Anaillogico & Digi il tale

Per parlare di qualsiasi altra cosa che abbia poco o niente a che fare col mondo Mac :D

Moderatore: ModiMaccanici

Avatar utente
mattleega
Stato: Non connesso
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 30 ott 2007 19:20
Messaggi: 19010

Top

Oggetto del messaggio: Re: Acquisto del giorno

Messaggio da mattleega »

U241 ha scritto:Per dover di cronaca e poiché queste info potrebbe essere utili ai più:

1) quasi tutti gli LP (quindi dischi analogici) prodotti dagli anni 80 in poi sono ricavati da Master Digitali che però in quegli anni muovevano i primi passi ed erano ancora abbastanza rozzi. Prova ad utilizzare uno dei primi lettori di CD (Philips 101) al confronto di uno di quelli odierni e scoprirai i grandi passi avanti fatti dalle tecnologie digitali.
2) ottenere un buon suono da un CD richiede apparecchiature poco costose, invece far suonare bene un LP richiede un discreto investimento Falso. La parte riguardante la lettura, forse, la dinamica del digitale però richiede amplificatori costosi e potenti che non clippino (squadrare l'onda sinusoidale per raggiunti limiti di potenza) distorcendo quindi enormemente e diffusori ancora più sofisticati per reggere tutto ciò che arriva loro.
3) l' analogico per ottenere il meglio ha bisogno di attente e fini regolazioni, cosa non necessaria per il digitale Vero
4) i supporti analoghi sono soggetti ad usura e chi ne risente è la qualità del suono.... Vedremo tra una decina di anni "della degradabilità dei supporti digitali" I CD ORO utilizzano appunto il nobil metallo per evitare il già verificato degrado dei normali cd.
I nastri d'epoca, incisi a 76cm/sec, sono ancora ad un livello sbalorditivo.
Ammesso che interessi a qualcuno, quando Vasco Rossi non sarà più udibile, Ella Fitzgerald continuerà a poter allietare le future generazioni.

...

L’inerzia soddisfatta dei cittadini è all’origine di quella incredibile malattia che è la servitù volontaria

E se vivremo, sarà per calpestare i re.

Avatar utente
iStefano
Stato: Non connesso
Genio guastatore
Genio guastatore
Avatar utente
Iscritto il: mer, 30 dic 2009 10:30
Messaggi: 8261
Località: Pomigliano D'Arco (NA)

Top

Oggetto del messaggio: Acquisto del giorno

Messaggio da iStefano »

Troppo lungo, chi mi fa un riassunto ??? :D


– Io scrivo su iMaccanici con iPhone e Tapatalk –

Scrivo su iMaccanici con TapaTalk per MacBook Air

Avatar utente
mattleega
Stato: Non connesso
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 30 ott 2007 19:20
Messaggi: 19010

Top

Oggetto del messaggio: Re: Acquisto del giorno

Messaggio da mattleega »

Cos'hai di meglio da fare?

Puoi leggere un rigo si e uno no come fa il capo,
non leggere affatto.

La prossima volta sarà tutta una novità.
...

L’inerzia soddisfatta dei cittadini è all’origine di quella incredibile malattia che è la servitù volontaria

E se vivremo, sarà per calpestare i re.

U241
Stato: Non connesso
Expert Latitante
Expert Latitante
Iscritto il: ven, 30 set 2011 17:52
Messaggi: 3648

Top

Oggetto del messaggio: Re: Acquisto del giorno

Messaggio da U241 »

mattleega ha scritto:
U241 ha scritto:Per dover di cronaca e poiché queste info potrebbe essere utili ai più:

