Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Qui trovate tutto quanto si esprima con le note, le parole o le immagini.

Moderatore: ModiMaccanici

Bonnie3
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 5210
Oggetto del messaggio: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: mer, 11 nov 2015 19:25

Mi rivolgo ai grandiosi musicisti e/o maestri del forum:
ho iniziato a studiare musica (per ora solo due lezioni) per imparare a leggere le parti sullo spartito e per poter "strimpellare" qualche strumento, ma sapete meglio di me quanto sia difficile agli inizi la lettura ed il riconoscimento delle note sul pentagramma. Conosco il sistema "mi sol si re fa/fa la do mi", ricordo che in chiave di sol questo sta sulla seconda linea, ma quando vengo "interrogata" (e presa dal panico) e ci impiego veramente tanto, quindi avrei bisogno di un trucchetto o un sistema che me le faccia memorizzare per farmele riconoscere immediatamente durante la lettura :D
La mia insegnante è bravissima, ma ovviamente il riconoscimento e la velocità con la quale riconosco le note quella dipende da me...
Esiste qualcosa che mi aiuti?
come sempre vi ringrazio già da ora per la pazienza e la disponibilità :oops:
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio
albertocchio
Type Expert
Type Expert
Iscritto il: gio, 12 giu 2014 22:43
Messaggi: 3397
Località: puro nirvana
Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: mer, 11 nov 2015 20:11

mi piacerebbe aiutarti ma purtroppo io sono solo uno dei più grandi ascoltatori di musica che conosca [ma conosco poca gente quindi è normale]; il perché è facile a dirsi: non so suonare nulla, nemmeno di automatico, ho sempre invidiato i musicisti e sono stato premiato con un figlio musicista, gli metti in mano uno strumento e in 4+4=8 se la cava, a detta del conservatorio e dei suoi insegnanti ha l'orecchio assoluto, lui dice che non le ha imparate a memoria le note… le ha "sentite", dice che un metodo non l'ha trovato, trucchi neppure… io son sempre basito ogni volta che mette mano a produttori di suoni…
auguri & impegnati
type expert stocasso
Bonnie3
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 5210
Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: mer, 11 nov 2015 20:15

oh che meraviglia! fortunato lui :D
certo, per lui è naturale riconoscerle così avendo l'orecchio assoluto (non è cosa da tutti), per me neanche se me le imboccassero col cucchiaino :D
ma mi sto impegnando, sto facendo esercizi su esercizi e sto cercando qualunque sistema possibile per memorizzarle...speriamo bene!
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio
iMaurizio
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: ven, 12 set 2014 03:21
Messaggi: 2243
Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: mer, 11 nov 2015 23:53

Bonnie3 ha scritto:avrei bisogno di un trucchetto o un sistema che me le faccia memorizzare per farmele riconoscere immediatamente durante la lettura :D
Esiste qualcosa che mi aiuti?
Aldilà degli esercizi che ti da' l'insegnante, nei quali presumo tu debba leggere sia le altezze che le durate, ti consiglio di leggere dei fogli di musica generica, anche pieni di note,
nei quali devi leggere esclusivamente il nome di ogni nota passando subito alla successiva e senza occuparti del ritmo.

Questo potrebbe aiutarti a sveltire l'occhio.


Eccoti un esercizio

Ed un altro :pirate:
Peppiniello
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: mar, 21 set 2010 19:04
Messaggi: 1934
Località: Pescara
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 08:06

Sì, iMaurizio ti ha dato un buon consiglio: leggere, leggere, leggere le note...
Vedrai che cammin facendo andrai sempre più sciolta, leggera e veloce! :wink:

Ps): (Detto da uno che, come albertocchio: mai letta, e neanche provato a farlo, una nota e che, oltre che essere come lui un conoscitore di tutte le musiche, la musica lo possiede e che avendo un udito fine e molto allenato e grande padronanza del proprio corpo fisico nello spazio, qualsiasi strumento, a modo suo e talvolta geniale, lo riesce a suonare con bel diletto estetico.) :D
- Peppiniello! ... Una pizza! ... Anzi, due!!! -
Hammarby
Unix Expert
Unix Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 29 ott 2009 14:28
Messaggi: 4076
Località: Stockholm, SE
Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 08:20

Bonnie3 ha scritto:oh che meraviglia! fortunato lui :D
certo, per lui è naturale riconoscerle così avendo l'orecchio assoluto (non è cosa da tutti), per me neanche se me le imboccassero col cucchiaino :D
ma mi sto impegnando, sto facendo esercizi su esercizi e sto cercando qualunque sistema possibile per memorizzarle...speriamo bene!
C'è un'app carina su google play
https://play.google.com/store/apps/developer?id=ngfSoft" onclick="window.open(this.href);return false;

Immagine

prova a vedere se esiste anche per Apple.
Ognuno è come Dio lo ha fatto, ahimé...
...e spesso peggio.

