CronniX - Il potere del tempo tra le tue dita

Inserite qui le vostre guide, trucchi e consigli

Moderatore: ModiMaccanici

Rispondi
Fabio
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 10 nov 2009 13:48
Messaggi: 2175
Località: Roma
Oggetto del messaggio: CronniX - Il potere del tempo tra le tue dita

Messaggio Inviato: ven, 02 ott 2015 20:43

Tempo fa, girando per la rete, sono incappato su un sito veramente scarno, di quelli che Google mette a disposizione per i programmatori, ma che conteneva un’applicazione (del 2010 e ancora funzionante!) molto sfiziosa ed utile:

CronniX

che altro non è che un’interfaccia grafica che dialoga con cron che è (per usare le parole del programmatore di CronniX) “un servizio del sistema Unix che permette l’esecuzione pianificata di script, programmi, applicazioni - in breve - tutto ciò che può essere avviato dalla linea di comando. Questo include le applicazioni OSX e gli AppleScript.”

Mi sono permesso di scrivere un tutorial sull’uso di CronniX, ma creando prima “qualcosa” da fargli avviare ogni giorno alle ore 21.
Nell’esempio chiuderemo Apple Mail, comprimeremo in archivio zip la cartella di Apple Mail sulla Scrivania, la sposteremo - rinominandola - nella cartella di Dropbox, avvieremo l’app Dropbox e riavvieremo Apple Mail.

Pronti? Bene.
Permettetemi, però, alcune precisazioni:

non sono responsabile di qualsiasi danno possiate arrecare al vostro computer. So benissimo che qualsiasi azione che fa l’app che segue è fattibile con il terminale, che per fare il backup delle email c’è Time Machine e che ci sono tante altre app gratuite o meno (una l’ho recensita nel 2013), ma in questo tutorial non faccio altro che aggiungere una nuova possibilità delle tante offerte dal nostro sistema operativo e poi un po' di movimento, anche se virtuale, male non fa.

1. scarichiamo l’archivio di CronniX dal sito ufficiale, scompattiamolo e spostiamo l’app nella cartella Applicazioni;

2. sempre dalla cartella delle Applicazioni avviamo Automator;

3. alla finestra di richiesta per la scelta di un nuovo tipo di documento selezioniamo “Flusso di lavoro” e clicchiamo su “Scegli”;

Immagine

4. tramite una finestra del Finder andiamo nel percorso della cartella da zippare e trasciniamola nella parte destra di Automator, dove c’è la scritta “Trascina qui le azioni o i file per creare il flusso di lavoro”. Nel mio caso (quello di Mail) andrò nel percorso: “Users/fabio/Library/Mail”;

Immagine

5. nella seconda finestra da sinistra di Automator cerchiamo (magari usando il campo per la ricerca) l’azione “Crea archivio”, trasciniamola nella finestra di destra (come da immagine), inseriamo il nome provvisorio da dare all’archivio (es. mail_backup) e la posizione dove salvarlo (es. la Scrivania);

Immagine

6. ora cerchiamo l’azione “Rinomina elementi del Finder” spostiamola dove abbiamo messo le altre. Se compare la finestra che avverte della modifica degli elementi del Finder processati clicchiamo sul bottone “Non aggiungere”.
Questa azione serve a cambiare il nome dell’archivio zippato, ma anziché crearlo sempre uguale ad ogni richiamo del processo lo cambia con quello della data dell’azione. Tale scelta è a vostra discrezione, per quanto mi riguarda uso quello che vedete nell’immagine cioè “nome_elemento_aaaammdd” (cioè a = anno; m = mese; g = giorno);

Immagine

7. ripetiamo l’azione al punto 6. perché dobbiamo aggiungere un ulteriore elemento al nome del file: i secondi dalla mezzanotte, utile nel caso dovessimo effettuare più backup nello stesso giorno e usando questo metodo sarà impossibile incorrere in casi di omonimia di file e conseguenti conflitti.
Come potete vedere dall’immagine i settaggi sono identici alla precedente azione tranne per il formato che sarà “Secondi dopo mezzanotte”;

