dell’Apple Store di Ginevra.

Il direttore esecutivo della Divisione Internazionale Retail Store vorrebbe "raddoppiare o addirittura triplicare" la parte di mercato elvetica.


Firefox: la doppietta

L’aggiornamento di Firefox 3.0.2 (rilasciato martedì 23 settembre) contiene una regressione che in presenza di caratteri non UTF-8 nel database impedisce l’accesso alle password salvate o la memorizzazione di nuove password. Gli elementi già salvati non sono persi, semplicemente il gestore password di Firefox non riesce ad accedervi. Per correggere quest'errore è stato subito preparato Firefox 3.0.3 rilasciato nel corso della notte sia tramite l’aggiornamento automatico che sul sito ufficiale.


The Pirate Bay, per adesso riapre

Il blocco preventivo dell’accesso al sito thepiratebay.org è stato annullato dal Tribunale del Riesame di Bergamo ed ora i provider stanno rimuovendo i filtri applicati a suo tempo. Nel frattempo potrebbero presentarsi nuovi risvolti alla faccenda, poiché l’attacco legale effettuato al sito aveva diverse debolezze, come l’inadeguato supporto normativo, la mancanza di competenza per richiedere l'inibizione dell'accesso ad un sito estero, motivazioni deboli, statistiche di accesso imprecise basando il tutto su violazioni ipotizzate e non accertate.

Nel frattempo Altroconsumo ha contrattaccato l’accusa per aver usato metodi illegali per la raccolta dei dati degli utenti italiani che hanno acceduto alla Baia chiamando in causa il Garante della Privacy.


Google per migliorare il mondo

Google lancia un nuovo concorso che si chiama 10100, (10 seguito da 100 zero), numero matematico  chiamato anche “Google“. Con questa iniziativa Google intende selezionare le 5 migliori idee tra tutte quelle proposte dagli utenti che possono migliorare la condizione di vita del maggior numero di persone al mondo. Il concorso è aperto a tutti e il premio consistente: 10 milioni di dollari.

Diversamente dai concorsi tradizionali, il montepremi non andrà ai vincitori, ma saranno destinati alla realizzazione delle idee degli inventori.

La logica che muove  10100 è lo stesso che muove l’open source: la conoscenza è di tutti e aiuta tutti a progredire e a migliorare. Da sempre Google in questo ambito si è mostrato il mecenate di iniziative ed eventi.


I dieci anni di Google

Larry Page e Sergey Brin, due comuni studenti dell’Università di Stanford, come altri personaggi di nostra conoscenza hanno iniziato la loro avventura in un garage, ma sono partiti con un’idea che avrebbe rivoluzionato il mondo di Internet e dell’informatica stessa: creare un motore di ricerca in grado di produrre risultati elencati in base alla loro utilità. Era il 7 settembre 1998 quando fondarono l'azienda, ma da tre anni questo evento si festeggia il 27 settembre.

Con un indice che comprende più di otto miliardi di pagine Web, Google è riconosciuto come il più grande e affidabile tra i motori di ricerca, occupandosi attraverso il suo sito di oltre il 70% di tutte le ricerche effettuate su internet. Chi si ricorda com’era la pagina principale dell’epoca?

Eccola conservata negli archivi web.

http://web.archive.org/web/19990125084553/alpha.google.com/


Adobe annuncia la CS4 per Mac e PC

Adobe Systems ha annunciato la Creative Suite 4 con centinaia di novità funzionali, ma soprattutto un'ottimizzazione generale dei processi di produzione per stampa, web, dispositivi mobili e interattivi, film e video. Gli utenti possono scegliere fra sei suite oppure optare per l'upgrade alle versioni complete di 13 applicazioni stand-alone fra le quali Photoshop CS4, Photoshop CS4 Extended, InDesign CS4, Illustrator CS4, Flash CS4 Professional, Dreamweaver CS4, After Effects CS4 e Adobe Premiere Pro CS4. I prezzi previsti per le nuove soluzioni Adobe saranno i seguenti: 2.199 euro per la Design Premium; 1.899 euro per la Web Premium; 2.099 euro per la Production Premium e 2.999 euro per la Master Collection.

Sarà disponibile ad ottobre in inglese e a dicembre nelle altre lingue.


iZone

Lancio Ufficiale dell'HTC G1 Android

Dopo mesi di rumors riguardanti il primo dispositivo basato sul Sistema Operativo di Google, martedì scorso, in occasione di una conferenza stampa a New-York, Google ha formalizzato il debutto nel settore della telefonia mobile con il lancio di un dispositivo ultra connesso e multitasking.

