Simbolo di divieto, una tortura.

Mac OS X e le sue Applicazioni

Moderatore: ModiMaccanici

gianlucapicci23
Stato: Non connesso
Apprendista Maccanico
Apprendista Maccanico
Iscritto il: gio, 20 dic 2018 19:19
Messaggi: 11

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da gianlucapicci23 »

Confermo, problema risolto facendo la prova del nove: ho montato il nuovo cavo SATA, messo l'SSD SanDisk che prima non veniva verificato e riparato ed ho provato a fare inizializzazione e verifica ed è andato tutto bene. Ho rimesso l'SSD Samsung e fatto installazione pulita e ora va tutto liscio. Grazie mille ragazzi per il supporto e per le dritte, alla fine ho vinto io :lol:

Avatar utente
Scialla
Stato: Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: mer, 12 ago 2009 19:27
Messaggi: 16816
Località: Torino

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da Scialla »

Bene!!! :)

Una conferma in più che il sospettato è alla fine il colpevole!! (maledetto maggiordomo!!) :D
 Il futuro (Apple)? Nammerda!

Di un costoso Mac si può fare a meno, di macOS no... (cit. fax)

gianlucapicci23
Stato: Non connesso
Apprendista Maccanico
Apprendista Maccanico
Iscritto il: gio, 20 dic 2018 19:19
Messaggi: 11

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da gianlucapicci23 »

Ma sì, avevo pensato anche io fosse il SATA ma alla Apple mi hanno detto "se il cavo legge i dischi, vuol dire che funziona". Maledetti... :D

Avatar utente
Paolofast
Stato: Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 3277

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da Paolofast »

gianlucapicci23 ha scritto:
sab, 12 gen 2019 21:48
ma alla Apple mi hanno detto "se il cavo legge i dischi, vuol dire che funziona".
UN tecnico.
AppleStore o centro autorizzato non di proprietà Apple?
C'è differenza.
Nei centri autorizzati si va a fortuna: puoi trovare il mago dell'hardware come uno che non distingue un iPhone da una lavatrice.
Negli AppleStore, in teoria, dovrebbero essere tutti preparati, visti i controlli che fanno, ma qualche caso di impreparazione si è verificato anche da loro.
*
*
Se installando Yosemite, El Capitan, Sierra, High Sierra, Mojave o Catalina, il Mac vi dice che l'installer è danneggiato, non è danneggiato, ha il certificato scaduto. Leggete qui:
viewtopic.php?f=33&t=46076
In pratica o scarichi l'installer aggiornato o modifichi la data nell'orologio del Mac.

wolveryne88
Stato: Non connesso
Nuovo Maccanico
Nuovo Maccanico
Iscritto il: ven, 24 gen 2020 11:08
Messaggi: 3

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da wolveryne88 »

Salve a tutti, mi inserisco in questa discussione, anche se un po datata per rispolverare questo problema. Precisamente ho un iMac 4k 21 late 2015, con Fusione Drive di 2 Tb.. Da circa 3 mesi, ho il problema del simbolo di divieto che non riesco a risolvere. Il mac funziona, ma lasciandolo inattivo o anche in stop, lo ritrovo acceso con il simbolo, oppure in casi rari, mentre lo utilizzo si blocca e devo resettarlo con lo spegnimento forzato. Detto ciò, vengo da 2 visite in questi mesi all'apple store (marcianise) dove mi hanno fatto ripetuti controlli ( non aprendo il mac, ma collegandolo ai loro terminali) senza riscontrare problemi hardware. A questo punto, al primo intervento hanno provato a reinstallare il sistema operativo, non solo nelle varie modalità recovery previste, ma resettando da terminale anche i 2 dischi del fusion drive che secondo loro a seguito degli aggiornamenti negli anni erano abbastanza "confusionati". Detto ciò sono rientrato a casa, ma ovviamente il problema non è andato via, quindi sono ritornato e a questo punto dopo il solito check (questa volta di 2 ore) fatto tramite terminale (zero problemi), il tecnico mi ha detto che il problema probabiblmente dipendeva da Catalina e dalla sua modalità dividere e comunicare con gli hard disk esistenti, quindi ha optato come soluzione per un downgrade a Movaje, assicurandomi che avrebbe risolto il tutto. Accettato questo "compromesso", sono rientrato, e ho di nuovo verificato che il problema non era superato; c'è da dire che il mio iMac sicuramente è diventato più "Stabile", ma non mi hanno risolto assolutamente il problema. Ad oggi, dopo quasi un mese di utilizzo senza la ricomparsa del simbolo divieto, ho voluto riprovare a installare Catalina, con la speranza che tutto fosse risolto, ma invece a distanza di un giorno è ricomparso il divieto.
Dopo tutta questa ampia ricostruzione, volevo sapere se qualcuno di voi può darmi qualche soluzione o comunque può consigliarmi cosa fare, dal momento che leggendo su internet, e d'accordo con la soluzione riscontrata in questo post io ho molti sospetti che il problema derivi dal cavo SATA. Avendone anche parlato con il tecnico il quale nonostante avesse dubbio su ciò mi ha lasciato una nota sulla riparazione, consentendomi eventualmente di richiedere la sostituzione del cavo presso l'apple store stesso (al costo di circa € 100 circa, essendo il mac fuori garanzia).

