DetectX

Sembra ieri, ma son passati quasi 4 anni dall’ultimo articolo riguardante EtreCheck, ormai sostituito in pianta stabile da DetectX. In questa guida andremo a comprendere come avviare DetectX e come richiedere supporto nel Forum de iMaccanici.

Cos’è DetectX

DetectX è un software in grado di individuare le varie problematiche che possono affliggere il nostro Mac. Requisito fondamentale è l’utilizzo di MacOS El Capitan 10.11 o successivi (per la versione attuale di DetectX Swift).

Dal 18 Marzo 2020 i ragazzi di Sqwarq hanno rilasciato una chiave che permette di registrare le versioni DetectX Swift Home e DetectX Swift Management senza esborso alcuno, escludendo la licenza Pro. La chiave registra solo le versioni 1.xxx fino alla fine del suo ciclo di supporto.

La chiave in questione è la seguente:

Email: support@sqwarq.com
Key: GAWAE-FAQAG-DKBYE-EUNPX-VHRX3-82XLS-AXCA7-5UNYC-CQ2N6-6QAEJ-KCQSM-8ZL8B-7TXGL-DJYDV-DBLY

Vedremo a breve come effettuare la registrazione.

Come è stato fatto notare da Jethro nei commenti, la registrazione del programma non è obbligatoria né necessaria. Lo stesso funziona comunque in tutte le sue parti e senza limitazione alcuna anche se non si effettua la registrazione.

Download e attivazione della licenza gratuita

Dirigendoci verso la pagina dedicata a DetectX (https://sqwarq.com/detectx/) e cliccando sul tasto rosso [Download] otterremo una copia di DetectX (pesa circa 10 MB). Aprendo il file .dmg e dopo aver accettato le condizioni di utilizzo, dovremo trascinare DetectX nella cartella Applicazioni, come da immagine qui di seguito.

Una volta avviato, ci chiederà se vogliamo aprire DetectX poichè è un’applicazione scaricata da internet: accettiamo e andiamo avanti. Dopo aver scelto se attivare o meno gli aggiornamenti automatici, verranno visualizzate due finestre: una riguarda DetectX e l’altra ci invita a registrare una licenza. Come detto poc’anzi, possiamo utilizzare la chiave gratuita fornita direttamente dagli sviluppatori di Sqwarq, come mostrato nell’immagine seguente.

Prima analisi

La finestra principale di DetectX consente tre azioni:
Search (una ricerca dei potenziali problemi, adware, malware e keylogger)
Profile (crea un resoconto per analisi e risoluzione dei problemi)
History (visualizza tutti i cambiamenti effettuati nel Mac, registratri da DetectX)

L’azione che ci interessa è proprio Profile, quindi cliccandoci DetectX andrà a profilare il nostro Mac. Cliccando sul simbolo di condivisione, ci chiederà se vogliamo utilizzare tutti i dati (compresi quelli sensibili) con l’opzione RAW oppure se vogliamo utilizzare i dati per un’analisi in un Forum pubblico con l’opzione [SANITIZED]. Nel nostro caso sceglieremo [SANITIZED] per poi cliccare [Copy report to clipboard], così facendo copieremo tutto il profilo che andremo a incollare nel Forum (tra poco verrà spiegato).

Per comodità, ed è stata una sorpresa e motivo di orgoglio per tutti iMaccanici, i ragazzi di Sqwarq hanno inserito iMaccanici.org nella lista dei forum consigliati per l’analisi del profilo del proprio Mac. A loro và un grosso ringraziamento!! Quindi scegliendo iMaccanici (italiano) e poi cliccando sul tasto Go > si verrà reindirizzati al sito iMaccanici.org!

Come richiedere supporto

Attualmente la discussione “ufficiale” di supporto per i profili delineati da DetectX è stata già avviata dalla pietra miliare ƒaxus. La discussione è raggiungibile attraverso questo collegamento Avanti, senza vergogna, con DetectX/Profile.

Cliccando sul tasto (Rispondi) potremo inserire un messaggio di saluti e quindi andremo a incollare il profilo di DetectX dentro i campi [code] [/code], come mostrato di seguito.

Cliccando sul tasto [Invia] si aggiungerà la richiesta di supporto. Ora non ci resta che attendere il responso degli esperti!

Inoltre, se sei un nuovo utente ti diamo il benvenuto e ti inviamo a presentarti nella sezione Saluti Maccanici! Ti stavamo aspettando! (cit. ƒaxus)

kext

Copyright © 2020 | www.iMaccanici.org

4 commenti a “DetectX”

  1. Grazie Kext.

    Veramente pregevole la realizzazione dell’articolo.
    Sarà di grande aiuto, anche per me.

    Ero un po’ stanco di stare a spiegare come fare a chi viene richiesto la prima volta.
    Ho già cominciato ad usare il link e l’ho messo negli appunti per il Forum.

    Non solo non avrei potuto fare di meglio, non l’avrei neanche fatto minimalmente…

Lascia un commento