Il problema XY

Per parlare di qualsiasi altra cosa che abbia poco o niente a che fare col mondo Mac :D

Moderatore: ModiMaccanici

Zen
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: sab, 14 gen 2012 01:24
Messaggi: 2435
Oggetto del messaggio: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 13:15

O meglio: come complicare la vita a se stessi e a chi aiuta.
  • l'utente vuole risolvere il problema X.
  • l'utente non sa come risolvere X, ma pensa che Y sia un passo necessario per la soluzione.
  • l'utente non sa nemmeno come si faccia Y.
  • l'utente chiede aiuto per Y.
  • altri utenti tentano di aiutarlo con Y, rimanendo confusi sul perché di tale problematica.
  • dopo molte risposte e tempo perso, si scopre che il vero problema è X e Y non era nemmeno una soluzione praticabile.
Fonte (in inglese e tradotto un po' liberamente)

Dato che i casi del genere, anche su questo forum, non sono rari, quando esponete un problema spiegate il perché e descrivete la situazione completa.


Per chi aiuta invece:
The easiest way to get to the real problem is usually asking Why five times. (cit.)
Ultima modifica di Zen il dom, 23 ago 2015 13:22, modificato 1 volta in totale.
robertos
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: ven, 17 lug 2009 18:52
Messaggi: 5432
Località: Roma
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 13:20

ottimo sunto/linee guida!
Non forzare nessuno a passare a Mac, altrimenti diventerai suo schiavo per sempre! © franz
Fixing the world, one piece of hardware at a time. © iFixit
Mickie
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: mar, 20 nov 2007 00:26
Messaggi: 4437
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 13:31

Zen ha scritto: quando esponete un problema spiegate il perché e descrivete la situazione completa.
Giustissimo, ma se fai così nessuno legge, perché il post è "troppo lungo".
Devi sintetizzare al massimo e fare una domanda diretta, col punto interrogativo alla fine.
Così, forse, qualche risposta arriverà, e - al momento giusto - si potrà tirare fuori il "problema X".
Purtroppo è così che vanno le cose, e non solo nei forum.
albertocchio
Type Expert
Type Expert
Iscritto il: gio, 12 giu 2014 22:43
Messaggi: 3604
Località: puro nirvana
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 13:49

ma alla fine salta sempre fuori qualcuno con il problema "Q"
type expert stocasso
Phate
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: sab, 18 feb 2012 20:27
Messaggi: 6920
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 14:45

Zen ha scritto:O meglio: come complicare la vita a se stessi e a chi aiuta.
  • l'utente vuole risolvere il problema X.
  • l'utente non sa come risolvere X, ma pensa che Y sia un passo necessario per la soluzione.
  • l'utente non sa nemmeno come si faccia Y.
  • l'utente chiede aiuto per Y.
  • altri utenti tentano di aiutarlo con Y, rimanendo confusi sul perché di tale problematica.
  • dopo molte risposte e tempo perso, si scopre che il vero problema è X e Y non era nemmeno una soluzione praticabile.
Fonte (in inglese e tradotto un po' liberamente)

Dato che i casi del genere, anche su questo forum, non sono rari, quando esponete un problema spiegate il perché e descrivete la situazione completa.


Per chi aiuta invece:
The easiest way to get to the real problem is usually asking Why five times. (cit.)
:thumbright:
 iMac 2,5 Ghz Intel Core i5 quad-core (Late 2011) SSD 256 GB Samsung Serie 830
 iPad 2 64 GB
 iPad Mini 32 GB

 Apple TV 3°
Nas DiskStation DS1513+
Apc Smart-Ups 1000Va Lcd 230V
macOS Sierra
Immagine
canale y o u t u b e
j u z a photo
Zen
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: sab, 14 gen 2012 01:24
Messaggi: 2435
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 15:42

@Mickie
Non sono d'accordo. Descrivere qual è il problema in maniera chiara e concisa non solo è possibile, ma permette di ottenere aiuti più rapidi, precisi e di qualità. Permette anche di rendere il thread molto più breve: scrivere un haiku e sperare che qualcuno lo interpreti in maniera corretta porta solo ad altre domande e risposte che allungano la discussione. A quel punto, è vero, gli utenti sono scoraggiati nella lettura.