1) quasi tutti gli LP (quindi dischi analogici) prodotti dagli anni 80 in poi sono ricavati da Master Digitali che però in quegli anni muovevano i primi passi ed erano ancora abbastanza rozzi. Prova ad utilizzare uno dei primi lettori di CD (Philips 101) al confronto di uno di quelli odierni e scoprirai i grandi passi avanti fatti dalle tecnologie digitali.
2) ottenere un buon suono da un CD richiede apparecchiature poco costose, invece far suonare bene un LP richiede un discreto investimento Falso. La parte riguardante la lettura, forse, la dinamica del digitale però richiede amplificatori costosi e potenti che non clippino (squadrare l'onda sinusoidale per raggiunti limiti di potenza) distorcendo quindi enormemente e diffusori ancora più sofisticati per reggere tutto ciò che arriva loro.
3) l' analogico per ottenere il meglio ha bisogno di attente e fini regolazioni, cosa non necessaria per il digitale Vero
4) i supporti analoghi sono soggetti ad usura e chi ne risente è la qualità del suono.... Vedremo tra una decina di anni "della degradabilità dei supporti digitali" I CD ORO utilizzano appunto il nobil metallo per evitare il già verificato degrado dei normali cd.
I nastri d'epoca, incisi a 76cm/sec, sono ancora ad un livello sbalorditivo.
Ammesso che interessi a qualcuno, quando Vasco Rossi non sarà più udibile, Ella Fitzgerald continuerà a poter allietare le future generazioni.



Prima di rispenderti chiedo ai mod o admin di trasferire questa discussione altrove.

1) Confondi i Master Digitali con i supporti e lettori CD.
Alla fine degli 80 inizi 90, i CD erano ancora tecnicamente inferiori all' LP, anche se questo era creato da un Master Digitale a dimostrazione del fatto che la qualità del suono era indipendente dalla tecnologia usata nel master ma dipendeva esclusivamente dal supporto di registrazione e dal lettore. Verso la fine degli anni 90 la musica è cambiata e il gap tra i due si è annullato del tutto, con qualche piccolo vantaggio per il CD in termini di durata e prestazioni a lungo termine.

2) Gli strumenti di nuova generazione studiati per il digitale, aumentano le prestazioni ed abbassano i costi.... ovvio che se vuoi adattare uno strumento vintage a lettori digitali qualche problemino salta fuori.

3) almeno su questo punto siamo d' accordo :) .

4) Il formato digitale è eterno, perché chiunque può fare una copia della propria musica su qualsiasi tipo di supporto HDD, CD, memorie allo stato solido. Come fai a farti una copia di un LP? Con la cassettina?? no.... deperibile anche quella, forse userai il digitale....

Questa diatriba mi ricorda molto quella in ambito fotografico tra analogico e digitale, dove molti, per amore del vintage, affermano ancora la superiorità dell' analogico.....
Cunnilingus is the new black
Un borioso egocentrico ©robertos
Un mac è per sempre, anche se tiene quasi dieci anni o' picciriddu ©pierecall
S'i fosse Apple, lo rallenterei

Avatar utente
Hammarby
Stato: Non connesso
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 29 ott 2009 14:28
Messaggi: 4648
Località: Stockholm, SE

Top

Oggetto del messaggio: Anaillogico & Digi il tale

Messaggio da Hammarby »

Ricomincio il thread con le ultime citazioni
mattleega ha scritto:
U241 ha scritto:Per dover di cronaca e poiché queste info potrebbe essere utili ai più:

1) quasi tutti gli LP (quindi dischi analogici) prodotti dagli anni 80 in poi sono ricavati da Master Digitali che però in quegli anni muovevano i primi passi ed erano ancora abbastanza rozzi. Prova ad utilizzare uno dei primi lettori di CD (Philips 101) al confronto di uno di quelli odierni e scoprirai i grandi passi avanti fatti dalle tecnologie digitali.
2) ottenere un buon suono da un CD richiede apparecchiature poco costose, invece far suonare bene un LP richiede un discreto investimento Falso. La parte riguardante la lettura, forse, la dinamica del digitale però richiede amplificatori costosi e potenti che non clippino (squadrare l'onda sinusoidale per raggiunti limiti di potenza) distorcendo quindi enormemente e diffusori ancora più sofisticati per reggere tutto ciò che arriva loro.
3) l' analogico per ottenere il meglio ha bisogno di attente e fini regolazioni, cosa non necessaria per il digitale Vero
4) i supporti analoghi sono soggetti ad usura e chi ne risente è la qualità del suono.... Vedremo tra una decina di anni "della degradabilità dei supporti digitali" I CD ORO utilizzano appunto il nobil metallo per evitare il già verificato degrado dei normali cd.
I nastri d'epoca, incisi a 76cm/sec, sono ancora ad un livello sbalorditivo.
Ammesso che interessi a qualcuno, quando Vasco Rossi non sarà più udibile, Ella Fitzgerald continuerà a poter allietare le future generazioni.

