aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Mac OS X e le sue Applicazioni

Moderatore: ModiMaccanici

utente_autoeliminato
Pietra Miliare Maccanica
Pietra Miliare Maccanica
Iscritto il: mar, 27 feb 2018 05:36
Messaggi: 1273
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: sab, 16 giu 2018 19:42

Ci sono tante altre cose da provare.. reset pram, reset smc, riparazione permessi utente, eliminare cache e varie con onyx e non so quanti altri tentativi... aspetta altri pareri di altri utenti, ma fare backup e inizializzare il disco la vedo come la soluzione primaria. Se hai il software da re installare in 2-3 ore in base alla tua velocità e quella del mac reinstalli e personalizzi il mac come prima.
Quest'utente è stato eliminato su sua richiesta. Le tracce dei messaggi scritti restano ai fini storici. [admin]
faxus
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente
Iscritto il: lun, 02 giu 2014 15:12
Messaggi: 26833
Località: Tra bufale e mare
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: sab, 16 giu 2018 20:07

Posta un check in forma umana leggibile.

Per favore, come richiesto due volte
faxus
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente
Iscritto il: lun, 02 giu 2014 15:12
Messaggi: 26833
Località: Tra bufale e mare
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: sab, 16 giu 2018 20:12

paolinoweb ha scritto:
sab, 16 giu 2018 19:42
... inizializzare il disco la vedo come la soluzione primaria...
È una soluzione alla Windows.

Ma anche alla Mac, volendo.
In genere aspettiamo di aver letto correttamente ed eventualmente indagato.

Inizializzare è una sconfitta.
Prima di gettare le armi gettiamo un'occhiata al problema.
Poi si fa sempre in tempo ad arrendersi
Questa non è una firma, sono contro le firme
.
.
Paolofast
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 2331
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: dom, 17 giu 2018 10:23

Allora, Apple ha previsto una procedura per quando il sistema operativo fa le bizze perché qualche componente si è danneggiato, ma tutto il resto (programmi, preferenze, cartella utente) è a posto.
Non servono chiavette, riti woodoo o altro.
Basta far partire il Mac dalla partizione recupero e all'avvio compare una finestra con quattro opzioni. Prima si sceglie la quarta (Utility disco) e si dà una bella controllata al disco con S.O.S., poi si chiude Utility disco e si sceglie la seconda opzione per reinstallare il sistema senza formattare.
Occorre l'Apple Id.
Una volta partita la reinstallazione ogni componente del sistema operativo viene sostituito con lo stesso componente sicuramente funzionante, mentre programmi, preferenze, cartella utente, ecc. non vengono toccati.
Alla fine si riavvia e ci si trova il Mac con le stesse caratteristiche di prima (di nuovo: programmi, preferenze, cartella utente, ecc.) intatte, ma il sistema operativo perfettamente funzionante.
Funziona nel 99,99999999999999999 dei casi e dovrebbe essere la prima cosa ad essere consigliata, subito dopo un EtreCheck e la pulizia delle schifezze.
Mai capito perché qui nessuno al di fuori di me la suggerisce.
utente_autoeliminato
Pietra Miliare Maccanica
Pietra Miliare Maccanica
Iscritto il: mar, 27 feb 2018 05:36
Messaggi: 1273
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: dom, 17 giu 2018 10:48

faxus ha scritto:
sab, 16 giu 2018 20:12
paolinoweb ha scritto:
sab, 16 giu 2018 19:42
... inizializzare il disco la vedo come la soluzione primaria...
È una soluzione alla Windows.

Ma anche alla Mac, volendo.
In genere aspettiamo di aver letto correttamente ed eventualmente indagato.

Inizializzare è una sconfitta.
Prima di gettare le armi gettiamo un'occhiata al problema.
Poi si fa sempre in tempo ad arrendersi
Questa non è una firma, sono contro le firme
.
.
Inizializzare un Mac è una sconfitta come formattare un pc windows. Il tecnico bravo si vede quando risolve i problemi e non spiana tutto.
Anche il supporto Apple dice Maclerc consiglia di radere al suolo, benché si siano prodigati, scrive al primo post.

Questo non vuol dire che se lo dice un Genius o chi per lui bisogna seguire quella strada per forza. Sono persone con la loro preparazione.
Si spera di ottimo livello, ma non sempre si può arrivare alla soluzione.

Dal report di Etrecheck anche se non è la versione 3.4.7 che mi sembra si preferisca, si vede - o almeno io vedo - un'abbondanza di rumenta - la spazzatura in genovese -

Non utilizzerei il tempo per cercare di trovare il guasto, far riavviare questa macchina, quando poi c'è una marea di software
che di sicuro non fa girare al meglio il MacOS.

