Mac Pro 2020

Problemi con il Mac, componenti o periferiche

Moderatore: ModiMaccanici

Cizzu
Stato: Non connesso
Maccanico attivo
Maccanico attivo
Iscritto il: mar, 10 gen 2012 16:12
Messaggi: 414

Top

Oggetto del messaggio: Re: Mac Pro 2020

Messaggio da Cizzu »

Paolofast ha scritto:
dom, 02 ago 2020 09:36
Cizzu ha scritto:
dom, 02 ago 2020 04:12
L'idea di stare con un disco primario di soli 250gb non mi piace per niente... :(
Come ho scritto in un altro post, i titolari di sale di montaggio sono contentissimi di avere un disco primario di soli 250GB.
Questo costringe i montatori, per mancanza di spazio, a mettere il materiale accessorio (musica, immagini, ecc.) necessario ad un progetto di montaggio sui dischi dati, insieme al resto del progetto, dove dovrebbe stare, e non sulla scrivania, dove regolarmente lo trovi.
In 250 GB ci stanno tranquillamente tutti i programmi che servono ed i 100GB di spazio libero che necessitano al sistema per file temporanei ed altre cose che servono a farlo funzionare bene.
E nient'altro. Dove l'autodisciplina non arriva, l'hardware ti costringe a lavorare nel modo corretto.
A parte che io non sono un titolare, non ben definito, di "sale di montaggio", quindi della contentezza altrui, presunta o reale, non mi interessa granché. E non credo nemmeno che Apple sia così caritatevole da voler aiutare, sotto l'impulso di chissà quale esigenza filantropica, il povero utente incapace di autodisciplina. Se poi fosse davvero questa la motivazione, mi chiedo il senso di inserire tagli di SSD maggiori (1TB +500€, 2 TB +1.000€, 4TB + 1.750€, 8 TB + 3.250€).

Piuttosto, mi stavo domandando in questi giorni, il senso di acquistare oggi un Mac Pro, di tale fascia di prezzo, con 8, 12 o 16 Intel Xeon.. quando già a fine anno usciranno i primi prodotti Apple con processori Arm. Conviene oggi fare un acquisto del genere vita la nuova politica Apple ? Non capisco..

Avatar utente
Paolofast
Stato: Non connesso
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 5564

Top

Oggetto del messaggio: Re: Mac Pro 2020

Messaggio da Paolofast »

Cizzu ha scritto:
mar, 04 ago 2020 02:50
parte che io non sono un titolare, non ben definito, di "sale di montaggio", quindi della contentezza altrui, presunta o reale, non mi interessa granché. E non credo nemmeno che Apple sia così caritatevole da voler aiutare, sotto l'impulso di chissà quale esigenza filantropica, il povero utente incapace di autodisciplina. Se poi fosse davvero questa la motivazione, mi chiedo il senso di inserire tagli di SSD maggiori (1TB +500€, 2 TB +1.000€, 4TB + 1.750€, 8 TB + 3.250€).
Il posizionare correttamente i file è un "effetto collaterale" della capacità dell'SSD, non una cosa studiata da Apple.
Tant'è vero che offre tagli maggiori.
Il fatto però che i professionisti preferiscano quella soluzione ti dovrebbe perlomeno far sospettare che sia la soluzione ottimale, sia a livello finanziario che operativo per un computer dedicato al montaggio.
Se invece il computer è destinato a fare altro, allora il discorso cambia, ma non mi pare il tuo caso.
Cizzu ha scritto:
mar, 04 ago 2020 02:50
Piuttosto, mi stavo domandando in questi giorni, il senso di acquistare oggi un Mac Pro, di tale fascia di prezzo, con 8, 12 o 16 Intel Xeon.. quando già a fine anno usciranno i primi prodotti Apple con processori Arm. Conviene oggi fare un acquisto del genere vita la nuova politica Apple ? Non capisco..
Il MacPro sarà l'ultimo ad essere aggiornato (probabilmente nel 2022) e la versione Intel sarà comunque supportata ancora per parecchi anni.
Questo perché è una macchina per professionisti destinata ad usare programmi per professionisti.
Che fanno investimenti che devono durare almeno 5 o 6 anni come minimo.
Senza contare che solitamente i programmi professionali, di solito costosi e con numeri di vendita molto inferiori a quelli "popolari", hanno un ritmo di aggiornamento più lento.
Per molti plug-in di Final Cut e/o Premiere (già portati entrambi su Silicon) la versione Silicon arriverà probabilmente solo tra due o tre anni.
Ultima modifica di Paolofast il mar, 04 ago 2020 14:57, modificato 2 volte in totale.
*
*
“Non so tutto, so solo quello che conosco” Hanekawa Tsubasa.

Avatar utente
iMaurizio
Stato: Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: ven, 12 set 2014 03:21
Messaggi: 3957

Top

Oggetto del messaggio: Re: Mac Pro 2020

Messaggio da iMaurizio »

Se il primo Mac Pro basato su ARM sarà un Early 2022 non vedo perché oggi chi ne ha bisogno dovrebbe avere degli scrupoli o dei timori. :coffee2:

Cizzu
Stato: Non connesso
Maccanico attivo
Maccanico attivo
Iscritto il: mar, 10 gen 2012 16:12
Messaggi: 414

Top

Oggetto del messaggio: Re: Mac Pro 2020

Messaggio da Cizzu »

Paolofast ha scritto:
mar, 04 ago 2020 11:42
Se invece il computer è destinato a fare altro, allora il discorso cambia, ma non mi pare il tuo caso.
Eh, oddio.. a volte mi trovo a farci anche altro con il computer. Svolgo lavori di editing, certo, ma resta comunque il computer "di casa". Proprio per questo 250 gb mi sembrano pochi.
Paolofast ha scritto:
mar, 04 ago 2020 11:42
Il MacPro sarà l'ultimo ad essere aggiornato (probabilmente nel 2022) e la versione Intel sarà comunque supportata ancora per parecchi anni.
Questo perché è una macchina per professionisti destinata ad usare programmi per professionisti.
Che fanno investimenti che devono durare almeno 5 o 6 anni come minimo.
Senza contare che solitamente i programmi professionali, di solito costosi e con numeri di vendita molto inferiori a quelli "popolari", hanno un ritmo di aggiornamento più lento.
Per molti plug-in di Final Cut e/o Premiere (già portati entrambi su Silicon) la versione Silicon arriverà probabilmente solo tra due o tre anni.
Queste però sono soltanto supposizioni. Può darsi che tutto si evolva anche molto più rapidamente.. nessuno lo sa. Acquistare oggi un Mac Pro, quando magari fra nemmeno 2 anni la conversione all'Arm sarà completa.. eh, insomma.. potrebbe essere una cosa di cui pentirsene. Il mio cruccio sta tutto qui. Ad oggi vengono ancora MacPro con processori Intel.

Torna a “Hardware”