Cosa direste ad uno che non trova più felicità nella vita?

Per parlare di qualsiasi altra cosa che abbia poco o niente a che fare col mondo Mac :D

Moderatore: ModiMaccanici

Avatar utente
Alexanderbagpipe
Stato: Non connesso
Stella nascente
Stella nascente
Avatar utente
Iscritto il: mer, 21 mar 2007 20:20
Messaggi: 500

Top

Oggetto del messaggio: Cosa direste ad uno che non trova più felicità nella vita?

Messaggio da Alexanderbagpipe »

Lunedì comincio a lavorare e la mia fabbrica sta
(che bello il destino ah?)
dietro la casa di quella put___na della mia ex.

Per andare a lavoro dovrò rifare la strada che ho fatto per quattro anni felice perchè la vedevo, e da lunedì farò quella strada tutte le mattine e rivedrò ogni mattina le curve e i semafori che facevo ad occhi chiusi, ora penserò solo a come sta s___pando con il suo nuovo ragazzo conosciuto mentre lavorava in un altra città.

lei che mi diceva che da me voleva un figlio
lei che mi diceva che avrebbe amato solo me
lei che ha cominciato ad amare con me ed io con lei
lei che aveva paura che io la tradissi
lei che era contenta perché aveva solo me ed io solo lei

Già da un po' passavo un brutto periodo di depressione perchè la sognavo di notte, pensavo a lei anche frequentando altre ragazze, non riuscivo a togliermi questa p___ana dalla testa, ma ce la stavo quasi facendo
adesso non so neanche se ce la farò a finire la settimana.
Io non ho mai creduto nel suicidio, ma dicono che in depressione tutto è possibile.
Lo dico qui perché non credo ne parlerei a nessuno faccia a faccia.
Potete aiutarmi?
per cosa vale la pena di vivere in questo mondo di me__a secondo voi?
MacBook Pro 15" 2,33GHz intel core 2 duo 2GB di ram 667 MHz DDR2 SDRAM 2007

Avatar utente
Alexanderbagpipe
Stato: Non connesso
Stella nascente
Stella nascente
Avatar utente
Iscritto il: mer, 21 mar 2007 20:20
Messaggi: 500

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da Alexanderbagpipe »

:lol:
guardate che messaggio mi è arrivato da ebay appena ho finito di scrivere questo post:
Immagine
Se è da parte tua Dio,
non mi ha aiutato :cry:
MacBook Pro 15" 2,33GHz intel core 2 duo 2GB di ram 667 MHz DDR2 SDRAM 2007

Avatar utente
fab71
Stato: Non connesso
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: dom, 22 lug 2007 09:26
Messaggi: 579
Località: Great London

Top

Alexanderbagpipe ha scritto:Lunedì comincio a lavorare e la mia fabbrica sta
(che bello il destino ah?)
dietro la casa di quella put___na della mia ex.
Sai, potrei cominciare questo post con le solite frasi di circostanza ma so benissimo che chi si ritrova in una situazione come la tua, adesso è abbastanza sordo ed in ogni caso rimarrà stretto con le sue convinzioni.

La vostra storia, così come la descrivi, è la tipica storia di 2 persona che amano e fanno la loro esperierienza, la loro prima esperienza insieme -del resto lo hai anche riportato tu...-

Quello che posso dirti, è che oggi pare che il mondo intero ruoti intorno a lei, e che 1000 piccoli gesti che un tempo facevi dandotene una ragione oggi sembrano inutili perchè lei non c'è (e ti assilla il fatto che "un altro" stia facendo tutte le cose che tu facevi quando stavate insieme. E' dura, non c'è nulla da dire ma passerà, credimi. Ci vorrà del tempo (a volte anche molto) -a me per una storia in particolare c'è ne voluto, ben 3 anni prima di rendermi conto che la vita è meravigliosa ed insieme ad essa anche la persona che avevo conosciuto...-

Poi, ne avute ancora altre di storie... oggi, quasi 40enne e dopo aver terminato una storia di ben 13 anni (!) ho ri-trovato ancora la felicità e la voglia di godermi la vita in pieno... con una persona meravigliosa...

