a Napoli con Apple
dal 1986

Benvenuto su iMaccanici Assistenza Mac
domenica, 20 aprile 2014__18:10

Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Manipolare le molecole sull'iPhone


Molecules è un'applicazione per iPhone e iPad; è un semplice rendering tridimensionale che oltre a mostrare la molecola, consente di poterla manipolare con le dita, sfruttando il touchscreen e lo zoom dell'iPhone.
Certo la struttura a sfere e bastoncelli non è il massimo per molecole di grandi dimensioni e si apprezzerebbe di più se consentisse di visualizzare le proteine nella loro struttura secondaria ma… si tratta di un'applicazione gratuita che grazie ad una sua caratteristica MERITA!
Molecules è direttamente collegata al PDB (Protein Data Bank dell'rcsb) quindi è possibile scaricare e visualizzare qualsiasi tipo di molecola! Tra i miglioramenti inseriti nell'ultimo aggiornamento, segnalo la risoluzione ottimizzata per il display retina dell'iPhone 4 e… facendo doppio tap sul display si può passare dalla struttura ball and stick alla spacefilling.
L'app, inoltre, consente di visualizzare le info presenti sul PDB, quindi la composizione amminoacidica, pm, descrizione… A parte la pecca della mancata visualizzazione della struttura secondaria, l'app è perfetta: non presenta rallentamenti, crash o simili!
Disponibile gratuitamente per il download direttamente su iTunes Store, per iPhone e iPad. Richiede iOS 3.1 o versioni successive.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Spese sullo Store sotto controllo


La giovanissima software house tedesca WetFish Software ha puntato tutte le sue energie sul concetto di integrazione tra i dispositivi iOS e il Mac (come se ce ne fosse bisogno…), sviluppando applicazioni che favorissero la fruizione tra i dispositivi iOS (iPhone, iPad e iPod Touch) e Mac OS X. Tra queste figura App Store Expense Monitor, una simpatica applicazione, localizzata in diverse lingue tra cui anche l’italiano, che legge il contenuto della directory “Mobile Applications” della libreria iTunes, si collega all’iTunes Store e rileva i prezzi delle App acquisite, quindi ne fornisce il totale, esportando poi l’elenco in formato .csv o .xml.
Il software si installa trascinandolo nella cartella Applicazioni e si cancella mettendolo nel cestino, non necessitando di alcun processo di installazione di preferenze.
Il difetto riscontrato, prontamente segnalato agli sviluppatori, è che acquisisce i dati di prezzo attualizzati, cioè non considera il fatto che al momento dell’acquisto il prezzo di una App fosse diverso da quello di attuale distribuzione. Ho suggerito inoltre anche di implementare la gestione di più account e di dividere l’elencazione per device di applicazione (iPhone, iPod, iPad).
App Store Expense Monitor è un software gratuito, richiede Mac OS X 10.5 o 10.6 ed è disponibile per il download dal sito dello sviluppatore.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Il farmaco giusto al momento giusto


Gli amici napoletani di Infofarm.NET (che simpaticamente chiamo spammoni) tornano alla carica e segnalano anche a noi il recentissimo rilascio di iFarmaci, aggiornato alla nuova versione 4.0. La maggior parte del lavoro è stato speso nel migliorare soprattutto la componente grafica, rendendola più moderna e accattivante, soprattutto su iPad, dove è stato effettuato un approfondito lavoro di revisione e ristrutturazione dell'interfaccia, creando un prodotto completamente nuovo, bello e funzionale.
Questo restyling è stato possibile grazie alla collaborazione con l'ottima graphic designer Stefania Lampugnani. L'applicazione rimane Universal ed è come sempre un aggiornamento gratuito per tutti i possessori di una versione precedente.
Offre, su iPhone e iPod touch, un nuovo look con supporto alla grafica ad alta risoluzione per il retina display; su iPad nuovo look e nuova interfaccia, ottimizzata per le caratteristiche peculiari del dispositivo: scheda del farmaco riprogettata in funzione di una maggiore leggibilità, con informazioni strutturate per tipologia e importanza e uso di linguette colorate, popover e tutti gli elementi tipici delle app evolute per questo dispositivo; infine tutti i dati sono stati aggiornati al 28 gennaio 2011. In una prossima versione, alcune delle soluzioni ideate per l'iPad (come ad esempio la nuova scheda) saranno trasportate "back to the iPhone".
iFarmaci 4.0 si compra naturalmente su iTunes Store e costa 19,99 euro, è compatibile con iPhone, iPod touch, iPad e richiede almeno iOS 3.0 o versioni successive.
Per chi si fosse perso le simpatiche immagini (in esclusiva per iMaccanici) della presenza dello staff di Infofarm.NET alla Mostra d'Oltremare, vi rimandiamo alle pagine del nostro forum.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Videochiamate gratuite su iOS