Ognuno è come Dio lo ha fatto, ahimé...
...e spesso peggio.

Cervantes

Avatar utente
Hammarby
Stato: Non connesso
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 29 ott 2009 14:28
Messaggi: 4648
Località: Stockholm, SE

Top

Oggetto del messaggio: Re: Acquisto del giorno

Messaggio da Hammarby »

Uffa, che me lo fate aprire a fare il nuovo thread?
Ognuno è come Dio lo ha fatto, ahimé...
...e spesso peggio.

Cervantes

Avatar utente
Hammarby
Stato: Non connesso
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 29 ott 2009 14:28
Messaggi: 4648
Località: Stockholm, SE

Top

Oggetto del messaggio: Re: Anaillogico & Digi il tale

Messaggio da Hammarby »

U241 ha scritto:
mattleega ha scritto:
U241 ha scritto:Per dover di cronaca e poiché queste info potrebbe essere utili ai più:

1) quasi tutti gli LP (quindi dischi analogici) prodotti dagli anni 80 in poi sono ricavati da Master Digitali che però in quegli anni muovevano i primi passi ed erano ancora abbastanza rozzi. Prova ad utilizzare uno dei primi lettori di CD (Philips 101) al confronto di uno di quelli odierni e scoprirai i grandi passi avanti fatti dalle tecnologie digitali.
2) ottenere un buon suono da un CD richiede apparecchiature poco costose, invece far suonare bene un LP richiede un discreto investimento Falso. La parte riguardante la lettura, forse, la dinamica del digitale però richiede amplificatori costosi e potenti che non clippino (squadrare l'onda sinusoidale per raggiunti limiti di potenza) distorcendo quindi enormemente e diffusori ancora più sofisticati per reggere tutto ciò che arriva loro.
3) l' analogico per ottenere il meglio ha bisogno di attente e fini regolazioni, cosa non necessaria per il digitale Vero
4) i supporti analoghi sono soggetti ad usura e chi ne risente è la qualità del suono.... Vedremo tra una decina di anni "della degradabilità dei supporti digitali" I CD ORO utilizzano appunto il nobil metallo per evitare il già verificato degrado dei normali cd.
I nastri d'epoca, incisi a 76cm/sec, sono ancora ad un livello sbalorditivo.
Ammesso che interessi a qualcuno, quando Vasco Rossi non sarà più udibile, Ella Fitzgerald continuerà a poter allietare le future generazioni.



Prima di rispenderti chiedo ai mod o admin di trasferire questa discussione altrove.

1) Confondi i Master Digitali con i supporti e lettori CD.
Alla fine degli 80 inizi 90, i CD erano ancora tecnicamente inferiori all' LP, anche se questo era creato da un Master Digitale a dimostrazione del fatto che la qualità del suono era indipendente dalla tecnologia usata nel master ma dipendeva esclusivamente dal supporto di registrazione e dal lettore. Verso la fine degli anni 90 la musica è cambiata e il gap tra i due si è annullato del tutto, con qualche piccolo vantaggio per il CD in termini di durata e prestazioni a lungo termine.

2) Gli strumenti di nuova generazione studiati per il digitale, aumentano le prestazioni ed abbassano i costi.... ovvio che se vuoi adattare uno strumento vintage a lettori digitali qualche problemino salta fuori.

3) almeno su questo punto siamo d' accordo :) .

4) Il formato digitale è eterno, perché chiunque può fare una copia della propria musica su qualsiasi tipo di supporto HDD, CD, memorie allo stato solido. Come fai a farti una copia di un LP? Con la cassettina?? no.... deperibile anche quella, forse userai il digitale....

Questa diatriba mi ricorda molto quella in ambito fotografico tra analogico e digitale, dove molti, per amore del vintage, affermano ancora la superiorità dell' analogico.....
Ognuno è come Dio lo ha fatto, ahimé...
...e spesso peggio.