Avatar utente
iMaurizio
Stato: Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: ven, 12 set 2014 03:21
Messaggi: 2679

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da iMaurizio »

Se lo fai aprire per cambiare il cavo, io approfitterei dell'occasione per mettergli un SSD. :coffee2:

Avatar utente
faxus
Stato: Non connesso
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente
Iscritto il: lun, 02 giu 2014 15:12
Messaggi: 29824
Località: Circondato dalle bufale

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da faxus »

Benvenuto.

Se vuoi presentarti alla comunità puoi farlo da
http://www.imaccanici.org/forum/viewforum.php?f=30
Saremo in tanti a salutarti.

E se metti un SSD decente, oggi costano molto poco, elimina il Fusion Drive.
Installa sull'SSD e basta.
L'HD residuo lo puoi ancora usare, volendo, per la sola archiviazione.
Ma anche quello, avendo ormai qualche anno, lo puoi sostituire


(100 euro per la sostituzione del cavetto... Follia)

wolveryne88
Stato: Non connesso
Nuovo Maccanico
Nuovo Maccanico
Iscritto il: ven, 24 gen 2020 11:08
Messaggi: 3

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da wolveryne88 »

Cambiare l'hd con un ssd l'ho pensato anch'io ma al di là di questo voglio individuare prima il problema, per capire se vale la pena tentare di ripararlo; anche perchè loro non mi hanno escluso che nella peggiore delle ipotesi tutto questo possa dipendere dalla scheda logica e a quel punto farei un altro ragionamento... anche se lo hanno ritenuto improbabile dato che da tutti i test effettuati non è apparso nulla.
Perciò secondo voi tutto questo può dipendere da un semplice cavo Sata?? Lo so, la sostituzione di un cavo che costa 4 spicci per 100 è follia, ma se mi risolve il problema l'accetto. (Volendo essere precisi il costo della riparazione è 10 € per il cavo, il resto è l'intervento, + IVA :P :roll: )

Avatar utente
faxus
Stato: Non connesso
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente
Iscritto il: lun, 02 giu 2014 15:12
Messaggi: 29824
Località: Circondato dalle bufale

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da faxus »

Infatti, cambiando l'SSD paghi un solo intervento tecnico, praticamente avrai il cavetto a prezzo di costo.

Poi, sapere se effettivamente è responsabilità del cavetto lo puoi sapere solo in assistenza

wolveryne88
Stato: Non connesso
Nuovo Maccanico
Nuovo Maccanico
Iscritto il: ven, 24 gen 2020 11:08
Messaggi: 3

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da wolveryne88 »

In assistenza "ufficiale" nemmeno lo potrei fare, perchè mi diceva il tecnico che loro l'intervento lo possono fare sostituendo soltanto il pezzo con uno nuovo identico, in questo caso l'HDD meccanico con un altro senza poter fare modifiche e mettere quindi SSD! Quindi eventualmente dovrei farlo al di fuori dei canali ufficiali, e qui mi ricollego sempre al mio dubbio di prima....ne vale la pena rischiare se poi il problema non è legato al cavo sata, ma è qualcosa di più serio?!