Non ti abbattere, tieni duro e fai quello strade (che un giorno, ad occhi chiusi ti portavano da lei) pensando a costruirti un futuro perchè, credimi, quasi sicuramente la vita, quella vera è cominciata il giorno in cui vi siete lasciati... (oggi, o forse domani, sarai una persona diversa, più forte e sicuramente più matura e questo ti aiuterà a vivere l'amore in modo completamente diverso...)

Avatar utente
elfica55
Stato: Non connesso
Maccanico attivo
Maccanico attivo
Avatar utente
Iscritto il: gio, 22 mar 2007 19:42
Messaggi: 331
Località: campobasso

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da elfica55 »

Think different!!!!!!!!!!!!!!!
Bello il tuo avatar.......sei tu? che chitarra è? sembra una strato............suona e suona e suona.........aiuta tanto.......a me ha aiutato tanto!!!
iMac 266 strawberry - ibook g3 - PB Titanium DVI- iMac G4 17"-iMac iSight - PowerBook G4 1,67 DL: Mac book Pro 2.5Ghz....win volant Apple manent!!!!!!!!!
and I'm a PRS Custom 22 player....

Avatar utente
fragrua
Stato: Non connesso
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 57735
Località: [k]ragnano

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da fragrua »

Io non ho mai creduto nel suicidio, ma dicono che in depressione tutto è possibile.
La depressione? Sei sicuro che sia davvero depressione?
:shock:
La depressione è "LA MORTE", sa hai questo dentro hai poche soluzioni, forse una.

Se invece sei solo ferito, arrabbiato, triste (tristissimo) e della vita non te ne può fregare di meno, allora sei solo "deluso", non *depresso*. Passerà, come passa tutto.

:wink:

Avatar utente
cucaio66
Stato: Non connesso
Maccanico assiduo
Maccanico assiduo
Avatar utente
Iscritto il: dom, 20 gen 2008 11:41
Messaggi: 242
Località: Roma (ma sono di Palermo)

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da cucaio66 »

Alexander leggendo quello che hai scritto mi hai fatto ricordare un periodo della mia vita molto triste. So cosa significa perdere una persona alla quale si è voluto tanto bene.
Ho 42 anni e a 14 ho perso mio padre che ricordo solo quando chiedeva a mia madre di essere portato in ospedale perchè non si sentiva bene, che ricordo dentro la camera di rianimazione dell'ospedale civico di Palermo con il prete che stava uscendo perchè ormai non c'erano speranze. poi il miracolo, un miracolo durato solo 3 anni perchè dopo mio padre non ce l'ha fatta ed è andato via da me senza nemmeno potermi dire qualcosa.
Ho un grande rimpianto che forse mi porterò per tutta la mia vita ed è quella che avrei voluto dirgli prima che andasse via quanto gli ho voluto bene. Per la prima volta a 14 anni ho pianto per tutto il suo tragitto verso il cimitero, quando ho visto la cassa con dentro mio padre che stava essere depositata dentro l'auto funebre è lì che si è spenta la fiamma della mia giovinezza e del mio futuro. Lo pensavo ma nemmeno i medici, gli psicologi che mi hanno visitato in quel periodo sapevano capire perchè mi rifugiavo in questo silenzio assurdo e impenetrabile. Per me quel silenzio era tutto invece, se me lo avessero tolto avrei fatto qualche cosa di insano, di spiacevole, così mia madre decise di distaccarmi da quell'ambiente e mi portò via da mia zia a Roma.
Lì conobbi molti ragazzi della mia età, uscivamo la sera, ci si andava a divertire e mi innamorai, mi lasciai e mi innamorai di nuovo.
Da quel momento ho capito che la vita va presa per i capelli, che dobbiamo e possiamo fottercene di quello che ci succede intorno, la mia pena più grande è stata e sarà avere perso un punto di riferimento, un faro della mia vita come è stato mio padre almeno per i miei primi 12 anni e non delle stupide ragazzine che non valevano nemmeno il solo mio pensiero. di donne dopo ne ho avute fin troppe, a volte anche sposate, non sai quante volte mi piazzavo con la macchina sotto le loro case e quando la sera vedevo i mariti andare a lavorare mi intrufolavo dentro le loro abitazioni e.....puoi immaginare da solo.
Vale la pena lasciare tutto e tutti per quello che ti è successo? Penso che da oggi in poi dovresti fare come me, fottertene e fottere...non so se ho reso il pensiero.
Vedrai che un giorno conoscerai la persona giusta, non dare limiti al tempo, l'amore vero come diceva qualcuno non possiamo misurarlo con il metro.
Io non conosco la tua età ma sicuramente avrai qualche anno in meno di me e già dovresti ritenerti fortunato perchè hai ancora una grande forza dalla tua parte, la giovinezza.
Pensa a tutti gli amici, ai tuoi genitori, ai colleghi di lavoro che conoscerai lì in fabbrica e vedrai che tra la folla, come per incanto, un volto, un viso, due occhi entreranno nel tuo cuore e sapranno farti dire un giorno "che stupido non ne valeva la pena" pensando al tuo passato.
Un grande abbraccio
Vito
iMac G4 PowerPC 1GHz HD ATA 80 GB DVD RW - DW - DL LG Elettronics 1.25 GB Ram NVIDIA GeFORCE 4MX 64 MB Leopard 10.5.2

