Domenica primo giorno di caccia (in Veneto)

Per parlare di qualsiasi altra cosa che abbia poco o niente a che fare col mondo Mac :D

Moderatore: ModiMaccanici

Avatar utente
Buck
Stato: Non connesso
Maccanico Pro
Maccanico Pro
Avatar utente
Iscritto il: dom, 11 gen 2009 17:52
Messaggi: 2112
Località: Riviera del Brenta (Ve)

Top

Oggetto del messaggio: Domenica primo giorno di caccia (in Veneto)

Messaggio da Buck »

Già domenica mattina presto, prima dell'alba si sentivano i colpi sordi delle doppiette provenire dalle valli e oggi leggo

http://corrieredelveneto.corriere.it/ve ... 9212.shtml

http://corrieredelveneto.corriere.it/ve ... 8946.shtml

Ed è solo il primo giorno.

Ma non basta una semplice passeggiata per godere appieno della natura?

Mah non riuscirò mai a capire questo che chiamano anche "sport"
Claudio
________________

Mac Book Pro 15" 2 GHz Intel Core Duo (R.I.P. - in perenne ricordo)
Mac Book Pro 13" 2,9 Intel Core i7
iPhone 4 16Gb bianco
iPad Air 16Gb bianco

Avatar utente
predatorfe
Stato: Non connesso
Admin
Admin
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 3373
Località: Castellammare di Stabia

Top

Oggetto del messaggio: Re: Domenica primo giorno di caccia (in Veneto)

Messaggio da predatorfe »

La questione va vista da due punti di vista, a mio parere.
In Germania, ad esempio, c'è il problema dei cinghiali che, essendo in sovrannumero, causano ingenti danni ai campi coltivati (grano, barbabietole etc). La causa della popolazione troppo numerosa deriva ovviamente proprio da questi campi che offrono cibo a volontà durante l'estate.
In questo caso non sono contrario all'abbattimento controllato (salame di cinghiale... gnam! :D )
Altra cosa è la caccia sportiva, che a mio parere va abolita.

Alla fine il problema è sempre l'uomo.
Stefano Ferrara

Avatar utente
Buck
Stato: Non connesso
Maccanico Pro
Maccanico Pro
Avatar utente
Iscritto il: dom, 11 gen 2009 17:52
Messaggi: 2112
Località: Riviera del Brenta (Ve)

Top

E' vero, stessa cosa nei colli euganei troppi cinghiali il cui abbattimento è controllato dalla guardia forestale, o il bosco del cansiglio sulle prealpi dove la popolazione di cervi è cresciuta a dismisura mettendo a repentaglio la loro stessa sopravvivenza e quindi deve essere mantenuta sotto controllo. Ma non vedo la sportività nel restare nascosti in una botte a pelo d'acqua, attendere che gli uccelli palustri si posino e bum!
Claudio
________________

Mac Book Pro 15" 2 GHz Intel Core Duo (R.I.P. - in perenne ricordo)
Mac Book Pro 13" 2,9 Intel Core i7
iPhone 4 16Gb bianco
iPad Air 16Gb bianco

Avatar utente
mattleega
Stato: Non connesso
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 30 ott 2007 19:20
Messaggi: 18998

Top

Oggetto del messaggio: Re: Domenica primo giorno di caccia (in Veneto)

Messaggio da mattleega »

Concordo e ammetto senza vergogna, che le due notizie riportate da Buck, di cui ho letto solo i titoli, mi hanno fatto molto piacere.
Vorrei ce ne fossero di più.

Io chiuderei i cacciatori in uno spazio chiuso tipo città abbandonata e li lascerei a cacciarsi tra loro, finalmente ad armi pari, per un mesetto. Senza cibo o acqua.
Così si che potremmo ammirare quelli veramente "duri"

Veder puntare una doppietta contro un leprottino inerme che ti guarda terrorizzato, mi indigna.
...

L’inerzia soddisfatta dei cittadini è all’origine di quella incredibile malattia che è la servitù volontaria

E se vivremo, sarà per calpestare i re.