Avatar utente
Scialla
Stato: Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: mer, 12 ago 2009 19:27
Messaggi: 16816
Località: Torino

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da Scialla »

Il discorso dell'assistenza ufficiale è valido se sei nel periodo di garanzia ma, se il tuo mac è del 2015, non credo sia possibile.

Qualsiasi negozio, anche del circuito di assistenza ufficiale (non negozi Apple) può quindi fare quello che gli chiedi, del resto li paghi.....
 Il futuro (Apple)? Nammerda!

Di un costoso Mac si può fare a meno, di macOS no... (cit. fax)

Avatar utente
J.T.Kirk
Stato: Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: sab, 07 nov 2015 12:00
Messaggi: 3014

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da J.T.Kirk »

faxus ha scritto:
ven, 24 gen 2020 11:47
(100 euro per la sostituzione del cavetto... Follia)
Settimana scorsa il tecnico della caldaia mi trova il collettore di scarico dei fumi (vapore acqueo, è a condensazione) arrugginito e con una crepa che fa filtrare l'acqua.
Mi chiamano per la sostituzione e il preventivo è di 76 euro.
40 euro il pezzo (è un raccordo di tubo (ora in plastica) lungo 15 cm) e il resto manodopera (sfilare il pezzo e infilare il pezzo nuovo).
Gli ho detto che passo a prendere il pezzo e lo monto da me.

Nota: i tubi delle caldaie a condensazione li ho trovati al Bricoman a meno di 5 euro per una lunghezza di 1m.
https://www.bricoman.it/it/tubo-fumi-ca ... -10017414/
Nota 2: Controllo della pressione vasi di espansione, controllo dei fumi, controllo anodo e spolverata con aspirapolvere, 110 Euro.
.
Messaggio nascosto. Agitare la bacchetta e pronunciare "Aparecium"

"Non auro, sed ferro, recuperanda est patria" - Marco Furio Camillo

Avatar utente
J.T.Kirk
Stato: Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: sab, 07 nov 2015 12:00
Messaggi: 3014

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da J.T.Kirk »

wolveryne88 ha scritto:
ven, 24 gen 2020 15:13
[...] ne vale la pena rischiare se poi il problema non è legato al cavo sata, ma è qualcosa di più serio?!
Acquista un SSD e lo metti in un box esterno.
Installi il sistema e avvii il mac da quel disco.
Se non si verificano più quei problemi è quasi sicuro che sia il cavo.

Codice: Seleziona tutto

https://www.amazon.it/Inateck-Custodia-Esterna-Supporta-Ottimizzato/dp/B075TXT3RZ/

Codice: Seleziona tutto

https://www.amazon.it/UGREEN-Esterno-Enclosure-Anti-Urto-Toshiba/dp/B06XWRRMYX/
poi apri il mac, sostituisci cavo e disco e richiudi.

Oppure continui a usare il mac con il disco esterno (funziona bene lo stesso).
.
Messaggio nascosto. Agitare la bacchetta e pronunciare "Aparecium"

"Non auro, sed ferro, recuperanda est patria" - Marco Furio Camillo

Avatar utente
faxus
Stato: Non connesso
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente
Iscritto il: lun, 02 giu 2014 15:12
Messaggi: 29824
Località: Circondato dalle bufale

Top

Oggetto del messaggio: Re: Simbolo di divieto, una tortura.

Messaggio da faxus »

J.T.Kirk ha scritto:
ven, 24 gen 2020 16:02
... Gli ho detto che passo a prendere il pezzo e lo monto da me...
Lo dici a uno che si sta restaurando un'intera casetta comprata in disuso.
Compresi orto rialzato, impianti, arredi e mobili, porte, finestre e finiture interne.
Escluso l'idraulico, l'elettrico e le murature pesanti...


Vowerine88, il cavetto puoi tentare di sostituirlo da solo.

È delicato solo nei piedini della connessione, da fare con un po' di cura.
Eventualmente agisci più sulla parte cavetto che sul piedino.
Male che va compri un altro cavetto, anche due, ma comunque risparmi soldi e anche tempo.

Cambiare l'SSD non è molto più difficile che cambiare le batterie al mouse...
In ogni caso prova come consigliato sopra.

Alla peggio un riparatore privato prende circa 30-40 euro per una mezzora, dipende dalla città.
È il tempo che ci vuole per fare il tutto, oltre ai pezzi da sostituire