Avatar utente
elia
Stato: Non connesso
Law Expert
Law Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 25 ott 2007 19:44
Messaggi: 1395
Località: Napoli

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da elia »

:?
Alex, non giudicarmi male... ora, anche se è Sabato, devo scendere di casa, per andare da uno scass*pal** agli arresti domiciliari: l'appuntamento era per le 16.30 e già so che, tra dieci minuti, mi chiamerà.
Non posso, per questo, scrivere e me ne dispiace... giuro! Immagino la tua tristezza e non appena tornerò, modificherò questo post: prometti a tutti noi che aspetterai questo magnifico e memorabile momento? 8)
In nome della nostra comune simpatia per Dovezza, daiiii...

p.s.: leggi in mp
Cia'
Elia

ore 23.27:
allora, eccomi qua di nuovo.
Alex, non serve esser triste...forse sono io che sono sbagliato, ma - per strada pensavo alle tante delusioni subite nella vita e che continuano ad "arrivarmi" addosso, senza però riuscire a togliermi la voglia di crederci ancora e pensavo alle mille parole da dirti, che poi, invece ho pensato poter riassumere in - poche parole per te: la tristezza che adesso hai dentro serve solo per caricare la molla che poi ti ritira su di nuovo.
Nessuno ti amerà mai come meriti o almeno sarai tu a non capirlo mai: è così per ogni uomo.
Non è importante se sia la donna, la moglie, l'amico, il collega, il capoufficio o solo il destino che ti allontana per un po' da qualcuno che ami: continua sempre a vivere come se dovessi donare tutto te stesso per le cose in cui credi e non lasciartele portare via.
La tristezza è questo: perdi di vista le cose vere e credi che qualcuno te le abbia portate via... invece sono sempre lì, solo un po' nascoste. Devi solo saperlo. Loro ti daranno forza e ti condurranno ancora una volta in porto: suona la tua chitarra, e regala i tuoi sentimenti alla tua musica. Questo ti aiuterà molto, come ha aiutato me: i suoni sono elastici e clorofilliaci. Prendono dal tuo cuore i tuoi sentimenti e li purificano.
Forrrrrrrrrrrrrrza!