Skype ha annunciato la nuova versione di Skype per iPhone, iPad e iPod touch, che permette per la prima volta effettuare videochiamate Skype gratuite, a condizione che sia disponibile una connessione ad Internet.
Neil Stevens, General Manager Consumer Business di Skype ha dichiarato: "Le videochiamate hanno rappresentato circa il 40% di tutti i minuti di traffico Skype-to-Skype nei primi sei mesi del 2010, segno che i nostri utenti sono ansiosi di poter comunicare in questa modalità dai loro telefoni cellulari. Permettendo di videochiamare da casa o dall'ufficio con un computer desktop, dal salotto utilizzando il televisore o da qualunque altro luogo con un dispositivo mobile, Skype consente a milioni di persone di condividere in video le proprie emozioni ovunque si trovino".
Gli utenti di Skype per iPhone possono dunque effettuare e ricevere chiamate Skype-to-Skype gratuite, chiamare numeri fissi e cellulari di tutto il mondo a tariffe estremamente vantaggiose rispetto alle linee tradizionali. La videochiamata migliora sensibilmente l'esperienza utente di Skype per iPhone, che secondo Apple è stata una delle cinque applicazioni gratuite per iPhone più scaricate nel 2010.
Skype, fondata nel 2003 in Lussemburgo, rende possibile a utenti che utilizzano virtualmente qualsiasi tipo di apparecchio collegato a Internet di comunicare tra loro gratuitamente o con chiamate a costo ridotto verso telefoni fissi e mobili, praticamente in tutto il mondo.
Con la nuova versione di Skype per iPhone, gli utenti possono effettuare videochiamate Skype attraverso i propri iPhone con un collegamento dati alle reti 3G o connettendosi a reti WiFi. L'applicazione è da poche ore disponibile gratuitamente per il download direttamente dall’App Store di Apple o dall'indirizzo www.skype.com/go/iphone.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Raccontare favole con l'iPhone


C'era una volta… e poi? Inventare le favole non è un'impresa facile per tutti, specialmente quando i propri figli o fratellini chiedono una storia nuova, mai sentita.
Grazie all'App Inventastorie sarà più facile rispondere alle insistenti domande dei bambini e i racconti saranno sempre diversi. L'applicazione è in grado di formulare oltre 4000 storie diverse accompagnate da stupende animazioni e dalla voce del narratore.
Le favole sono logicamente strutturate in base ad alcune frasi preimpostate trattando i seguenti argomenti: questa è la storia di… (il protagonista); che vive a… (l’ambientazione); a cui piace molto… (le caratteristiche); ma un brutto giorno… (il fattaccio, il cattivo); poi per fortuna… (la soluzione, l'eroe); e alla fine… (il lieto fine).
Le funzionalità del programma permettono di controllare la narrazione per sospendere e riavviare il testo cliccando sugli appositi tasti. Appena terminata la prima storia il programma si ferma offrendo le seguenti possibilità: passare alla storia successiva, ripetere l’ultima storia generata o generare un nuovo set di storie.
La programmazione è di Giuseppe Nicosia e Massimo Zuccaro, i disegni e la grafica di Giovanni Rigano, mentre la voce narrante è di Leonardo Rosa. Inventastorie permetterà di raccontare storie sempre diverse ai piccoli, ed è disponibile gratuitamente per il download su AppStore.
Secondo un breve, ma critico test svolto da Elia, l'App Inventastorie non supererebbe la valutazione delle 2 stelle, poiché le storie risultano troppo corte e onestamente le vere fiabe non devono ridursi a storielle prive di una finalità morale/educativa… Comunque potrebbe tornare utile in qualche occasione, dove tempo e fantasia scarseggiano per soddisfare i propri pargoli.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Le fiabe narrate dall’iPhone