Immagine

8. inseriamo, ora, l’ultima azione necessaria al flusso di lavoro: “Sposta elementi del Finder” che, proprio come si intuisce dal nome, sposterà il nostro archivio dalla Scrivania alla destinazione da noi scelta (cartella di Dropbox, ma anche un hard disk esterno o quello che preferite);

Immagine

9. proviamo il flusso di lavoro con il tasto “Esegui” che si trova in alto a destra. Visto che ci state controllate, più o meno, quanto tempo impiega ad eseguire l’azione, vi servirà in seguito.
Se tutto è andato per il meglio vi troverete il file compresso e perfettamente rinominato nella cartella prescelta…

Immagine

… e una schermata simile nel log di Automator

Immagine

10. salviamo (CMD+S) come “Flusso di lavoro”, nel caso dovessimo rimetterci la mani, duplichiamo il progetto (SHIFT+CMD+S) e salviamolo come “Applicazione”, che è quella che azioneremo tramite CronniX.
Potete chiamarla come preferite, per quanto mi riguarda l’ho chiamata email_bu.

Sembra finita qui, ma non è così, ora dobbiamo creare due script, uno che chiude Apple Mail e l’altro che lo avvia. Per entrambe le operazioni useremo Script Editor che è reperibile nel percorso: “Applicazioni/Utility/“.
Anche in questo caso il nome da dare è a vostro piacere, io punto sempre alla semplicità e li ho chiamati: Close_Mail e Open_Mail_Minimized;

11. avviamo l’app e incolliamo questi comandi:

Codice: Seleziona tutto

tell application "Mail"
quit
end tell
Immagine

proviamolo e noteremo che non farà altro che chiudere Apple Mail, azione necessaria per evitare problemi durante il backup. Anche in questo caso vi consiglio il doppio salvataggio nel formato script e in quello applicazione;

12. per l’ultimo script dobbiamo ripetere l’operazione appena descritta e incollare questi comandi:

Codice: Seleziona tutto

tell application "Mail"
set miniaturized of window 1 to true
end tell
proviamo anche questo per notare che non solo riavvia Apple Mail, ma lo fa anche in forma minimizzata (o iconificata), questo per rendere l’operazione meno invasiva possibile nel caso stessimo facendo altro con il Mac come vedere un film;

13. avviamo, finalmente, cronniX. L’interfaccia è veramente essenziale e funzionale, ma senza dilungarci in ulteriori spiegazioni clicchiamo subito sul tasto “Nuovo”

Immagine

14. nella nuova finestra non dobbiamo far altro che selezionare:

- “Semplice” (che, solitamente, è selezionato di base);
- i minuti “0”;
- le ore “21”;
- il giorno del mese (tutti, quindi la spunta a sinistra del campo di testo dove apparirà un asterisco)
- il giorno della settimana (dove c’è la spunta “Qualsiasi”)
- nella stringa di comando cancelliamo il comando echo "Buon Anno!”;
- selezioniamo “Prepend /usr/bin/open”;
- con il tasto "Sfoglia" andiamo a cercare l’applicazione (non lo script!) che chiude Apple Mail, nel percorso dove l’abbiamo salvata in precedenza;
- clicchiamo su “Nuovo” per chiudere la nuova finestra e far comparire la pianificazione nella finestra di CronniX;

Immagine

15. clicchiamo su “Registra” per ufficializzare l’azione.

Immagine

16. Clicchiamo ancora su “Nuovo” per caricare l’applicazionecreata con Automator. Il processo è identico a quello appena usato al punto 14, per sicurezza lo setterei un minuto dopo.

17. Avviamo Dropbox per inviare il file sulla nuvola. Ricordate che vi ho scritto di segnarvi quanto tempo impiegava a comprimere, rinominare e spostare la cartella di Apple Mail? La mia che è di poco meno di 90 Mb (ed è solo la posta dal 2005 e senza gli allegati!) impiega tra i dieci e i quindici secondi, ma siccome sono un navigato uomo di rete gli do un intervallo di 5 minuti e non ci penso più.
L’operazione da compiere con CronniX è la stessa che abbiamo compiuto nei punti precedenti.