Cervantes

Avatar utente
mauropasha
Stato: Non connesso
Geniale
Geniale
Avatar utente
Iscritto il: sab, 07 giu 2008 15:51
Messaggi: 13910
Località: Bari

Top

Oggetto del messaggio: Re: Acquisto del giorno

Messaggio da mauropasha »

Hammarby ha scritto:Uffa, che me lo fate aprire a fare il nuovo thread?
Aprite e sarà tutto trasferito…
:wink:
mauro
se non sai cosa stai per fare, non lo fare
senza dimenticare che sbagliando s'impara

Avatar utente
Hammarby
Stato: Non connesso
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 29 ott 2009 14:28
Messaggi: 4648
Località: Stockholm, SE

Top

Oggetto del messaggio: Re: Acquisto del giorno

Messaggio da Hammarby »

mauropasha ha scritto:
Hammarby ha scritto:Uffa, che me lo fate aprire a fare il nuovo thread?
Aprite e sarà tutto trasferito…
:wink:
Ho aperto il thread "Anaillogico & Digi il tale" in offtopic, e mi prudono le dita per scriverci la mia :-)
Ognuno è come Dio lo ha fatto, ahimé...
...e spesso peggio.

Cervantes

U241
Stato: Non connesso
Expert Latitante
Expert Latitante
Iscritto il: ven, 30 set 2011 17:52
Messaggi: 3648

Top

Oggetto del messaggio: Re: Anaillogico & Digi il tale

Messaggio da U241 »

aspettiamo che qualche verdone trasferisca il tutto in blocco.
:D
Cunnilingus is the new black
Un borioso egocentrico ©robertos
Un mac è per sempre, anche se tiene quasi dieci anni o' picciriddu ©pierecall
S'i fosse Apple, lo rallenterei

Avatar utente
mattleega
Stato: Non connesso
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 30 ott 2007 19:20
Messaggi: 19010

Top

Oggetto del messaggio: Re: Acquisto del giorno

Messaggio da mattleega »

U241 ha scritto:
Prima di rispenderti chiedo ai mod o admin di trasferire questa discussione altrove.

1) Confondi i Master Digitali con i supporti e lettori CD. No, forse non mi sono spiegato bene: è la tecnologia digitale che è, in quegli anni, agli albori, quindi anche i Master digitali; la qualità dei riproduttori ne è l'esempio lampante


2) Gli strumenti di nuova generazione studiati per il digitale, aumentano le prestazioni ed abbassano i costi.... ovvio che se vuoi adattare uno strumento vintage a lettori digitali qualche problemino salta fuori. E' un tuo assioma, io non pretendo di adattare strumenti vintage a tecnologie moderne, se vuoi ottenere il massimo dai tuoi supporti musicali non pensare di poter abbassare i costi, anzi!
I formula 1 di quest'anno, per ottenere prestazioni migliori di quelle degli anni 70, richiedono tecnologie e costi infinitamente superiori.

3) almeno su questo punto siamo d' accordo :) .

4) Il formato digitale è eterno, perché chiunque può fare una copia della propria musica su qualsiasi tipo di supporto HDD, CD, memorie allo stato solido. Come fai a farti una copia di un LP?
Con le stesse tecnologie che usi tu oggi, perché a me dovrebbero essere precluse?
Io non ho sostenuto la superiorità dell'analogico rispetto al digitale, ho solo detto che grazie a quello che esisteva allora ed alle continue ricerche ed evoluzioni, si è arrivati ad un livello potenzialmente elevatissimo.
Peccato che tutto questo lavoro sia oggi offeso dalla imperante moda di ascoltare scorreggette compresse riproducenti musica di cui decenni fa esistevano versioni meglio suonanti.