Poi se la persona è contenta di come gira la macchina, e si trova il problema tanto meglio, non vorrei mai una macchina cosi pero!! :D
Quest'utente è stato eliminato su sua richiesta. Le tracce dei messaggi scritti restano ai fini storici. [admin]
utente_autoeliminato
Pietra Miliare Maccanica
Pietra Miliare Maccanica
Iscritto il: mar, 27 feb 2018 05:36
Messaggi: 1273
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: dom, 17 giu 2018 10:59

@PaoloFast - Non ho mai utilizzato questo metodo, vedo che esce fuori nelle discussioni, non ho nessun riscontro di affidabilità.
Però se dici che funziona al 99% ti posso credere, ma la tua stima è dettata dalle tue esperienze con i tuoi mac o a più ampio raggio con decine e decine di mac, di amici, conoscenti, clienti, quel che sono ?
Anche se a volte non serve leggo su vari forum inglesi, soprattutto per problemi di sistema.
Prima o poi adotterò anche io questo metodo, almeno da provare.
Quest'utente è stato eliminato su sua richiesta. Le tracce dei messaggi scritti restano ai fini storici. [admin]
Bonnie3
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 5210
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: dom, 17 giu 2018 11:32

maclerc ha scritto:
sab, 16 giu 2018 19:31
niente da fare. Ho eliminato tutti i programmi che mi avete consigliato. Non si spegne e non riparte.
sicuro di aver eliminato tutto per bene?
segui il consiglio di Faxus, scarica la versione di etrecheck che ti ha indicato e posta qui il risultato (alla fine della scansione ti vien fuori la finestra del report quindi clicca su "copy to clipboard" poi vieni qui, clicchi su "rispondi", clicchi sull'icona </>, incolli il report tra le due parentesi ed attendi il responso :wink:
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio
faxus
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente
Iscritto il: lun, 02 giu 2014 15:12
Messaggi: 26833
Località: Tra bufale e mare
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: dom, 17 giu 2018 11:33

paolinoweb ha scritto:
dom, 17 giu 2018 10:48
... Dal report di Etrecheck anche se non è la versione 3.4.7 che mi sembra si preferisca, si vede - o almeno io vedo - un'abbondanza di rumenta - la spazzatura in genovese -
Non utilizzerei il tempo per cercare di trovare il guasto, far riavviare questa macchina, quando poi c'è una marea di software
che di sicuro non fa girare al meglio il MacOS...
Se non ti dispiace vorrei vedere un resoconto leggibile ed utile anch'io.

Visto che sono io che l'ho chiesto all'utente e in quella versione.
Nel topic di EtreCheck ho spiegato anche perché.
Ho i miei motivi documentati e se lo chiedo, anche se non ti interessa, lascia fare.

In linea di massima, sul Forum, preferiamo prima vedere se si può fare qualcosa.
Non siamo un centro di riparazione di Mac e SO.
Se non se ne può fare a meno si rimanda all'assistenza o alla reinstallazione.

L'assistenza tra noi utenti si concretizza nell'imparare a risolvere più che risolvere.
La reinstallazione non è una soluzione ai problemi software.
Come anche comprarsi un Mac nuovo non è la soluzione ai problemi hardware.

Invece
paolinoweb ha scritto:
dom, 17 giu 2018 10:48
... è una sconfitta come formattare un pc windows...
Non ne sono convinto.

Windows non è un sistema riparabile.
È un sistema usa e getta
paolinoweb ha scritto:
dom, 17 giu 2018 10:59
@PaoloFast - Non ho mai utilizzato questo metodo, vedo che esce fuori nelle discussioni, non ho nessun riscontro di affidabilità.
Però se dici che funziona al 99% ti posso credere, ma la tua stima è dettata dalle tue esperienze con i tuoi mac o a più ampio raggio con decine e decine di mac, di amici, conoscenti, clienti, quel che sono ?
Anche se a volte non serve leggo su vari forum inglesi, soprattutto per problemi di sistema.
Prima o poi adotterò anche io questo metodo, almeno da provare.
È il sistema drastico basico delle risoluzioni banali del Mac.

Che sono:
1) Reinstallare sovrascrivendo il sistema con l'originale
2) Applicare l'ultimo aggiornamento combinato
3) Reinstallare dopo aver inizializzato.