Avatar utente
Alexanderbagpipe
Stato: Non connesso
Stella nascente
Stella nascente
Avatar utente
Iscritto il: mer, 21 mar 2007 20:20
Messaggi: 500

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da Alexanderbagpipe »

@ Fab:
Attualmente è il secondo anno che non stiamo insieme e credevo davvero di essere più forte di così.
È come un c..zo di virus, quella tr..ia mi rientra in testa e si mangia i miei pensieri, la mia concentrazione, la mia voglia di fare, la mia lucidità. e non credo più al passare del tempo.
Ca..o se hai chiuso una storia dopo tredici anni io sembro un pivello al confronto, questo mi fa stare meglio, ma soprattutto mi fa pensare: Quanto caxxo forte sei fab? come strac...zo ci riuscito?
Riguardo al vivere l'amore diversamente è proprio quello il problema:
avevo un rapporto esclusivo e unico che non avrò mai più. Credo veramente che il passare oltre e diventare più forte mi trasformerà in una persona peggiore, perchè riponevo in lei la speranza di un amore unico e perfetto, ora mi sento solo in vena di prendere chi capita per scopare e mandarla a fa.....lo, non riesco più a credere in un amore come l'ho sempre voluto, non riuscirò mai più a credere in una donna, ed è questo che mi distrugge, sapere che sarò causa dello stesso dolore che provo, per persone che magari non se lo meritano neanche.
@elfica
Si, sono io, la chitarra è un imitazione dell'ibaez, la squire, non mi serviva una chirtarrona per quello che faccio.
Suono poco, sono più che altro un cantante, ed è vero aiuta, ma ho passato quattro anni di momenti con lei e la musica, cantandole tutte le canzoni che sentvamo e che ci piacevano ho contaminato pian piano generi interi di musica con il ricordo di quella pu...na e adesso sembra che tutte le canzoni parlino di lei.
L'unica è scriverne sopra degli altri, altri momenti con altre ragazze, ma non abito in un posto bello e caldo come la vostra città, qui è un paesino freddo e la gente si fa sempre i caxxi suoi e nessuno ti da un cenno di intesa o di amicizia, sono tutte intente a tirarsela.
Non sai quanto è difficile conoscere gente nuova qui.
Ho passato un'estate a Campobasso, esattamente l'anno prima del terremoto.
beh, mai ho incontrato e visto tante ragazze belle e alla mano come lì, capisco che tutto il mondo è paese, ma la gente è veramente più accogliente e io non abito lì, o a Napoli, poi non ci sono più potuto andare perché non potevo permettermelo, e da allora avrò incontrato si e no una decina di ragazze, che qui sono una più complessata e fredda dell'altra.

@franz
Non so se è depressione, ma un mio amico diceva che i sintomi che ho per quello che faccio sono proprio i sintomi depressivi e di cercare di contrastarli o con la volontà o anche con farmaci antidepressivi.

@Vito:
Leggevo la storia di tuo padre e le lacrime scendevano da sole, come non volessero saperne che è da quando ho 10 anni che il dolore lo tengo dentro.
La sofferenza rende forti i forti e tu sei diventato un grande.
Si vede che conosci la mia situazione perchè anche secondo me fregarmene di tutte le stronzate sulla fedeltà e sulla correttezza e fare come dici tu mi farebbero riascere, ma per me è quasi impossibile:
Subito dopo esserci lasciati ho cominciato palestra, ho cominciato a vestirmi meglio, ho perso 10 kili allenandomi in palestra, ho fatto solarium, ho quasi dedicato la mia vita alla bellezza, ho reagito con la forza e la determinazione che ho sempre avuto, sapevo che la prima cosa da fare era trovare qualcun'altra, ma i problemi che ho scritto ad elfica restano, non ci sono tante persone qui, ed io non sono un gran chè di bellezza, per questo non sono un tipo spavaldo che va alla carica sicuro di sè, risultato: due anni di nulla più totale.
Ho 25 anni, e può darsi che prima o poi succeda come dici, e che qualcun'altra si presenti a farmi rinascere, ma quando? dopo due anni questo dolore non si abbassa neanche un po',e non importa quello che faccio, mi schiaccia e mi soffoca ogni giorno di più, Non penso ad altro che a farlo smettere, non ho più neanche la forza di sperare o di aspettare e da lunedì mattina la cosa si farà ancora più pesante.
Ricambio l'abbraccio Vito.