18. Infine riapriamo Apple Mail. C’è bisogno di dirvi come fare? A questo punto spero di no, ma un consiglio è d’uopo, settatelo un minuto dopo l’apertura di Dropbox.

Ricordiamo di cliccare su “Registra” ogni volta che creiamo un processo.

Ecco la finestra di CronniX in tutto il suo splendore e con tutte le automazioni pronte per essere avviate all'orario prescelto.

Immagine

Ci sarebbe ancora tanto da fare, ad esempio - e visto che mettiamo le nostre email su un server esterno - creare degli archivi criptati (tipo dei file immagine con Automator), oppure cancellare i vecchi archivi lasciandone, per dire, solo tre, ma questo (e altro) sarà argomento di prossimi e eventuali tutorial.
Mac Mini Late 2012, 2.6 GHz Intel Core i7, 16 GB, OS X 10.11
Macbook Mid 2009, 2.26 GHz Intel Core 2 Duo, 4 GB, OS X 10.9.5
iMac6,1 Late 2006, 2.33 GHz Intel Core 2 Duo, 3 GB, OS X 10.7.5 [Rotto]
iPod mini, 6 GB
iPod Nano, 16 GB
iPod Classic, 160 GB
Uno_qualunque
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: lun, 12 lug 2010 09:32
Messaggi: 3111
Oggetto del messaggio: Re: CronniX - Il potere del tempo tra le tue dita

Messaggio Inviato: ven, 02 ott 2015 21:32

Prima di tutto grazie è interessante!

C'è però un problema, temo che il cron sia stato deprecato da diverse versioni di OSX, sostituito da launchd. Una delle tante fonti a riguardo: http://alvinalexander.com/mac-os-x/mac- ... unchd-jobs" onclick="window.open(this.href);return false;
Fate il backup, fate il backup, ricordate di fare il backup, non dimenticate di fare il backup.

"Il backup è quella cosa che andava fatta prima" (antico proverbio cinese)
Zen
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: sab, 14 gen 2012 01:24
Messaggi: 2435
Oggetto del messaggio: Re: CronniX - Il potere del tempo tra le tue dita

Messaggio Inviato: ven, 02 ott 2015 21:45

@Uno_qualunque

Io infatti non l'ho scritto per evitare di suonare antipatico :D.
La fonte ufficiale comunque è questa:
Note: Although it is still supported, cron is not a recommended solution. It has been deprecated in favor of launchd.

Penso però dovrebbe funzionare comunque, sebbene usare direttamente launchd sarebbe meglio.
Fabio
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 10 nov 2009 13:48
Messaggi: 2175
Località: Roma
Oggetto del messaggio: Re: CronniX - Il potere del tempo tra le tue dita

Messaggio Inviato: ven, 02 ott 2015 22:22

Ragazzi, non siete né antipatici, né altro, anzi siete stati utilissimi a darmi/ci queste informazioni e vi ringrazio.

Queste operazioni le facevo con un'app chiamata Email Backup Pro che da questo nuovo aggiornamento di El Capitan (che a me sembra più un'implementazione, ma vabbè) non funziona più e allora mi sono ricordato di questa interfaccia e ho provato ad ottimizzarla per le mie esigenze del momento (se dovessi perdere le mie email sarei perduto con loro) senza informarmi ulteriormente, ma - ripeto - avevo urgenza e poi non sono affatto addentro al mondo della programmazione, anzi, sono proprio all'opposto, ahimé. :roll:

Come ho premesso nel tutorial ci sono tanti altri modi che vanno dall'uso di Time Machine (ho altre spese, ma dovrò farmelo un altro hard disk dove fare il backup e non ci penso più) all'uso di app come iCal o iBeeZz che, tra l'altro ho recensito un paio di anni fa, anche se quest'ultimo è un programma che resta appeso da quando avvii il sistema a quando lo spegni e volevo usare una maniera più "pulita" e, soprattutto, tentare la via "casalinga" fornita dal sistema.