Alessandro Benedettini, sviluppatore della software house torinese Dighentis, ci ha informato del rilascio di una applicazione. "La recente introduzione di nuove piattaforme hardware, dotate di innovativi strumenti di controllo dell'interazione con l'utente, ci hanno stimolato a riprendere lo sviluppo di software di entertainment" è quanto afferma l'autore, "ci piace creare giochi che diano delle esperienze di intrattenimento nuove, stimolanti e coinvolgenti", e pare proprio che abbiano imboccato la strada giusta.
La magia delle fiabe e dei racconti classici viene proposta con l'ausilio della moderna tecnologia digitale con iRacconti, la nuova App per iOS. Il primo volume della serie propone la bellissima fiaba di Hans Christian Andersen: I vestiti nuovi dell'Imperatore. La narrazione è affidata alle voci ed all’interpretazione di doppiatori ed attori professionisti. Bellissimi acquerelli originali ed un sottofondo musicale accompagnano il racconto. L’interfaccia utente, semplice ed immediata, è stata appositamente creata per l’utilizzo da parte dei bambini.
Alcune caratteristiche: durata della fiaba di circa 12 minuti; recitata e narrata da doppiatori professionisti; acquarelli originali creati appositamente per la fiaba; musica di sottofondo originale; interfaccia utente semplice ed intuitiva; modalità "interattiva" e modalità "lettura continua".
iRacconti Vol.01 (ITA) è disponibile per il download, attualmente in lingua italiana, tramite iTunes su App Store al prezzo di 2,39 euro (seguiranno a breve le versioni in altre lingue). È compatibile con iPhone, iPod touch e iPad che abbiano caricato iOS 3.1.3 o versioni successive.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Qualcosa di veramente diverso!


Codici e Leggi è sempre più uno strumento completo di lavoro e di studio, e offre agli utenti un enorme quantità di testi legislativi aggiornati: 100 ad oggi, ma aumentano ogni mese. Nel corso del weekend scorso Intermundia di Piazza Galimberti a Torino, ha concluso il rilascio dell'aggiornamento alla versione 2.7 dell'App Codici e Leggi per iOS.
Secondo quanto affermato da Gianluca Ruffatti Vitrotti si tratta di "Qualcosa di veramente diverso", poiché in questa importante release vengono introdotte tantissime le novità per iPad, iPhone e iPod Touch.
Con l'inaugurazione della nuova sezione Strumenti vengono inseriti diversi tool che aiutano nell'attività di tutti i giorni: news dal Ministero di Giustizia, Camera e senato; news in collaborazione con studiocataldi.it; glossario con link direttamente dagli articoli e calcolo del danno biologico.
È stata inoltre implementata la sezione ricerca con le seguenti funzioni: ricerca un testo legislativo per parola, numero, data; ricerca all'interno di un testo per parola o per articolo; ricerca per parola tra gli articoli di tutti i testi. Altri strumenti verranno aggiunti nei prossimi aggiornamenti, come sempre, dalle segnalazioni degli utenti.
Le altre novità di questo aggiornamento riguardano l'aggiunta di 5 nuovi testi per un totale di 100: Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, Codice delle comunicazioni elettroniche, Regolamento del Senato e Regolamento della Camera.
Sono infine stati aggiornati i testi: Legge sul procedimento amministrativo al D.L. 125/2010, Codice del consumo al D.Lgs. 141/2010 e Legge sui reati tributari al D.L. 78/2010.
Codici e Leggi 2.7 è disponibile per il download da App Store tramite iTunes di Apple al costo di 19,99 euro. È compatibile con iPhone, iPod touch e iPad con installato almeno iOS 3.1.3 o versioni successive.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Chiamare con l'iPhone, dal computer