Non funziona al 99%.
Se si tratta di una corruzione del sistema funziona al 50% (100% con la combo, percentuali espresse grossolanamente).
Assolutamente inutile se dipende da un conflitto o dal sistema utente
fragrua
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 56536
Località: [k]ragnano
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: dom, 17 giu 2018 21:46

Paolofast ha scritto:
dom, 17 giu 2018 10:23
Allora, Apple ha previsto una procedura per quando il sistema operativo fa le bizze…Mai capito perché qui nessuno al di fuori di me la suggerisce.
Sono "soluzioni" comode da Genius Bar, che non ci consentono di scoprire il vero problema.
Indagare oggi può aiutarci a risolvere domani ad altri in tre secondi anziché 60 minuti (minimo). E con rischi minori.
La prima cosa su cui devi investire è il benessere del tuo corpo, l'unica cosa che ti porterai nella tomba.
Franz Grua (sarebbe fragrua)

In un mondo perfetto io sarei un essere inutile.
©2015 albertocchio

—> Uso corretto del Forum: https://goo.gl/9xOO0a

Immagine
Paolofast
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 2331
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: dom, 17 giu 2018 22:59

fragrua ha scritto:
dom, 17 giu 2018 21:46
Paolofast ha scritto:
dom, 17 giu 2018 10:23
Allora, Apple ha previsto una procedura per quando il sistema operativo fa le bizze…Mai capito perché qui nessuno al di fuori di me la suggerisce.
Sono "soluzioni" comode da Genius Bar, che non ci consentono di scoprire il vero problema.
Indagare oggi può aiutarci a risolvere domani ad altri in tre secondi anziché 60 minuti (minimo). E con rischi minori.
Sono figlio di un medico e mio padre mi diceva che a volte si sa perché nasce una malattia ma non si sa come curarla e a volte non si sa come nasce una malattia ma si sa come curarla, anche se non si sa perché la cura funzioni.
Ma l'importante è che funzioni.

In un mondo ideale sarebbe augurabile poter indagare ogni volta e scoprire il problema, ma a volte non ci si riesce.
Oppure non si ha il tempo di indagare: il Mac serve e deve riprendere a funzionare "prima di subito".
E allora la soluzione da me suggerita è l'unica praticabile, anche se non sai perché funziona.
fragrua
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 56536
Località: [k]ragnano
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: dom, 17 giu 2018 23:26

Concordo con Paolofast. Allora in questi casi ci si rivolge al Genius Bar e si "formatta". ;-)
A noi qui fa piacere approfondire, altrimenti non sarebbe così bello questo posto.
La prima cosa su cui devi investire è il benessere del tuo corpo, l'unica cosa che ti porterai nella tomba.
Franz Grua (sarebbe fragrua)

In un mondo perfetto io sarei un essere inutile.
©2015 albertocchio

—> Uso corretto del Forum: https://goo.gl/9xOO0a

Immagine
Paolofast
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 2331
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: lun, 18 giu 2018 08:51

Torniamo al problema iniziale.
Ci sono due situazioni separate, forse collegate, forse no.
La prima è una superba collezione di immondizia e malware, la seconda è il mancato riavvio dopo gli aggiornamenti.

Per la prima, la soluzione più ovvia è pulire, pulire, pulire.
Se questo, per vari motivi, si rivelasse impossibile, o semplicemente troppo gravoso in termini di tempo, allora si può ricorrerre al piano B, cioè inizializzare e installare ex-novo. È una soluzione drastica, che prende tempo, da usare solo in casi limite.
Molto, ripeto molto probabilmente in questo caso non serve.

Per la seconda, è chiaro che si è corrotto qualche componente del sistema operativo, o per interazione con l'immondizia di cui sopra, o per un errore durante l'installazione. Capita, per i motivi più vari. Spesso è una situazione non ripetibile, dovuta ad una serie casuale di circostanze che hanno pochissime probabilità di ripetersi.
Cercare tra i file che compongono il sistema operativo quello corrotto è un'impresa disperata: sono oltre un milione e mezzo, considerando i singoli files all'interno di pacchetti e le applicazioni di sistema.
A questo punto, dopo aver pulito bene tutta l'immondizia, rimane solo una cosa da fare: sostituire tutti questi componenti con altri uguali ma sicuramente non corrotti. Un milione e mezzo meno uno verranno sostituiti inutilmente, ma sarà sostituito anche quello corrotto ed il problema sarà risolto.

Di solito si risolve scaricando ed applicando l'ultimo aggiornamento Combo, che sostituisce tutti i componenti aggiornati dalla prima versione del sistema operativo.
Ma se il componente corrotto è uno di quelli che sono rimasti uguali dalla prima versione e mai aggiornati?
Ecco che viene buona la soluzione che caldeggio, cioè reinstallare dalla partizione di recupero: in pratica è come applicare l'aggiornamento Combo, ma comprendendo anche i files che il Combo tralascia.
utente_autoeliminato
Pietra Miliare Maccanica
Pietra Miliare Maccanica
Iscritto il: mar, 27 feb 2018 05:36
Messaggi: 1273
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: lun, 18 giu 2018 09:35

