Intel o non Intel... Questo è il dilemma.

Tutto ciò che c'è di nuovo nel mondo della mela

Moderatore: ModiMaccanici

Avatar utente
fragrua
Stato: Non connesso
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 57752
Località: [k]ragnano

Top

Oggetto del messaggio: Intel o non Intel... Questo è il dilemma.

Messaggio da fragrua »

Ma secondo voi... se un G4 dual 867 è paurosamente più veloce di un Pentium 4 2600 che motivo c'era per Apple di passare ad Intel?

jemitho
Stato: Non connesso
Utente storico
Utente storico
Iscritto il: mer, 19 ott 2005 21:50
Messaggi: 49
Località: Napoli

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da jemitho »

Oltre ai motivi economici, credo che il bisogno derivi dal fatto che il G5 (stando alle notizie ufficiali) non aveva futuro cioè non poteva essere sviluppato, ed inoltre c'erano seri problemi per i portatili, infatti ad ora non esistono portatili apple equipaggiati con tale processore. Altro motivo? L'impegno massiccio chiesto a IBM nella fornitura dei PPC ai costruttori di console (sony, microsoft..) si vendono molte più console che mac, quindi IBM, già nota per i suoi ritardi, avrebbe dedicato sempre minor interesse al mercato dei computer, dedicando attenzione maggiore a chi le avrebbe fatto guadagnare di più...
Cmq, a mio avviso non tutto il male viene per nuocere, in questi giorni, mi sto dannando su un PC perchè devo consegnare dei progetti in dwg, immagina se avessi un "macintel" con il quale potrei tranquillamente fare il doppio boot e usare autocad sul mio mac...
Ultima modifica di jemitho il mer, 21 dic 2005 18:15, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
predatorfe
Stato: Non connesso
Admin
Admin
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 3371
Località: Castellammare di Stabia

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da predatorfe »

Secondo me c'è sotto qualcosa.... non so cosa ma c'è...

Ciao
Stefano Ferrara

jemitho
Stato: Non connesso
Utente storico
Utente storico
Iscritto il: mer, 19 ott 2005 21:50
Messaggi: 49
Località: Napoli

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da jemitho »

Non c'è niente sotto, solo che la Apple è una società di capitali quotata in borsa e applica le sue strategie in funzione di guadagnare di più, che poi una strategia può essere quella dello sfornare sistemi operativi e hardware da sogno... beh questo è un'altro paio di maniche, però dobbiamo scordarci un po' il vecchio motto, think different, quello andava bene ai tempi dei pirati di silicon valley, oggi sarebbe più appropriato un think money...

Avatar utente
fragrua
Stato: Non connesso
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 57752
Località: [k]ragnano

Top

Oggetto del messaggio: o qualcosa di nuovo oppure...

Messaggio da fragrua »

Invece credo che Intel stia preparando un processore "dedicato" per i Macintosh, altrimenti non avrebbe senso perdere l'altivec, l'architettura risc e la retrocompatibilità in cambio solo di un portatile "più" veloce, inoltre IBM ha pronto un un G5 powerpc a basso consumo. E sono certo che il G5 stia abbastanza avanti rispetto ad un Pentium4. Preferirei che la Apple togliesse dal listino i portatili, piuttosto che sconvolgere l'esistenza degli utenti e dei programmatori.

Avatar utente
predatorfe
Stato: Non connesso
Admin
Admin
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 3371
Località: Castellammare di Stabia

Top

Oggetto del messaggio: Re: o qualcosa di nuovo oppure...

Messaggio da predatorfe »

Fragrua ha scritto:...inoltre IBM ha pronto un un G5 powerpc a basso consumo. ...
Esattamente: il PPC 970FX è un g5 a basso consumo energetico, non capisco se apple stia "giocando" o facendo sul serio.... chissà

cia cia :D
Stefano Ferrara

melameccanica01
Stato: Non connesso
Utente storico
Utente storico
Iscritto il: dom, 20 nov 2005 10:53
Messaggi: 92

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da melameccanica01 »

io credo che l'accordo si sia rivelato necessario per abbassare i costi dei processori e per permettere uno sviluppo maggiore degli stessi e quindi delle macchine. io sono convinto che, perÚ, non si debba andare verso la creazioen di un ibrido apple-win, ma che apple debba pretendere (e credo lo fa‡) da intel processori mirate all'architetttura dellemacchine apple e non il contrario
L'importante non è vincere, ma partecipare...con soddisfazione alla sconfitta degli avversari

Avatar utente
fragrua
Stato: Non connesso
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 57752
Località: [k]ragnano

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da fragrua »

Io invece credo che stavolta si stia giocando troppo col fuoco.

jemitho
Stato: Non connesso
Utente storico
Utente storico
Iscritto il: mer, 19 ott 2005 21:50
Messaggi: 49
Località: Napoli

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da jemitho »

Gli ultimi "rumor" vogliono i nuovi macintel gi‡ da Gennaio... aspetto con ansia per vedere cosa succeder‡ e come cambier‡ la scena con l' "intel inside"
P.S.
Tralasciando le preoccupazioni serie relative al cosidetto "progetto palladium" ( http://kingofska90.altervista.org/kingofska90_0003.txt )

melameccanica01
Stato: Non connesso
Utente storico
Utente storico
Iscritto il: dom, 20 nov 2005 10:53
Messaggi: 92

Top

Oggetto del messaggio:

Messaggio da melameccanica01 »

io sono scettico per gennaio, ma staremo a vedere
L'importante non è vincere, ma partecipare...con soddisfazione alla sconfitta degli avversari

Avatar utente
Andrea@Mac
Stato: Non connesso
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: mer, 04 mar 2009 17:48
Messaggi: 1908
Località: Boston

Top

Oggetto del messaggio: Re: Intel o non Intel... Questo è il dilemma.