Tempo fa esistevano degli script, da aggiungere come plug-in di Rubrica Indirizzi, per effettuare telefonate (sulla linea tradizionale fissa) attraverso il modem analogico. C'era per esempio il freeware di Balestra (X-Lite). Tuttavia, con i tempi che cambiano e seppur valido ancora come servizio, c'è chi necessita della stessa comodità, ma in completa mobilità.
Con l'arrivo di PushDialer, sviluppato da Justin Mecham (Portland in Oregon), è possibile lanciare le chiamate in uscita dall'iPhone direttamente dal computer, utilizzando una qualsiasi applicazione che supporti l'Apple Push Notification Service.
PushDialer si integra naturalmente con Mac OS X e iPhone, consentendo la composizione del numero direttamente da Rubrica Indirizzi, Mail, Safari o da qualsiasi applicazione per Mac OS X che rilevi un numero telefonico con un solo clic.
PushDialer, dal momento che utilizza la tecnologia Push, non ha bisogno di essere aperto per poter funzionare e non importa come l'iPhone sia collegato (3G, EDGE o Wi-Fi), basta solo che abbia il software installato e configurato per funzionare… sempre.
È possibile integrare PushDialer con flussi di lavoro di Automator, con i Servizi e qualsiasi cosa si faccia su Mac OS X. L'installazione è facile, nessuna configurazione di rete o degli account, basta solo seguire l'assistente di configurazione la prima volt per abbinare l'iPhone ad uno o più Mac.
PushDialer è disponibile gratuitamente per il download come pannello di Preferenze di Sistema e richiede un Mac Intel con Sistema Operativo Mac OS X 10.5 o superiore. Il software per iPhone invece costa 2.39 euro e richiede iOS 3.0 o superiore.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Notizie archeologiche tascabili


Dedicata a chi subisce il fascino della preistoria, a chi è alla continua ricerca di notizie fresche sulle scoperte e sugli scavi archeologici più appassionanti del pianeta, ai veri "megalitomaniaci" che non vedono l’ora di avere nuove informazioni sui più antichi monumenti mai costruiti, a tutti loro è dedicata la nuova ArchaeoNews: la prima applicazione mobile che raccoglie e presenta su Apple iPhone, iPod Touch ed iPad tutte le notizie sul mondo antico.
Il software, prodotto dai fondatori di Cartabianca Publishing (nonché creatori del sito web Stone Pages, dal 1996 la prima guida sui siti megalitici europei mai apparsa sul web) permette di leggere tutte le notizie pubblicate in lingua inglese sul sito Stone Pages dal loro team di redattori, oppure (per chi ha poco tempo da dedicare alla lettura) l'app ArchaeoNews offre anche la possibilità di ascoltare direttamente i podcast audio settimanali in inglese, presentati dall'archeologo David Connolly.
ArchaeoNews visualizza anche la precisa ubicazione dei luoghi menzionati negli articoli, offrendo il punto di origine di ogni notizia direttamente su una mappa di Google, assieme all'esatta posizione sulla Terra dell'utente, a patto di avere uno dei dispositivi Apple con sistema di geolocalizzazione.
ArchaeoNews permette di selezionare con facilità uno dei 14 feed regionali di notizie, nel caso si volessero seguire solo le notizie relative ad una determinata nazione o regione. Inoltre, come ulteriore comodità, è possibile configurare a piacimento la barra di navigazione dell'applicazione, aggiungendo la selezione preferita di feed a disposizione.
Diego Meozzi, creatore dell'app, ha dichiarato: "Siamo sempre stati affascinati dalle tecnologie più avanzate che in qualche modo contribuiscano a rendere l'esperienza dell'utente più coinvolgente e divertente. Leggere semplicemente una pagina web non è sufficiente ed è per questo motivo (ad esempio) che fin dal 1997 abbiamo sperimentato sistemi come l'utilizzo di filmati panoramici a 360 gradi per illustrare in modo nuovo i siti preistorici. Ora questa nuova applicazione mobile rappresenta il nostro passo successivo. In poche parole, è come avere una tasca piena di notizie archeologiche".
ArchaeoNews, la prima app dello Store iTunes dedicata alle notizie sulla preistoria, è disponibile per il download sull'iTunes Store di Apple al prezzo di 0,79 euro. Sul sito ufficiale è disponibile una guida utente (in inglese) dell'App ArchaeoNews.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

FaceTime anche su iPhone 3GS


FaceTime, la funzione di videochiamata introdotta in iPhone 4, oltre agli apprezzamenti per la qualità offerta, ha anche ricevuto diverse critiche a proposito della sua utilità, soprattutto viste le limitazioni al solo utilizzo della rete WiFi e all'impossibilità di comunicare con dispositivi diversi da iPhone 4 (solo di recente l'applicazione è arrivata anche su Mac OS X). Per ovviare ad entrambi i problemi è possibile optare per Tango, un'applicazione multi-piattaforma (disponibile al momento per iOS ed Adroid) che offre un servizio di video-chiamata gratuito tra i dispositivi che l'abbiano installata: le chiamate potranno essere effettuate sia tramite WiFi che su rete 3G e 4G.