Questa diatriba mi ricorda molto quella in ambito fotografico tra analogico e digitale, dove molti, per amore del vintage, affermano ancora la superiorità dell' analogico.....
Io questo non sono in grado di affermarlo, ricordo ancora però con estremo piacere, le notti passate in camera oscura a stampare magari una foto.
Se poi parti dal presupposto di stampare una foto fatta in digitale, con la stessa qualità di una analogica di allora, a pari formato grandicello, considerando i costi delle attrezzature necessarie, l'impossibilità da parte delle persone comuni di acquistare dette attrezzature, devi convenire che la grande qualità su formati medi (di stampa) è probabilmente appannaggio dell'analogico.
Anche qui inoltre, la grande presunta qualità viene svilita da una visione a schermo a 72 pixel o, peggio, sullo schermo di un telefonino.
...

L’inerzia soddisfatta dei cittadini è all’origine di quella incredibile malattia che è la servitù volontaria

E se vivremo, sarà per calpestare i re.

Avatar utente
Hammarby
Stato: Non connesso
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 29 ott 2009 14:28
Messaggi: 4648
Località: Stockholm, SE

Top

Oggetto del messaggio: Re: Anaillogico & Digi il tale

Messaggio da Hammarby »

Rispondo un po' a tutti e due

L'HiFi commerciale inizia con i Long Playing, i supporti precedenti non permettevano un rapporto S/N sufficiente, certo a livello professionale
i registratori a bobina erano già HiFi, purché usati ad alta velocità e con nastri buoni (Ampex, Studer e pochi altri)

Le prime registrazioni digitali usavano le videocassette VHS, non erano affatto rudimentali in quanto i convertitori A/D esistevano già da tempo,
piuttosto quello che non era ancora sofisticato come oggi era il mixaggio e la post elaborazione, ad ogni modo una registrazione digitale
è sempre stata all'altezza di una ottima registrazione analogica su nastro ad alta velocità.

I primi lettori CD commerciali (ad esempio il Philips citato) aveva un convertitore D/A a 14 bit invece che a 16, il che limita notevolmente i risultati.

Un amplificatore con rapporto S/N superiore a 100dB va benissimo per il digitale, e ne esistevano già negli anni '70 (bastava pagare)

Questi amplificatori sono chiaramente analogici, e come sempre o si selezionano attentamente i componenti oppure si usano delicate regolazioni

I CD sono sempre stati superiori agli LP, offrendo circa 30dB in più di rapporto S/N e diafonia nulla, certo che prendere un LP e metterlo su CD tout-court
come si faceva con i primi CD non ne sfrutta le possibilità.
Ognuno è come Dio lo ha fatto, ahimé...
...e spesso peggio.

Cervantes

Avatar utente
mattleega
Stato: Non connesso
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 30 ott 2007 19:20
Messaggi: 19010

Top

Oggetto del messaggio: Re: Acquisto del giorno

Messaggio da mattleega »

Hammarby ha scritto:
mauropasha ha scritto:
Hammarby ha scritto:Uffa, che me lo fate aprire a fare il nuovo thread?
Aprite e sarà tutto trasferito…
:wink:
Ho aperto il thread "Anaillogico & Digi il tale" in offtopic, e mi prudono le dita per scriverci la mia :-)
Attendo con ansia nuovi competenti interlocutori.
...

L’inerzia soddisfatta dei cittadini è all’origine di quella incredibile malattia che è la servitù volontaria

E se vivremo, sarà per calpestare i re.

Avatar utente
mauropasha
Stato: Non connesso
Geniale
Geniale
Avatar utente
Iscritto il: sab, 07 giu 2008 15:51
Messaggi: 13910
Località: Bari

Top

Oggetto del messaggio: Re: Anaillogico & Digi il tale

Messaggio da mauropasha »

divertitevi...
mauro
se non sai cosa stai per fare, non lo fare
senza dimenticare che sbagliando s'impara

Avatar utente
mattleega
Stato: Non connesso
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 30 ott 2007 19:20
Messaggi: 19010

Top

Oggetto del messaggio: Re: Anaillogico & Digi il tale

Messaggio da mattleega »

Ineccepibile. :)

Non potendo commentare oltre, vado a nanna. :cry:

Grazie Mauro.
...

L’inerzia soddisfatta dei cittadini è all’origine di quella incredibile malattia che è la servitù volontaria

E se vivremo, sarà per calpestare i re.