Delle Diatribe.

Per parlare di qualsiasi altra cosa che abbia poco o niente a che fare col mondo Mac :D

Moderatore: ModiMaccanici

Avatar utente
mattleega
Stato: Non connesso
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 30 ott 2007 19:20
Messaggi: 19014

Top

Oggetto del messaggio: Re: Delle Diatribe.

Messaggio da mattleega »

digit.b ha scritto: Mi auguro di imitare gli Islandesi e la loro meravigliosa rivoluzione silenziosa
Rivoluzione silenziosa ?

Hanno cacciato i ladri, li hanno additati come coloro i quali, avendo firmato il debito, ne sono responsabili. si sono fatti restituire i colpevoli dai paesi nei quali erano fuggiti, se non ricordo male hanno nazionalizzato le banche e hanno dichiarato inesigibili i debiti vantati da creditori parassiti mondiali chiunque fossero.
Applicando tra l'altro le stesse regole inventate ed utilizzate precedentemente dagli americani senza che nessun paese trovasse alcunché da ridire.

Che palle hanno avuto! :shock:

Mi piacerebbe vederci assumere identiche iniziative. :(

Edit, scusate ma non avevo capito (meravigliosa rivoluzione silenziosa ) fosse un link ove si spiega tutto.
Buona e istruttiva lettura.
...

L’inerzia soddisfatta dei cittadini è all’origine di quella incredibile malattia che è la servitù volontaria

E se vivremo, sarà per calpestare i re.

Avatar utente
ecate
Stato: Non connesso
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: lun, 20 ago 2012 18:57
Messaggi: 598
Località: il web

Top

Oggetto del messaggio: Re: Delle Diatribe.

Messaggio da ecate »

a me l'offtopic piace se fatto civilmente e con buonsenso, c'è in ogni forum e non guasta mai.
Forse tornare a piccoli staterelli dominati dallo straniero è l'unica via d'uscita!
Per me significherebbe finire di nuovo nello stato pontificio e non ci penso proprio.

L'italia è un popolo diverso in europa, unico per molte cose, siamo lo stato con la percentuale più alta di non votanti credo, lasciamo fare al prossimo e poi gli diciamo "è colpa tua se tutto va male". Cercando di non prendere parte politica, faccio notare che il partito dei non votanti ha quasi la maggioranza, potrebbero rivoluzionare le cose ma non lo fanno, non si pongono il problema oppure pensano che sia inutile fare qualsiasi cosa. Sicuramente c'è una base culturale non adeguata, l'educazione civica scarseggia e la lungimiranza anche di più, tutto ciò porta a dire "sono tutti uguali" "andrà sempre peggio" etc. i miei antenati dicevano che per farsi benvolere dal popolo bisognava dargli panem et circenses e qualora ci fosse stato un problema palese, se ne doveva tirare fuori uno minore, ma più eclatante per celare il primo, questo i nostri politici lo hanno capito bene , non pensano all'italia ma alla loro sussistenza dentro quel palazzo, opposizione o governo poco importa basta essere eletti, per beneficiare di stipendi enormi e privilegi che solo nel nostro stato possono avere. Generazioni di persone che vivono con la carriera politica, come delle tartarughe centenarie fanno del governo il loro guscio e non ne vogliono uscire, finquando quel famoso filo viene reciso, e diventano miei clienti.. :twisted: Il cittadino medio non si cura dell'italia e dovrebbe iniziare a farlo, a chiedersi perché perchè perchè, fare azioni di massa e via dicendo, la prima andare a votare e manifestare dissenso con una scheda sbarrata, usare gli strumenti democratici per rivoluzionare quel covo di vecchi gufi e risanare l'italia da 0 (formar c:) infine la politica estera è conseguenza di quella interna, chi ci gestisce diventa preda di pesci più grandi, che danno un contentino e poi esigono il conto, giusto o sbagliato che sia, continueremo ad essere una delle ultime ruote del carro perchè a tutti sta bene così.
Tre mele hanno cambiato il mondo:
la mela di Adamo ed Eva,
la mela di Isaac Newton
e la mela morsicata di Steve Jobs!
_____________________________________