Tango è una piccola azienda californiana, nata appena un anno fa, che ha sviluppato una propria tecnologia di videoconferenza con l'intento di fornire un servizio di alto livello qualitativo e, soprattutto interoperabile: non è certamente il primo servizio di video-chiamata disponibile su iPhone e nemmeno il primo multi-piattaforma ma dai primi commenti in rete, sembra essere sicuramente migliore di Fring.

I punti di forza di Tango sono sicuramente un elevato livello della qualità video (su rete wifi non siamo certo ai livelli di FaceTime, ma su rete telefonica la compressione è più che accettabile) e l'utilizzo della rete 3G (FaceTime non lo consente, mentre Fring richiede l'HSDPA); inoltre, come FaceTime, Tango consente l'utilizzo di entrambe le fotocamente del cellulare (mentre Fring permette di utilizzare solo quella frontale).

Insomma, è un'applicazione gratuita (ed offre un servizio gratuito di buona qualità), installabile, a differenza di FaceTime anche su iPhone 3GS e che permette di video-chiamare i propri amici con cellulari Android… non sono ottimi motivi per diventare dei Tangeros?
Tango richiede iOS 4.0 ed è disponibile per il download gratuito attraverso iTunes, logicamente su App Store.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Conoscere le religioni con l'iPad


Se Apple non è ancora diventata una religione per voi, sono comunque disponibili molteplici applicazioni per iPad che possono fornirvi utili informazioni su qualsiasi altra religione sia di vostro gradimento.
Alcune delle applicazioni che andremo ad elencare sono sostanzialmente degli audiolibri, mentre altre si occupano di fornirvi uno spunto di ispirazione durante la giornata (del genere "il pensiero del giorno"); vi sono, ancora, dei testi da importare in iBooks, come anche delle applicazioni multimediali complete di testi, audio e video. Infine, sono disponibili persino dei fumetti a carattere religioso-educativo.
Naturalmente, non tutte le opzioni sopra descritte sono disponibili per tutte le religioni esistenti, in quanto la scelta del tipo di applicazione dipende molto dall'estro dello sviluppatore.
Sono state incluse nell'elenco sia applicazioni gratuite, che a pagamento (ma i prezzi, in genere, sono abbastanza "popolari") e di fianco a ciascuna di esse sono indicati la categoria di appartenenza, l'eventuale prezzo, una veloce traduzione in italiano del nome dell'applicazione, nonché il link per ottenere maggiori informazioni e per l'eventuale download.
Le applicazioni sono altresì suddivise per categorie, in relazione al tipo di interazione richiesta all'utilizzatore…
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Libretto sanitario per i piccoli amici



"Amici animali, vi è mai capitato di sentirvi mortificati perché il veterinario urlava al vostro padrone che il richiamo della vaccinazione doveva essere effettuato un mese prima?"
Da oggi non dovrete più preoccuparvi, alla vostra salute ci penserà The Pet’s Diary! L'applicazione creata da Rudy Trematerra per chi possiede (e cura) animali domestici, è appunto un libretto sanitario elettronico, che consente di gestire la salute dei nostri amici a quattro zampe direttamente dall'iPhone, iPod touch e iPad.
Il libretto cartaceo è un semplice raccoglitore di informazioni trascritte dal veterinario: non ricorda la scadenza di una vaccinazione e non permette al padrone di interagire con esso, inserendo e/o modificando i dati. The Pet’s Diary, in cambio di poche informazioni, terrà il padrone costantemente aggiornato sulle visite e vaccinazioni da effettuare.
L’applicazione consente una completa personalizzazione dei dati: è possibile infatti modificare le categorie animali già presenti, specificare le razze e le vaccinazioni, stabilendo per quest’ultime la frequenza nel tempo.
Ogni animale avrà una scheda personalizzata contenente le informazioni principali. Una schermata riporterà le vaccinazioni da fare (con la relativa scadenza) e quelle scadute, le quali, una volta effettuate, potranno essere confermate scuotendo l’iPhone.
L’utente potrà essere avvisato della scadenza di una vaccinazione con il preavviso che riterrà opportuno, attraverso le local notification. Inoltre, l’applicazione segnalerà con il badge il numero delle vaccinazioni scadute, anche ad applicazione spenta.
Una seconda schermata riporterà l’elenco delle visite effettuate (ad esempio prelievi di sangue, test della leshmaniosi ecc…). La grafica è semplice ed immediata e sono sufficienti pochi “tap” per gestire tutte le informazioni.
Grazie a questa piccola App sarà impossibile dimenticare le date importanti per i nostri animali domestici. The Pet’s Diary richiede iOS 3.0 o successive, costa 1,59 euro ed è disponibile per il download su App Store.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Un gran pezzo di storia culinaria nell'iPad