Messaggio da Andrea@Mac »

up! ;-)
Andrea@Mac | Give Peace a Chance

Avatar utente
fragrua
Stato: Non connesso
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 57752
Località: [k]ragnano

Top

Oggetto del messaggio: Re: Intel o non Intel... Questo Ë il dilemma.

Messaggio da fragrua »

STRA LOL!!!
Pensavo fosse tornato melameccanica01!!!
:D
La prima cosa su cui devi investire è il benessere del tuo corpo, l'unica cosa che ti porterai nella tomba.
Franz Grua (sarebbe fragrua)

In un mondo perfetto io sarei un essere inutile.
©2015 albertocchio

—> Uso corretto del Forum: https://goo.gl/9xOO0a

Immagine

Avatar utente
ndin
Stato: Non connesso
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: mer, 02 giu 2010 10:11
Messaggi: 1963
Località: Konoha

Top

Oggetto del messaggio: Re: Intel o non Intel... Questo è il dilemma.

Messaggio da ndin »

Però alla fine la ragione era solo ed esclusivamente allargare il mercato e rendere disponibili sw per windows su mac in modo più semplice.
Ma io tornerei tranquillamente ad un'architettura proprietaria Apple come i processori per iCosi. La loro stabilità, longevità ed efficienza deriva da questo. La crescente delusione degli utenti mac, almeno quelli che hanno provato il PPC, sta nel trovare stupidi problemi di driver che prima erano INIMMAGINABILI!.
Speriamo in un ritorno di fiamma per un A-qualcosa per mac. Speriamo.
La vita di uno shinobi non viene misurata in base a come ha vissuto, ma in base a ciò che ha fatto prima della morte.

Avatar utente
Hammarby
Stato: Non connesso
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 29 ott 2009 14:28
Messaggi: 4264
Località: Stockholm, SE

Top

Oggetto del messaggio: Re: Intel o non Intel... Questo è il dilemma.

Messaggio da Hammarby »

ndin ha scritto:Però alla fine la ragione era solo ed esclusivamente allargare il mercato e rendere disponibili sw per windows su mac in modo più semplice.
Ma io tornerei tranquillamente ad un'architettura proprietaria Apple come i processori per iCosi. La loro stabilità, longevità ed efficienza deriva da questo. La crescente delusione degli utenti mac, almeno quelli che hanno provato il PPC, sta nel trovare stupidi problemi di driver che prima erano INIMMAGINABILI!.
Speriamo in un ritorno di fiamma per un A-qualcosa per mac. Speriamo.
Mah,
io vedo invece il problema nascere dal fatto che Apple si è allineata alla strategia purtroppo comune di vendere prima l'HW senza che il SW sia pronto,
o meglio, risparmiando sui costi di integrazione e verifica.
E questo non migliora se passi ad una architettura diversa, se mai peggiora perché meno la piattaforma è diffusa e più costano lo sviluppo e la manutenzione.
Ognuno è come Dio lo ha fatto, ahimé...
...e spesso peggio.

Cervantes

Avatar utente
ndin
Stato: Non connesso
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: mer, 02 giu 2010 10:11
Messaggi: 1963
Località: Konoha

Top

Oggetto del messaggio: Re: Intel o non Intel... Questo è il dilemma.

Messaggio da ndin »

@Hammarby Volevo dire più o meno quel che hai detto tu. Il problema è che, finita l'era di Apple, non c'è nessuno che produca davvero HW e SW integrati. Anche Linux soffre questi problemi e non posso usarlo sui portatili (uno qualunque, anche quelli venduti con ubuntu installato) perché i driver non sono mai perfetti. Quelli di Apple vanno "meglio" di altri.
Quando ho scritto avevo in mente il confronto recente fra i vari tablet riguardo la durata della batteria. iPad vince a man bassa. E penso sia grazie alla migliore integrazione fra HW e SW.
Al contrario Android (che uso) e Linux (che uso) non offrono questa integrazione. E nemmeno OS X nelle versioni post Tiger/PPC. Mi piacerebbe davvero vedere una distro Linux sviluppata con Dell o altri fatta apposta per un HW. Non mi frega di grafica più o meno alla moda. Xfce va benissimo. Ma i driver grafici, la durata della batteria, le prestazioni della CPU quando è stressata, la stabilità del wifi e del bluetooth non sono cose da poco. E per ora OS X mi offre queste cose, sui vecchi Core 2 Duo con vecchie schede grafiche.
Vedremo quando dovrò cambiare macchina. Ma spero, ripeto, che si rendano conto che è lintegrazione fra SW w HW è il loro punto di forza, non l'App store o altri orpelli carini ma superflui.
La vita di uno shinobi non viene misurata in base a come ha vissuto, ma in base a ciò che ha fatto prima della morte.