@Elia
non so chi tu sia o che cosa fai oltre al maccanico, ma devi essere stato almeno un po' nel sociale se sei così premuroso e pronto in tutto e per tutto a dare il tuo aiuto.
Adesso ho un idea di te come di quegli enormi operatori volontari della croce rossa che vengono a prenderti dopo l'incidente peggiore della tua vita, ti mettono in ambulanza e ti scaldano il cuore con le loro frasi o le loro battute nel tragitto all'ospedale, e se anche hai tutte le ossa rotte e il sangue che ti sgorga riesci a ridere e a stare meglio solo grazie alla loro presenza.
La mia molla si è caricata nei sei mesi tra l'ultima volta che l'ho vista e quando mi ha detto che era finita, come avrai letto poi l'ho scaricata facendo le migliorie che ho elencato su me stesso, ma dopo due anni di tentativi uno non ci crede più.
La musica mi aiuta ma mi rattristisce allo stresso tempo, non so più cosa fare.

Grazie a tutti ragazzi, siete meglio di una famiglia.
MacBook Pro 15" 2,33GHz intel core 2 duo 2GB di ram 667 MHz DDR2 SDRAM 2007

Avatar utente
cucaio66
Stato: Non connesso
Maccanico assiduo
Maccanico assiduo
Avatar utente
Iscritto il: dom, 20 gen 2008 11:41
Messaggi: 242
Località: Roma (ma sono di Palermo)

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da cucaio66 »

Si Alex siamo meglio di una famiglia, è stato questo il motivo per cui mi sono iscritto a questo forum e ho conosciuto persone come Voi, forse non è un caso, forse qualcuno da lassù mi ha portato qui e ha ridato un pò di speranza nella parola AMICIZIA.
Anch'io mi sono sentito solo in un tempo non troppo lontano, gli amici sopratutto quelli che dicevano di essere veri amici, quelli che mi dovevano sorreggere ed aiutare se ne sono scappati tutti perchè il mio cuore aveva ripreso a battere per una persona che mi ha portato due figli da crescere, straniera un pò come me che mi sento straniero in mezzo alla gente che incontro tutti i giorni.
Questa persona mi ha dato la cosa più bella che un uomo potrebbe desiderare e cioè la speranza, l'amore, e adesso a distanza di 3 anni sono felice di averla conosciuta e di dividere la mia vita insieme a lei.
Io vorrei tanto poterti dare ancora la speranza, non ti conosco ma è come se ti conoscessi da sempre, come gli altri di questo forum, come dici tu una grande famiglia unita e sincera.
Io non sono molto bravo con le parole, ma vorrei tanto e lo chiedo anche ai moderatori di organizzare qualcosa qui dalle mie parti per conoscerVi tutti, e tu saresti il primo che vorrei conoscere, stringerti la mano e insieme parlare anche di musica perchè come te anche io suono un pò la chitarra anche se ho studiato pianoforte.
Alex, mi sa che presto avremo modo di conoscerci, perchè se la montagna non va da maometto, allora maometto andrà dalla montagna, te lo assicuro.
Sei tu che sei grande, ricordalo sempre, persone come te rendono il mondo migliore e degno di essere vissuto almeno una volta e che con la tua sensibilità ci fai sentire piccoli ed insignificanti.
Se i moderatori non possono organizzare nulla io farò di tutto per venire a Napoli e conoscere tutti, aspetto l'estate per prendere un pò di ferie, nel frattempo ti abbraccio e spero di conoscerti prestissimo.
Vito
iMac G4 PowerPC 1GHz HD ATA 80 GB DVD RW - DW - DL LG Elettronics 1.25 GB Ram NVIDIA GeFORCE 4MX 64 MB Leopard 10.5.2

Avatar utente
elia
Stato: Non connesso
Law Expert
Law Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 25 ott 2007 19:44
Messaggi: 1395
Località: Napoli

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da elia »