Mi studierò un modo per usare launchd, a patto che non sia da terminale perché proprio non lo sopporto (ma ho saputo che anche io gli sono antipatico, me l'ha confidato Accesso Portachiavi). ;-)

Resta il fatto che Automator e Script Editor sono qualcosa di sublime e se solo fossi più bravo con la programmazione farei cose che voi umani...

Ah, funziona perfettamente, sennò non avrei creato il tutorial.

[EDIT] tra l'altro ho letto di qualcuno che aveva problemi con il suo backup di Mail e di questa nuova cartella V3. Il programma che usavo si blocca proprio per un problema con gli accounts e nella vecchia cartella V2 c'è rimasto proprio il solo file Accounts

/Users/fabio/Library/Mail/V2/MailData/Accounts.plist

mentre tutto il resto è dentro V3.

Vuoi vedere che... qualche cazzata delle loro alla Apple l'hanno fatta?

Vabbè, aspettiamo notizie e correzioni.
Mac Mini Late 2012, 2.6 GHz Intel Core i7, 16 GB, OS X 10.11
Macbook Mid 2009, 2.26 GHz Intel Core 2 Duo, 4 GB, OS X 10.9.5
iMac6,1 Late 2006, 2.33 GHz Intel Core 2 Duo, 3 GB, OS X 10.7.5 [Rotto]
iPod mini, 6 GB
iPod Nano, 16 GB
iPod Classic, 160 GB
fragrua
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 56615
Località: [k]ragnano
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: CronniX - Il potere del tempo tra le tue dita

Messaggio Inviato: sab, 03 ott 2015 08:51

Fabio ha scritto:[EDIT] tra l'altro ho letto di qualcuno che aveva problemi con il suo backup di Mail e di questa nuova cartella V3. Il programma che usavo si blocca proprio per un problema con gli accounts e nella vecchia cartella V2 c'è rimasto proprio il solo file Accounts

/Users/fabio/Library/Mail/V2/MailData/Accounts.plist

mentre tutto il resto è dentro V3.
Innanzitutto grazie per il tutorial Fabio, anche io ho appena visto il topic di Mail e devo dire che invece a me questa migrazione da V2 a V3 ha fatto bene. Prima, con Yosemite, dovevo avviare sempre Mail con la maiuscola. :D
La prima cosa su cui devi investire è il benessere del tuo corpo, l'unica cosa che ti porterai nella tomba.
Franz Grua (sarebbe fragrua)

In un mondo perfetto io sarei un essere inutile.
©2015 albertocchio

—> Uso corretto del Forum: https://goo.gl/9xOO0a

Immagine
Fabio
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 10 nov 2009 13:48
Messaggi: 2175
Località: Roma
Oggetto del messaggio: Re: CronniX - Il potere del tempo tra le tue dita

Messaggio Inviato: sab, 03 ott 2015 09:45

fragrua ha scritto:Innanzitutto grazie per il tutorial Fabio, anche io ho appena visto il topic di Mail e devo dire che invece a me questa migrazione da V2 a V3 ha fatto bene. Prima, con Yosemite, dovevo avviare sempre Mail con la maiuscola. :D
PregA.
Sinceramente non ho avuto un problema che è uno con questo aggiornamento, l'unico è stato con il programma che ho citato e che andrebbe aggiornato. C'è da dire che se (giustamente) te lo fai pagare, ti scarichi le beta e implementi e aggiorni il programma prima che esca il nuovo s. o. e non dopo. Ma forse sono sempre il solito esigente. :D

Riguardo a launchd non ho trovato granché (quantomeno gratis o andando a spippolare manco fossimo su Linux) e, al momento, CronniX mi sembra la soluzione migliore. Mi riservo di controllare meglio.
Mac Mini Late 2012, 2.6 GHz Intel Core i7, 16 GB, OS X 10.11
Macbook Mid 2009, 2.26 GHz Intel Core 2 Duo, 4 GB, OS X 10.9.5
iMac6,1 Late 2006, 2.33 GHz Intel Core 2 Duo, 3 GB, OS X 10.7.5 [Rotto]
iPod mini, 6 GB
iPod Nano, 16 GB
iPod Classic, 160 GB
Uno_qualunque
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: lun, 12 lug 2010 09:32
Messaggi: 3111
Oggetto del messaggio: Re: CronniX - Il potere del tempo tra le tue dita

Messaggio Inviato: sab, 03 ott 2015 10:58

Sono contento di non essere risultato antipatico, anche se invece era proprio quello che avrei voluto....


