Originale Apple I venduto all’asta per 387.750 $

L´uomo della Mela

Moderatore: ModiMaccanici

Rispondi
sistemadigitale
Stella nascente
Stella nascente
Avatar utente
Iscritto il: ven, 13 apr 2012 18:14
Messaggi: 565
Località: Roma/Milano
Oggetto del messaggio: Originale Apple I venduto all’asta per 387.750 $

Messaggio Inviato: ven, 12 lug 2013 14:53

Una rarissima copia del computer Apple I, il primo ad essere assemblato a mano da Steve Wozniak e Steve Jobs, è stato battuto ad un’asta Christie durante la scorsa giornata, per la cifra di 387.750 $.
Una cifra inferiore alle aspettative, se consideriamo un precedente episodio risalente ad inizio anno dove venne raggunta la cifra record di 671.400 $.

Il dispositivo venduto ieri, si ipotizza possa rappresentare il modello numero 25, secondo quanto riportato da un’iscrizione effettuata con l’inchiostro sull’unità . Originariamente progettato da Wozniak, Apple I fu commercializzato ai tempi al prezzo di 666,66 $, e come d’abitudine negli ultimi anni, Wozniak ha provveduto a firmare l’unità prima di farla andare all’asta. Parlando di curiosità su Apple I, vi riportiamo che dei 200 kit originali, si ipotizza possano attualmente esistere solamente 30-50 modelli, di cui forse 6 risultano ancora funzionanti.
Il computer era costituito da un circuito completamente assemblato, ma privo di alimentatore, tastiera e monitor, da aggiungere a posteriori, così non esistendo all’epoca kit di assemblaggio specifici come ai giorni nostri, gli utenti ripiegavano spesso a case in legno autocostruiti.

ImmagineImmagine

Immagine


Fonte-Hd blog
http://www.tuttosat.info" onclick="window.open(this.href);return false;
http://www.publyworld.org/" onclick="window.open(this.href);return false;
Reed
Apprendista Maccanico
Apprendista Maccanico
Iscritto il: lun, 07 ott 2013 18:28
Messaggi: 32
Località: Toscana
Oggetto del messaggio: Re: Originale Apple I venduto all’asta per 387.750 $

Messaggio Inviato: lun, 07 ott 2013 18:44

A mio avviso è un'esagerazione, avrebbero potuto spendere questi soldi molto meglio, magari aiutando altre persone come fa Bill Gates...
Rispondi