Alexxxxxxxx,
in primis, NON CREDERE NEI FARMACI: a parte tutto e senza voler essere medico, Mercoledì hanno pubblicato il risultato di una ricerca secondo la quale - a parte l'assuefazione - praticamente tutti gli psicofarmaci non hanno che effetto placebo. Insomma, non servono a nulla (o a molto poco e solo per casi clinicamente disperati) e ala fine è molto meglio una chiacchierata con un amico o al bar.
Per il resto, io sono un avvocato penalista: non so se è "essere operatore del sociale" o "anti-sociale" :lol: ma certamente è un lavoro che ti fa scoprire tante povertà e disperazioni. Personalmente, più che evitare di difendere lo scippatore o il tossico, mi da pena, a volte, difendere il "colletto bianco", che dalla vita ha avuto tutto e ciò nonostante cerca di f*tt*r* il prossimo suo.
Cmq, se vuoi, ti racconto anch'io la mia storia - almeno un pezzetto: dopo 3 anni ed 1 settimana di fidanzamento, lei, che ogni mattina alle 8 mi svegliava per darmi il buongiorno, che faceva tutto con me e mi colmava di attenzioni, alla quale non avevo mai negato nulla, mi chiama e mi dice, invece del buongiorno, mentre ancora gli occhi erano impastati di sonno, "sai tesoro, non ti amo più".
E' stato come quando in Miseria e Nobiltà dicono a Totò "Domani, dove ti trovo ti trovo, una botta ti do e ti apro tutto questo".
Sono rimasto nel letto, con lo stesso pigiama, per sette giorni consecutivi e per dieci giorni non sono riuscito a mangiare, rimettendo anche l'acqua.
In quei dieci giorni, ho chiamato tutti gli amici, a rotazione...chiamavo in continuazione, perchè avevo bisogno di parlare, per capire e chiarire, soprattutto con me stesso. I miei due migliori amici, due allegroni, mi dicevano:
STEFANO (ingegnere...e dunque stolido di default): "Elia, cosa vuoi che ti dica... tanto qualsiasi cosa ti dico, non è che la cosa cambia, non è che lei torna"
e MARCO (programmatore informatico, il migliore dell'universo... ma un po' pessimista), ai miei sospiri mi disse: "Sì, Elia, lo so, lo so... tu ti senti male, il mondo ti sembra finire e tu vorresti morire"... insomma, Alex, se non mi sono suicidato allora, non lo faccio più.
Ho reagito, perchè poi, all'improvviso, senza un motivo apparente - o almeno senza che io me ne rendessi conto - ho capito che la mia vita sono solo io, quello che porto dentro e che nessuno o nessuna ha il diritto di portarmi via o di mortificare, così come non è giusto per nessuno.
Tu sei prezioso perchè hai qualcosa da comunicare e non possono esistere muri tra te e gli altri: certo, c'è il giorno che proprio non ti va, che ti sei sfrantumato le p***e, ma è cosa di poche ore.
Poi si ricomincia la salita.
Non ci pensare, a quella tipa: o buona o cattiva che fosse, evidentemente non è quello che la vita ti ha riservato e, sinceramente, per quello che dici, meglio così.
per il resto, non è che io voglio toglierti anche quelle poche certezze che hai, ma non credo che noi napoletani o noi merdionali siamo più socievoli degli altri: il "socievole", lo dice la parola, sta e vive "in società".
Noi siamo solo più espansivi: siamo chiacchieroni, ci intrighiamo del fattariello accaduto al vicino o a quello che passa per la strada, per parlarne o per ricavarne i numeri da giocare al lotto, ma siamo, anzi, anti-sociali.
Le nostre case, all'interno, anche a Barra o a Scampia, quartieri di estremo degrado, sono belle, linde e pinte, ma tutto il resto, dal condominio alla strada, fanno schifo, perchè ci riguardano solo in quanto ci servono, ma non perchè debbano essere tenuti in modo decoroso: servono solo a noi e solo per quei minuti "x" in cui le percorriamo, ma poi non ci preoccupiamo di tener bene le cose comuni o di conservarle.