Cervantes
Peppiniello
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: mar, 21 set 2010 19:04
Messaggi: 1934
Località: Pescara
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 08:43

Ah, Bonnie! Hammarby col suo suggerimento mi ha fatto or ora venire in mente che ieri avevo cestinato una mail di Newsletter di una rivista yankee dedicata alle App per cantanti che può interessarti. ... Meno male che l'avevo cestinata ma non cancellata, ti copio/incollo la visone web di questa newsletter, da lì c'è già qualche spunto, tipo l'App for the week che in questo caso è un allenatore vocale, "Voice Cross Trainer", che anche se non c'entra con la tua richiesta per l'allenamento alla lettura può comunque interessarti e comunque da lì puoi andare al sito della rivista online e ricercare App specifiche alla tua esigenza direttamente su quella:

http://tcgroup.cmail2.com/t/ViewEmail/y ... C46EB9B960" onclick="window.open(this.href);return false;

http://www.musicmakerapps.com" onclick="window.open(this.href);return false;

(altro che windowsphone, mi sa che per Natale ti dobbiamo regalare un bell'iPhone!)
:wink:

(uh, che bello, mi sono accorto al successivo 1001 che questo è stato il mio millesimo messaggio!!! :D :D :D )
- Peppiniello! ... Una pizza! ... Anzi, due!!! -
Bonnie3
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 5210
Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 11:25

Ahahah siete mitici! :D
Proverò tutte le vostre soluzioni, quella per android mi riuscirà difficile visto che ho un Windows Phone, ma appena mi collego dal Mac mi andrò a guardare con calma anche i link! Grazie a tutti ragazzi!!!!!
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio
First Circle
Maccanico assiduo
Maccanico assiduo
Avatar utente
Iscritto il: ven, 15 ago 2014 11:44
Messaggi: 155
Località: il Granducato
Oggetto del messaggio: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 14:08

Ciao Bonnie3, anch’io ho sempre avuto problemi di velocità in lettura e la sola cosa che mi ha aiutato è l’esercizio, in particolare sul pianoforte (o una tastiera). Perché, una volta che hai associato i tasti ai nomi delle note, puoi provare a leggerle dallo spartito per “posizione”, per “intervalli”: se da un SI scendi di due, il dito cade su un tasto che pian piano per te avrà in automatico il nome SOL. Questo è un po’ quel che avviene nella mia (strana) testa, dove i suoni li “sento” come gradini disposti in sequenza o come salti ben precisi e li “vedo” in qualche modo riprodotti sulla tastiera del piano.

Naturalmente non è un metodo universalmente funzionante, è il mio.

Un altro metodo può essere quello di estrapolare da un brano piccoli frammenti, quasi delle “paroline musicali” (che chiamerò pattern), produrne una sequenza e cantarli (o suonarli, ma sarebbe meglio cantarli) senza ritmo, distanziati da un breve silenzio, pronunciando i nomi delle note (che immagino ti siano chiesti nelle interrogazioni). E’ importante farlo dopo aver ascoltato il brano intero, perché le paroline hanno senso solo all’interno di quel contesto. Quando rileggi il brano e trovi la parolina, la leggi tutta insieme come facciamo con la lingua parlata.

Il metodo più semplice, naturale e funzionale di lettura sarebbe quello del DO mobile, che purtroppo nell’educazione musicale italiana è stato cassato di brutto, sul quale ci sono vari testi, ma gli insegnanti attuali purtroppo non la vogliono. Non è una semplificazione, ma un uso funzionale delle sillabe tonali estremamente efficace. Però non è questo il luogo per approfondirlo.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
---
Mac... che passione!
Bonnie3
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 5210
Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 16:45

Ti ringrazio per il suggerimento, diciamo che a quanto vedo l'unico vero modo è l'esercizio continuo ed è ciò che farò ;)
Se vuoi approfondire fai pure, sei circondato da persone che ne capiscono (non badare a me son qui per caso :D ) e puoi confrontarti ;)
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio
First Circle
Maccanico assiduo
Maccanico assiduo
Avatar utente
Iscritto il: ven, 15 ago 2014 11:44
Messaggi: 155
Località: il Granducato
Oggetto del messaggio: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 18:17

Ok cerco di semplificare.