Come in cucina: creare un ottimo piatto non significa inserire qualsiasi ingrediente a portata di mano, ma nemmeno eliminarne più del necessario. Risparmiare quel piccolo dettaglio può far perdere molto tempo ad entrambe le parti. I post sono troppo lunghi quando vengono farciti di dettagli inutili. Essere sintetici e comprensibili è un'arte.
Kernel Panic
Software Expert Gold
Software Expert Gold
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 gen 2011 14:03
Messaggi: 26683
Località: Sicilia
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 16:04

E cosa dire allora degli off-topic che spesso allungano ancora di più il brodo (e non di poco!) rischiando di far perdere il filo del ragionamento?
Nel forum che frequentavo anni fa erano vietatissimi e chi non accettava questa regola rischiava grosso, qui addirittura ci si vanta di uscire fuori argomento, anche nelle sezioni di aiuto, in nome di un a mio avviso malinteso principio di libertà e di tolleranza delle idee altrui.
Mickie
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: mar, 20 nov 2007 00:26
Messaggi: 4437
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 16:14

Zen ha scritto:@Mickie
Non sono d'accordo. Descrivere qual è il problema in maniera chiara e concisa non solo è possibile, ma permette di ottenere aiuti più rapidi, precisi e di qualità. Permette anche di rendere il thread molto più breve:

Risparmiare quel piccolo dettaglio può far perdere molto tempo ad entrambe le parti. I post sono troppo lunghi quando vengono farciti di dettagli inutili. Essere sintetici e comprensibili è un'arte.
Come al solito non mi sono spiegata.
Io sono d'accordo con ciò che hai scritto nel primo post e anche in questo quoting al 200%
Ma vallo a spiegare a chi non ha voglia di leggere, di ascoltare, o di capire (e sono la maggioranza).
Purtroppo oggi il mondo non funziona più così.
Almeno per quelle che sono le mie esperienze.
Per esempio: chiedi a Franz se preferisce leggere una domanda corta e diretta, o la spiegazione di un problema dettagliata per bene come dici tu. :D
Mickie
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: mar, 20 nov 2007 00:26
Messaggi: 4437
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 16:26

E aggiungo: quando un utente descrive la situazione completa, esponendo il problema e spiegando il perché, sai cosa fanno i lettori? (o la maggioranza di essi?) (prendiamo Franz come esempio) (Franz TVB, è solo un esempio, non te la prendere):

- scorre con lo sguardo fino a cercare dov'è il punto interrogativo
- legge le due o tre o quattro parole precedenti al punto interrogativo
- risponde (magari chiedendo una informazione che è già stata scritta)
iMaurizio
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: ven, 12 set 2014 03:21
Messaggi: 2621
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 17:02

Beh comunque una potenziale sbrigatività da parte di chi legge non giustifica il fatto di evitare di fornire delle informazioni che potrebbero essere utili per inquadrare sia il problema che l'utente.


Meglio 3 parole in più che 2 in meno. :coffee2:
Mickie
Expert Latitante
Expert Latitante
Avatar utente
Iscritto il: mar, 20 nov 2007 00:26
Messaggi: 4437
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 17:21

Kernel Panic ha scritto: addirittura ci si vanta di uscire fuori argomento,
Ci si vanta anche di leggere una riga sì e due no.
Zen
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: sab, 14 gen 2012 01:24
Messaggi: 2435
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 19:18

Mickie ha scritto:quando un utente descrive la situazione completa, esponendo il problema e spiegando il perché, sai cosa fanno i lettori? (o la maggioranza di essi?) (prendiamo Franz come esempio) (Franz TVB, è solo un esempio, non te la prendere):

- scorre con lo sguardo fino a cercare dov'è il punto interrogativo
- legge le due o tre o quattro parole precedenti al punto interrogativo
- risponde (magari chiedendo una informazione che è già stata scritta)
Ma è davvero possibile fornire un aiuto valido in questo modo? ;)

Io sono d'accordo con iMaurizio:
iMaurizio ha scritto:Beh comunque una potenziale sbrigatività da parte di chi legge non giustifica il fatto di evitare di fornire delle informazioni che potrebbero essere utili per inquadrare sia il problema che l'utente.
Capisco che è abbastanza diffusa come pratica, ma siccome non vedo nessun vantaggio non capisco perché non bisognerebbe combatterla.

:)
mattleega
Pestifero
Pestifero
Avatar utente
Iscritto il: mar, 30 ott 2007 19:20
Messaggi: 17647
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 20:21

E voi pensate si possano inquadrare le persone affinché tutte agiscano, scrivano, leggano allo stesso modo?

Siete degli illusi e forse anche un pericolo per l'umanità.

La sintesi nello scrivere, la concentrazione nel leggere e la lucidità nel rispondere, non sono doni equamente distribuiti.
E quando leggi cose come "io o andato!" lo scoramento diviene totale.

In un mondo libero ognuno scrive legge risponde come meglio credere e se ne assume le conseguenze.
Tolleranza e umiltà dovrebbero fare il resto.
Kernel Panic ha scritto:E cosa dire allora degli off-topic che spesso allungano ancora di più il brodo (e non di poco!) rischiando di far perdere il filo del ragionamento?
Nel forum che frequentavo anni fa erano vietatissimi e chi non accettava questa regola rischiava grosso, qui addirittura ci si vanta di uscire fuori argomento, anche nelle sezioni di aiuto, in nome di un a mio avviso malinteso principio di libertà e di tolleranza delle idee altrui.
Sig. Kernel Panic, Lei insiste ad essere pedante.
Passano gli anni, pare adeguarsi a quella che è una caratteristica di questo forum per poi negarla all'insegna di cosa?

