Una riflessione

L´uomo della Mela

Moderatore: ModiMaccanici

Rispondi
timetraveler92
Pietra Miliare Maccanica
Pietra Miliare Maccanica
Avatar utente
Iscritto il: mer, 12 gen 2011 16:32
Messaggi: 1248
Località: Agropoli
Oggetto del messaggio: Una riflessione

Messaggio Inviato: gio, 25 ago 2011 11:50

Ieri notte ho appreso la notizia che Steve non era più il CEO di Apple,che aveva mollato lui stesso. Ho da subito pensato ad una ricaduta,a quel maledetto cancro con cui lui e chi come lui è costretto a fare i conti, sentendosi sempre il fiato della morte sul collo. Stamattina, tra le confuse notizie che circolano in rete, quella certa pare essere solo che Tim Cook né prenderà il posto. Si, è già capitato altre volte, come se Steve ci avesse in qualche modo, fatto abituare all'idea di pensare a Cook come al nostro "Boss". È strana, tremendamente, la consapevolezza di doversene, definitivamente, fare una ragione. Steve, "conoscendolo", ha anteposto ai capricci e alle malinconie di azionisti e fans il bene di Apple, dell'azienda che lui e Woz fondarono in quel garage californiano. Apple è riuscita a rendere i suoi prodotti uno status-symbol, un evento planetario il lancio di un prodotto e soprattutto, è riuscita a far affezzionare centinaia di migliaia di persone al fulcro dell'azienda: Steve Jobs. Oggi che lascia, sembra chiaro che se Cook è lì è perchè ha dimostrato di essere l'uomo giusto, più di tutti gli altri, e non ci resta che augurargli di proseguire sulla falsariga del suo illustre predecessore. Oggi non è un tramonto, ma è l'alba di una nuova era in casa APPLE.
L'iperbole è sempre eccessiva.
Rispondi