Gradualmente la principali App per iPhone/iPod touch stanno guadagnando da parte degli sviluppatori un importante aggiornamento per sfruttare le caratteristiche e l'ampio display dell'iPad; non fa eccezione la piemontese Intermundia (con un catalogo di circa 40 prodotti per iPhone) che ha recentemente rilasciato la nuova App Artusi HD per iPad, ad un anno di distanza dalla pubblicazione di Artusi per iPhone.
Artusi HD "La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene", ci è stata direttamente segnalata e descritta da Gianluca Ruffatti Vitrotti: offre le 790 ricette del libro più famoso e letto della cucina italiana, scritto alla fine del 19° secolo da Pellegrino Artusi, punto di partenza e di ispirazione di tutti i più grandi cuochi dell’ultimo secolo. L’Artusi (ormai viene chiamato con il nome del suo autore) è il testo che ha codificato le ricette dalla grande tradizione culinaria italiana, è un libro di gusto, ricco di dissertazioni, di spunti linguistici in una prosa limpida che ricorda la cordialità del discorso conviviale.
Il ricettario Artusi non solo descrive ogni singola ricetta in modo simpatico e conviviale, ma è un importante testimonianza letteraria e storica. Le particolari funzioni dell'App offrono: la ricerca per categorie e la ricerca libera; collegamenti semplici e intuitivi tra le ricette; possibilità di memorizzare le ricette nella sezione preferiti; possibilità di inviare la ricetta via e-mail.
Localizzata in italiano e inglese, Artusi HD è disponibile per il download su App Store, e costa 3,99 euro. Compatibile con iPad, richiede iOS 3.2 o versioni successive.
Sempre della stessa casa, dopo Codici e Leggi, tutte le applicazioni legali (Costituzione,Civile, Penale e 4Codici) sono state completamente rinnovate. Queste le novità principali: Ottimizzazione iPad (le versioni sono Universal), compatibilità iOS4 e aggiunta la funzione In App Purchase (con la possibilità di acquistare singolarmente oltre 90 testi normativi).
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

iBimby diventa iRobot


Recentemente SoftwareDojo, famosa anche per le App della serie iLex, ha rilasciato un nuovo aggiornamento di iBimby, che per l'occasione adesso si chiama iRobot: Ricettario ed offre un'icona diversa, per accogliere la richiesta di Vorwerk sulla rimozione di testi e immagini di loro proprietà, ed una serie di correzioni di alcuni refusi nelle ricette.
iRobot è espressamente progettato per iPad con oltre 1800 ricette di alta qualità, di tutti i tipi e per tutti i gusti, scritte specificamente per il fantastico robot da cucina prodotto da Vorwerk. iRobot si propone di essere un ricettario essenziale, preciso e affidabile poiché tutte le preparazioni descrivono esattamente tutti i passaggi e tutte le impostazioni da effettuare: pesi, temperature, tempi e velocità.
Con il motore di ricerca integrato sarà sufficiente scrivere il nome o una qualunque combinazione di parole per trovare rapidamente una ricetta, che tra l'altro permettono l'inserimento libero di note personali. Non manca la gestione dei bookmark per creare facilmente un elenco di ricette preferite.
Le ricette sono frutto di una libera raccolta reperite da fonti pubblicamente accessibili su Internet e l'applicazione non è ufficiale. Chi ha un Bimby insieme ad un iPad, non dovrebbe rinunciare a questa applicazione.
iRobot: Ricettario per iPad, sviluppato da Andrea Isidori e Federico Frezza con la collaborazione di Rosanna De Carlo e Salvatore Moretto, è disponibile per il download dall'App Store al prezzo di 4,99 euro (la versione per iPhone e iPod touch costa 2,99 euro). Richiede l'OS iPhone 3.2 o successivo.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Futuro e passato dei videogiochi passano per iPhone