Così anche per la politica, che ci serve solo per il nostro particolare e crea apparati di potere autoreferenziali.
Per il resto, la mia tristezza di questi giorni è: mia moglie aspetta un figlio.
Tu dirai: ma è bellissimo.
Sì, certo, la guardo negli occhi e non desidero null'altro, ma poi scendo a lavorare e mi chiedo: cosa darò a questo figlio?
Cumuli di immondizia e di rifiuti che vengono da ogni parte d'Italia (anche se gli altri connazionali pensano sia solo la nostra e ci guardano come appestati?) e che portano il cancro e la leucemia? Un preside di liceo del CENTRO, frequentato da quelli bene, che si arrende al degrado ed autorizza, sui giornali, tutti gli studenti ad entrare all'ora che più preferiscono (invece di far perdere a tutti l'anno o di convocare dei genitori che, a parte i soldi, non sanno insegnare nulla ai figli? figli che, per la propria condizione economica, saranno forse la classe media o alta, futura, di questa città)? La camorra che ti tenta, ogni giorno, con proposte di socialità alternativa e che ti vuol perdere in cambio di un profitto immediato ma effimero? La microcriminalità che attenta alla tua integrità ogni giorno e a cui non basta resistere nemmeno non reagendo o facendo finta di non vedere, perchè magari un ragazzino ti taglia la strada col motorino e se ti scappa di suonare il clacson, torna indietro e ti sfonda la macchina o ti accoltella? L'ignoranza e la povertà sempre più diffuse e da cui molta gente non vuole uscire, perchè è convinta che essere intelligenti sia sufficiente e coincida con l'essere sapienti ("alla scuola, avvoca', e che ci mandiamo a fare i figli alla scuola? tanto, noi napoletani siamo i pù intelligenti di tutti")? La sanità, dove la raccmandazione ci vuole anche per il pronto soccorso?
Tieni conto che io abito al centro di Napoli: a cento metri dalla Questura ed a 150 dal Municipio. Ho comprato un motorino ed al terzo giorno gli hanno smontato e rubato gli specchietti: ed ovviamente, devo anche sentirmi fortunato.
Anche queste sono riflessioni di profonda tristezza, come le tue: sono stato triste due giorni, poi ho detto a mia moglie: diamoci due anni di tempo, dopodichè ce ne andiamo.
Ma non al nord, non in umbria.
In Francia, in Portogallo, in Turchia, in posti e paesi civili.
Per noi significa buttare tutto quello che noi ed i nostri genitori prima di noi hanno costruito ed andare a ricominciare da un'altra parte.
Due giorni di cupi pensieri...poi la forza di sedersi a studiare tutti gli aspetti della questione: lo faccio per mio figlio e devo scegliere per lui, lo faccio per mia moglie e per me.
Anche tu, devi reagire per te: hai tutto, sei intelligente, sei spigliato, comprendi la musica, hai un lavoro, hai le tue gambe... hai un MAC!
Quando mia nonna è morta, dopo 45 anni di sedia a rotelle, mi ha detto: "Che stupida sono stata... per i primi quindici anni, avrei potuto ancora resistere e muovermi, fare molto di più ed invece li ho passati a piangermi addosso, per tenermi tutti vicino. Perdonatemi".
E tieni conto che mia nonna, da quella sedia a rotelle, smuoveva il mondo: era presidente di un Ente nazionale e girava l'Europa. Nel 1968 era stata prima dei non eletti alla Camera: quando di donne, in politica, forse, c'era solo la Iotti.
Faceva di tutto, ed avrebbe voluto fare di più.
Ciao bello... ora torno al mondo trivio di tutti giorni e faccio una scappata da Ikea.
Stay beautiful! 8)