Se i forum che frequentava Lei fossero stati quell'esempio di perfezione che va' dipingendo, non ci sarebbero ragioni valide per frequentare questo così ammantato di Anarchia.
Cosa ci fa sempre qui con questi triti, ritriti e già fin troppo discussi argomenti?
Gli utenti, nuovi o vecchi che siano, scopertili, (i siti seri) si sarebbero fiondati su di essi apprezzandone la coerenza, la competenza e la teutonica organizzazione.

Invece no, o meglio non solo: Lei come molti altri non disdegnano frequentazioni alternative che ovviamente rientrano nel pieno diritto di essere effettuate, però poi tornate qui, in questa bolgia dove però vi sentite a casa vostra.
LeggendoVi mi pare di riconoscere i fondamentalisti che arrivano in Italia fuggendo da terre ove rischiano ogni angheria e, qui giunti, pretendono noi si cambi tutto per adeguarci a quei costumi che hanno portato i loro paesi al punto in cui i cittadini sono stati costretti a fuggire.

Nota l'incoerenza?
Se qui non le piace, nessuno La trattiene.
Se ci vuole restare Lei sarà, come è già stato, ben accolto ed apprezzato per i suoi sagaci ed utili interventi.

Lasci ai tedeschi il compito di allevare le loro genti come tanti insulsi soldatini.
Non cerchi sempre di portare questo forum unico, in un calderone di siti identici tra loro, ad assomigliare a questi ultimi.
Lasci che i naviganti trovino un'isola accogliente, dove il tenutario del sito non sia il solito padre padrone con istinti nazistoidi.

Da quando frequento questo forum ho visto migliaia di problemi risolti, qualcuno no ma non è garantito che i forum seri come li ritiene Lei, risolvano il 100% degli altrui problemi.

In compenso, in molti, si sono sentiti "a casa", hanno trovato amici, alcuni hanno bisticciato altri ancora se ne sono andati.

E' l'umanità che agisce e, né Lei e neppure altri possono orrendamente pensare di incasellarla entro triti e tristi inquadramenti atti a spegnere ogni diversità e a meglio gestire la massa di quelli che sembra ritenere pecoroni da avviare sulla retta via.

Lasci che le persone si regolino da sè ed abbia un po' più di tolleranza.
La fetta di vita che rimane a me o a Lei, è troppo piccola ormai per sprecarla così.

Grazie.

M.
Ultima modifica di mattleega il dom, 23 ago 2015 21:32, modificato 1 volta in totale.
L’inerzia soddisfatta dei cittadini è all’origine di quella incredibile malattia che è la servitù volontaria

E se vivremo, sarà per calpestare i re.
LucaD
Maccanico attivo
Maccanico attivo
Avatar utente
Iscritto il: mar, 18 feb 2014 09:31
Messaggi: 251
Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 20:29

mattleega ha scritto:E voi pensate si possano inquadrare le persone affinché tutte agiscano, scrivano, leggano allo stesso modo?

Siete degli illusi e forse anche un pericolo per l'umanità..

M.
Anche se elido gran parte del discorso lo quoto a pieno.... Ammirato e concorde!! :P
Chappy
Maccanico Pro
Maccanico Pro
Avatar utente
Iscritto il: dom, 22 feb 2015 11:54
Messaggi: 2522
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: Il problema XY

Messaggio Inviato: dom, 23 ago 2015 20:30

Grande Matt. Appoggio questo tuo saggissimo discorso. :)

Per esempio non mi piace quando qualcuno sbaglia una "virgola" e caio interviene subito a richiamarlo.
Bisogna essere tolleranti e agire solo se c'è qualcosa di veramente eccessivo come una volgarità. (Secondo me)

D'altra parte molti utenti si lamentano degli Off topic, ognuno è fatto a modo suo e ci mancherebbe altro. Però che dirvi, nelle mie discussioni non mi lamento mai se qualcuno esce fuori tema per far presente un piccolo ragionamento-extra. Si diventa amici in questo modo.

Anzi, una volta sono stato richiamato da un utente per aver cambiato discorso nel suo topic. Tempo dopo lo stesso utente era andato off-t in più discussioni del sottoscritto e sono rimasto totalmente indifferente. Io la prendo alla leggera. Mi fa sempre piacere una birra o parola in più.
"L'espressione migliore di educazione è quella di correggere in privato e congratulare in pubblico."
Rispondi