La lettura col DO mobile è quella per cui le sillabe tonali che normalmente usiamo in Italia come altezze sonore assolute in realtà indicano altezze relative alla tonalità, mentre le lettere anglosassoni (A, B, C...) indicano l'altezza assoluta.
In questo modo, DO è sempre la fondamentale della tonica maggiore, il primo grado della scala maggiore, le altre di conseguenza. LA invece di quella minore, RE del modo dorico, FA del lidio ecc.
Se suoniamo nel ns sol maggiore, diciamo che suoniamo in G-DO, in mi minore in E-LA... In qualunque tonalità cantiamo o suoniamo, le sillabe tonali indicano la funzione del suono nella scala o modo, la relazione che hanno con la fondamentale della tonica, della dominante ecc. e vi assicuro che quando musicisti di vecchia data si trovano a provare a leggere in questo modo spesso si accorgono che ha più senso, è più naturale e conforme a quanto avviene nella nostra mente.
La cosa buffa è che qualcuno cadrà dalle nuvole, invece le ns sillabe tonali sono nate proprio per questo! Poi vicissitudini storiche le hanno trasformate in quello che intendiamo oggi.

Bon, spero di non avere annoiato, buona serata :D


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
---
Mac... che passione!
Chappy
Maccanico Pro
Maccanico Pro
Avatar utente
Iscritto il: dom, 22 feb 2015 11:54
Messaggi: 2520
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 18:45

Il pentagramma è costituito da 4 spazi e 5 righe.

Iniziamo con la chiave di violino o chiave di sol.
Vediamo uno scheda dal basso verso l'alto.

Le note sugli spazi sono:
Fa , primo spazio
La , secondo spazio
Do ,terzo spazio
Mi ,quarto spazio

Le note sulle righe sono:
Mi, primo rigo
Sol, secondo rigo
Si, terzo rigo
Re, quarto rigo
Fa, quinto rigo

Devi esercitarti e memorizzare, piano piano.

Quando avevo 5 anni e mezzo il mio Maestro mi diceva sempre: le note negli spazi le chiamiamo "grasse" e quelle nelle righe "magre".
Questo ragionamento (per scherzare) si è rilevato molto utile, del resto le note negli spazi hanno uno spessore maggiore. :D
"L'espressione migliore di educazione è quella di correggere in privato e congratulare in pubblico."
robertos
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: ven, 17 lug 2009 18:52
Messaggi: 5342
Località: Roma
Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 19:29

xChApPiR ha scritto:...del resto le note negli spazi hanno uno spessore maggiore. :D
aaaah... sicuro?

Immagine
Non forzare nessuno a passare a Mac, altrimenti diventerai suo schiavo per sempre! © franz
Fixing the world, one piece of hardware at a time. © iFixit
Chappy
Maccanico Pro
Maccanico Pro
Avatar utente
Iscritto il: dom, 22 feb 2015 11:54
Messaggi: 2520
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 19:34

A Robè, era un esempio sciocco.
Non in digitale naturalmente, io intendevo a mano. :)

Consiglio a Bonnie di disegnare un pentagramma con le note. Negli spazi bisogna mettere le minime (note bianche) , nelle righe le semiminime (note riempite come quelle in digitale di Robertos). Io memorizzai così agli inizi.
"L'espressione migliore di educazione è quella di correggere in privato e congratulare in pubblico."
Bonnie3
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 5210
Oggetto del messaggio: Re: Trucchi ed esercizi per memorizzazione note

Messaggio Inviato: gio, 12 nov 2015 21:10

Scusa Francesco ma bella mia immane ignoranza leggendo il tuo intervento mi son chiesta: Ma perché dici che le minime vanno solo negli spazi e le semiminime sulle LINEE (i righi sono gli interi pentagrammi o dico male? Qualcosa l'avrò pure imparata :D )
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio
Rispondi