Saiwa
Stato: Non connesso
Apprendista Maccanico
Apprendista Maccanico
Iscritto il: gio, 15 nov 2007 12:35
Messaggi: 70

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da Saiwa »

Tutti quanti noi abbiamo avuto una delusione nella vita. Non sto a giudicare la tua che, a quanto pare è molto difficile. Però posso solo dirti che è classico delle donne dirti che ti amano e che ameranno solo te, etc. Quella è la magia del momento che, un giorno o l'altro può anche spegnersi. Non mollare mai, tieni duro e affidati agli amici e chi ti stanno accanto e ti vogliono bene sicuramente di un amore incondizionato, gratuito e soprattutto senza false pretese.

Avatar utente
fab71
Stato: Non connesso
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: dom, 22 lug 2007 09:26
Messaggi: 579
Località: Great London

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da fab71 »

Alexanderbagpipe ha scritto:@ Fab:
Attualmente è il secondo anno che non stiamo insieme e credevo davvero di essere più forte di così.
È come un c..zo di virus, quella tr..ia mi rientra in testa e si mangia i miei pensieri, la mia concentrazione, la mia voglia di fare, la mia lucidità. e non credo più al passare del tempo.
Ca..o se hai chiuso una storia dopo tredici anni io sembro un pivello al confronto, questo mi fa stare meglio, ma soprattutto mi fa pensare: Quanto caxxo forte sei fab? come strac...zo ci riuscito?
Riesco a capirti benissimo... è come un pensiero fisso che ti trapana il cervello... e soprattutto, quando capita di rivederla senti (magari insieme a "lui") senti quella sensazione sconvolgente allo stomaco... ma ti ripeto, passerà credimi. Io ho pianto, ho fatto cose che mi hanno fatto perdere completamanente la mia dignità, ma oggi ci penso e sorrido incredulo... credimi, tieni duro e vai avanti tutto questo sarà solo un ricordo...

Ho troncato la mia storia di 13 anni perchè non avevo mai avuto il coraggio di farlo prima... mi ero reso conto che era un rapporto abitudinario, senza passione, senza stimoli... ma, non ci crederai, la cosa che mi ha fatto più soffrire al mondo è stata proprio lasciare quella persona, che ha sofferto in un modo indescrivibile (anche lei, ha perso completamente la sua dignità pur di riavermi compiendo gesti che non mi sarei mai aspettato...). Non ci crederai ma ho pianto ben più di una volta vedendo quanto soffriva, ma la razionalità è stata predominante e mi sono reso conto che piangevo e soffrivo per lei ma era solo compassione... ho tenuto duro (sono stato tentato + di una volta di tornare con lei per non vederla soffrire più) ma per una volta ho pensato a me stesso: non ero felice con lei, ho tenuto duro, sono stato egoista ed ora sono felice, con un'altra persona...

Riesci a capire? Devi essere egoista, pensare a te stesso, essere felice: lei ha fatto le sue scelte (scelte, motivate, sicuramente) tu adesso devi fare le tue, tirar fuori le palle e vivere ed essere felice... credimi, da qualche parte c'è la donna che ti amerà e che amerai con tutto te stesso e che sta solo aspettando che il destino vi faccia incontrare... sii fiducioso e sorridi, la vita è troppo bella e breve per perdere tempo a soffrire...

objection
Stato: Non connesso
Nuovo Maccanico
Nuovo Maccanico
Iscritto il: sab, 01 mar 2008 21:46
Messaggi: 8

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da objection »

Saiwa ha scritto:Tutti quanti noi abbiamo avuto una delusione nella vita. .
Io no :!: .

Avatar utente
fragrua
Stato: Non connesso
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 57735
Località: [k]ragnano

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da fragrua »

Allora certamente l'avrai data!
;-)

Avatar utente
elfica55
Stato: Non connesso
Maccanico attivo
Maccanico attivo
Avatar utente
Iscritto il: gio, 22 mar 2007 19:42
Messaggi: 331
Località: campobasso

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da elfica55 »

Su con la vita Alex............ti ringrazio per gli apprezzamenti su campobasso......non so cosa e come l'hai vista ma ti posso assicurare che non è proprio così.....tra l'altro è normalmente la città più fredda d'italia.....comunque se ci ricapiti avvisami che ci incontriamo.......tu di dove sei?
iMac 266 strawberry - ibook g3 - PB Titanium DVI- iMac G4 17"-iMac iSight - PowerBook G4 1,67 DL: Mac book Pro 2.5Ghz....win volant Apple manent!!!!!!!!!
and I'm a PRS Custom 22 player....