Cole Brodeman, di T-Mobile USA ha dichiarato: "Il G1, il primo dispositivo mobile Android del mercato, sarà la risposta perfetta all'iPhone di Apple".

Infatti anche qui la navigazione avviene in modalità touch, le pagine Web possono essere visualizzate a schermo intero e si possono ingrandire le immagini. Inoltre, l'integrazione dei servizi Google (Google Docs, Google Calendar, Google Maps, Google Street View), uniti al GPS, forniscono una marcia in più a questo nuovo smartphone.

Il G1 debutterà in commercio in USA nel 2009 ad un prezzo di lancio di 179 dollari, sottoscrivendo un abbonamento con l'operatore T-Mobile, sarà bloccato e i clienti dovranno firmare un contratto col carrier da 25 o 35 dollari al mese.


Nokia sfida iPhone con un Tube

Pare che il 2 ottobre prossimo la Nokia dovrebbe presentare un primo cellulare touch screen concorrente diretto dell'iPhone. Nome in codice: "Tube".

Negli ultimi anni molti produttori di smartphone, tra cui LG e Samsung, hanno lanciato i propri modelli "touch", adesso Nokia, grazie a questo rumors, ha visto salire le azioni ad oltre 13 euro, dopo il pesante calo del 50% dall'inizio dell'anno. Secondo quanto annunciato dall'azienda a luglio, il nuovo cellulare Nokia sarà più economico della concorrenza.


Vodafone Italia aumenta i dati per l’iPhone

Vodafone Italia propone una nuova promozione, valida sino al 31 ottobre 2008, che prevede un aumento del traffico dati da 600 MB a 2 GB. La promozione è valida per 12 mesi e costa 10 euro al mese per gli abbonamenti (3 euro per i privati per 500 MB per settimana), ma consente di navigare solo dall’Italia.

La mossa di Vodafone Italia potrebbe generare anche una risposta di Tim più conveniente per correre ai ripari. Intanto molti rumors segnalano la possibilità di una nuova versione dell’iPhone con memoria raddoppiata a 32GB e forse con la possibilità di effettuare nuovamente l’attivazione da casa, permettendo l’acquisto in un Paese diverso dal proprio o dall’Apple Store per poi attivarlo in un secondo momento.


Eventi

Google Developer Day, il 21 ottobre a Milano

Arriva alla seconda edizione il Google Developer Day (GDD). GDD infatti  è un evento internazionale che tocca diverse città europee e Martedì 21 ottobre 2008 è il giorno della tappa italiana, a Milano. Organizzato con interventi e workshop (ma anche in modo da favorire il semplice confronto tra gli sviluppatori), durante il Google Developer Day gli esperti forniranno tutte le informazioni più aggiornate su oltre 50 tra servizi, tool e prodotti.

Tra le tematiche più di attualità si parlerà di semplificazione dello sviluppo (AppEngine, Google Web Toolkit) e di Google Gears, per migliorare l'esperienza Web degli utenti con nuove funzionalità.

I workshop di maggior richiamo saranno però quelli dedicati al social Web su OpenSocial e FriendConnect.

La partecipazione è gratuita, basta registrarsi qui.


iLinks

http://trentosh.blogspot.com/

“Il web è distruttivo. Internet non è indolore. Internet ha stravolto il mondo dell’informazione.

Al posto di pochi detentori dell’informazione oggi ce ne sono centinaia di milioni più potenziali. Può piacere o non piacere ma questo è quanto”. Riprendeva questa verità (via Marco Montemagno) il primo post di Oscar sul suo TrentOSh nell'estate del 2006, e da allora ha pubblicato diversi articoli (non troppi per la verità), ma ognuno di questi può risultare interessante e ancora attuale. Inoltre Oscar è logicamente un felice Mac User.



Alcune notizie non provengono da fonti ufficiali Apple.

Sono informazioni della settimana "raccolte" da vari siti legati al mondo Mac, che per motivi di tempo non sono state verificate e nemmeno pubblicate sul sito www.imaccanici.org.

Pertanto iMaccanici non ne garantiscono la veridicità e tantomeno se ne assumono la paternità e responsabilità.


Se vuoi iscrivere un amico a queste newsletter,

basta indicare l'indirizzo di posta elettronica a

info@imaccanici.org, oppure indicando

la sua mail nella nostra Homepage.

Se invece queste mail non ti fanno piacere

invia allo stesso indirizzo un bel "no grazie".


Grazie,




Se non visualizzi correttamente questa e-mail CLICCA QUI.