Probabilmente ho un poco esagerato dicendo che la soluzione primaria è l'inizializzazione, ma vedendo quel report, io la consiglierei se non crea troppi disagi, troppo sporco il sistema, secondo me la macchina non gira bene come dovrebbe oltre a non riavviarsi. Ma questa è solo una mia opinione.
Comunque ci sono ancora tantissime prove da fare per capire il guasto.. in safe mode si riavvia? creando un altro utente si riavvia? i soliti reset pram e smc fatti? Facendo partire un OS da hard disk esterno cosa fa? Probabilmente pero non ha un OS esterno...
Controllato con disk warrior, utility per me essenziale, l'hard disk o SSD? Ma anche questo software non lo ha di sicuro, è software che costa 120$,
non lo compra un utente standard a meno che non sia nella cacca senza backup.
Idee ne ho per non inizializzare, alcune non fattibili causa l'impossibilità di essere fisicamente davanti al Mac con il kit di pronto soccorso.
Forse da remoto con l'aiuto della persona qualcosa in più si riesce a fare.
Quest'utente è stato eliminato su sua richiesta. Le tracce dei messaggi scritti restano ai fini storici. [admin]
Scialla
iOS Expert
iOS Expert
Avatar utente
Iscritto il: mer, 12 ago 2009 19:27
Messaggi: 16611
Località: Torino
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: mar, 19 giu 2018 09:23

Scusate ma, invece di campare in aria mille soluzioni che potrebbero o non potrebbero funzionare, visto che il sistema consente di capire qual'é il problema attraverso il report di etrecheck e attraverso la lettura del file di log relativo allo spegnimento, di cosa stiamo parlando?

Sembra che a qualcuno dia fastidio capire QUALE sia il problema in modo da affrontarlo selettivamente e preferisca radere al suolo (ultima spiaggia secondo me).

Lasciamo quindi decidere all'interessato: vuoi capire cosa provoca il problema? posta il risultato di un etrecheck nella versione indicata e, successivamente, il log relativo allo spegnimento. Non te ne frega niente di capire cosa succede e vuoi risolvere tutto il più velocemente possibile? Pialla tutto e reinstalla da zero importando i dati da un backup che spero tu abbia o, meglio solo i dati che tutto il backup.

Scusate ma se qui si inizia a discutere su come aiutare gli utenti in ogni topic, non la finiamo più. Non dobbiamo discutere, dobbiamo aiutare. Lasciamo quindi scegliere all'utente se preferisce capire quello che succede e cosa sta facendo per sistemare o se non gliene frega niente..... e basta risolvere!

Piuttosto, se si vuole disquisire sui vari metodi, apriamo un topic apposito e li ci si scatena!!!! :D
 Il futuro (Apple)? Nammerda!

Di un costoso Mac si può fare a meno, di macOS no... (cit. fax)
utente_autoeliminato
Pietra Miliare Maccanica
Pietra Miliare Maccanica
Iscritto il: mar, 27 feb 2018 05:36
Messaggi: 1273
Oggetto del messaggio: Re: aggiornamento 10.13.4 e 10.13.5

Messaggio Inviato: mar, 19 giu 2018 10:30

Scialla ha scritto:
mar, 19 giu 2018 09:23
Sembra che a qualcuno dia fastidio capire QUALE sia il problema in modo da affrontarlo selettivamente e preferisca radere al suolo (ultima spiaggia secondo me).
Direi che sono solo io e l'assistenza Apple chiamata da Macierc, che ha proposto di radere al suolo - che è sempre l'ultima spiaggia -
Se l'ho proposto è perché ho delle motivazioni - che possono essere errate - che vanno oltre alla risoluzione del problema del non riavvio.

La motivazione principale è dovuta alla mia interpretazione del report di Etrecheck - fatta con una versione diversa da quella richiesta da altri utenti - questo report mi fa pensare che il Mac sia troppo sporco causa software installati negli anni di vita della macchina, che non sia veloce, che la rotellina compaia un po' troppo spesso, qualche crash di troppo oltre al non riavvio - non mi metterei a tentare di ripulirla, non credo uscirebbe una macchina senza problemi, un buon lavoro. Poi potrebbe essere velocissimo il Mac e tutte le mie interpretazioni vanno a farsi fottere insieme alla formattazione.

Non formatto perché non ho idee su come risolvere il problema, in un post precedente ho elencato cosa farei se il radere al suolo non fosse possibile
per vari motivi. Se il mio approccio fosse quello di formattare per levarsi da tutto, avrei seri problemi con i clienti di target aziendale.
E' darsi un colpo nei coglioni inizializzare in queste realtà. Con l'utente home puoi essere più elastico.
Detto per inciso in 8-10 anni ne ho formattati ben pochi di Mac, una percentuale non superiore al 15%, uno su 10 diciamo, di norma ho la capacità di risolvere il problema ai miei clienti.
Quest'utente è stato eliminato su sua richiesta. Le tracce dei messaggi scritti restano ai fini storici. [admin]
Rispondi