SCHERZO!!! :D :D :D

Su launchd avevo trovato qualcosina, tempo fa e anche là solo cose da fare "sotto al cofano" via terminale, mi pare di aver scritto pure qualcosa qui, in risposta ad un utente che voleva lanciare degli script in automatico... aspetta, vado a vedere...

Ecco! in QUESTA discussione consigliavo all'utente di usare crontab e poi in seguito scoprivo anche io che era deprecato...
Fate il backup, fate il backup, ricordate di fare il backup, non dimenticate di fare il backup.

"Il backup è quella cosa che andava fatta prima" (antico proverbio cinese)
Fabio
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 10 nov 2009 13:48
Messaggi: 2175
Località: Roma
Oggetto del messaggio: Re: CronniX - Il potere del tempo tra le tue dita

Messaggio Inviato: sab, 03 ott 2015 11:32

Uno_qualunque ha scritto:Sono contento di non essere risultato antipatico, anche se invece era proprio quello che avrei voluto....


SCHERZO!!! :D :D :D
RagaSSuolo, occhia il mio livello sul forum e stai molta attenzione, stai! :wink:
Seriamente, i miei tutorial tendono sempre ad essere quelli da e per l'utente qualunque (non tu, qualunque altro) soprattutto per far capire la potenzialità della macchina che abbiamo sotto le dita. Se ci sono errori e mi vengono fatti notare non posso che essere grato perché miglioro io e aiutano chi legge.
Uno_qualunque ha scritto:Su launchd avevo trovato qualcosina, tempo fa e anche là solo cose da fare "sotto al cofano" via terminale, mi pare di aver scritto pure qualcosa qui, in risposta ad un utente che voleva lanciare degli script in automatico... aspetta, vado a vedere...
Il terminale l'ho abbandonato ai tempi di Amiga (e anche lì si usava poco e niente), non sono proprio in grado, sarà per i miei ben noti limiti con la matematica... GUI tutta la vita, per quanto mi riguarda!
Uno_qualunque ha scritto:Ecco! in QUESTA discussione consigliavo all'utente di usare crontab e poi in seguito scoprivo anche io che era deprecato...
rsync mi affascina non poco, gira gira passo anche da quelle parti.

Che poi, se ho ben capito sia il senso che la traduzione, tutta 'sta deprecazione è dovuta principalmente al fatto che cron non agisce con la macchina spenta o in standby? Ma chissenefrega! Se proprio ho queste necessità uso launchd o app a pagamento come iBeeZz. Tra l'altro si può accendere il sistema proprio da sistema (scusa il gioco di parole) se non ricordo male...
A me sembra che cron funziona alla grande e son già tre giorni che mi backuppa le email, devo solo studiarmi un metodo per tenere solo tre zip nella cartella, cioè quando arriva il nuovo file si cancella il vecchio e pure lì mi stavo studiando uno scriptino trovato in rete da usare con Automator, ma non capendoci una mazza ci metterò un (bel) po'.

Codice: Seleziona tutto

on adding folder items to this_folder after receiving added_items
tell application "Finder"
set fileList to sort (every item of this_folder) by creation date
try
delete items 5 through -1 of fileList
end try
end tell
end adding folder items to
Mac Mini Late 2012, 2.6 GHz Intel Core i7, 16 GB, OS X 10.11
Macbook Mid 2009, 2.26 GHz Intel Core 2 Duo, 4 GB, OS X 10.9.5
iMac6,1 Late 2006, 2.33 GHz Intel Core 2 Duo, 3 GB, OS X 10.7.5 [Rotto]
iPod mini, 6 GB
iPod Nano, 16 GB
iPod Classic, 160 GB
Rispondi