Ormai tutte le grandi software house (anche quelle storiche giapponesi) hanno notato il grande successo ottenuto dalle ultime creature della Apple e "annusando" l'affare si sono affacciate allo sviluppo di giochi per gli ultimi device. Molti criticano il fatto che non ci sia un joypad "fisico" e questo fatto è assodato… ma dopo un po' ci si abitua e diventa "quasi" la stessa cosa; mancanza questa che ha un certo peso solo in alcuni tipi di giochi, del resto il Nintendo DS aveva già rivoluzionato la "forma mentis" di casual gamer e non.
Sono disponibili già titoli storici del panorama videoludico mondiale, tra questi ricordiamo Street Fighter, Mega Man, Resident Evil, Phoenix Wright e tanti altri della Capcom, mentre Konami Digital Entertainment ha pubblicato titoli come "Cooking Mama" (già disponibili per Nintendo DS e Wii) e si prepara a lanciare il gioco di calcio per antonomasia Pro Evolution Soccer 2010, che uscirà questo mese.
Senza parlare del sotto bosco composto da tantissimi giochi che, ispirandosi ai bestseller "strizzano l'occhio" a capolavori che hanno fatto la storia dei videogames, ve ne posto alcuni: Giana Sister sullo stile di Super Mario, Motocross che ricorda Excitebike, Grokion praticamente Metroid, e Zenonia inevitabilmente Zelda. Ma gli esempi sono centinaia… anzi migliaia… proprio come le App disponibili su App Store!
Quindi pad reale o pad digitale l'iPhone è anche una piccola grande console (oltre a tutto il resto :D) sia per videogiocatori esperti che per i casual gamer!
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Spedizioni sotto controllo


DDT Network, una società molto giovane con sede ad Angri (SA), ha da poco presentato un'App che permette la tracciatura delle spedizioni postali. PosteTracker, questo è il suo nome, è una valida alternativa alle tante applicazioni presenti su l'AppStore, ma con funzionalità aggiuntive ed un'esperienza d'uso che fanno la differenza.
Attraverso una connessione alla rete (Wifi o 3g) PosteTracker consente infatti di monitorare tutti i tipi di spedizioni in una schermata unica, con la possibilità di accedere al dettaglio di ognuna, gestire un archivio di quelle già consegnate e di visualizzare la posizione sulla mappa di tutte le spedizioni in corso prese o meno singolarmente.
Questa applicazione si distingue dalle altre per le sue schermate immediate e pulite, mostrando tutte le informazioni fornite in tempo reale da Poste Italiane in modo comprensibile ed intuitivo facendo dell'usabilità il suo punto di forza.
Al momento PosteTracker consente la tracciatura dei servizi: Raccomandata; Raccomandata Smart; Raccomandata 1; Assicurata; Assicurata Smart; Postacelere 1 Plus; Paccocelere 1 Plus; Paccocelere Maxi; Paccocelere 3; Paccocelere Internazionale; EMS; Home Box.
Gli sviluppatori, giunti ad inizio mese alla release 1.3 (che ha fornito la correzione di alcuni bug, la compatibilità con i nuovi codici pacco celere e migliorato la comunicazione in modalità 3G), stanno già lavorando per il rilascio della prossima che sarà, oltre che perfezionata, ready per il nuovo OS4 e l'iPad.
L'applicazione è disponibile per il download su App Store e costa appena 0,79 centesimi. DDT Network sta anche lavorando ad un software per ottenere i risultati in tempo reale delle partite dei prossimi mondiali di calcio.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Per professionisti del settore calcistico


Davide Di Stefano, della Return srl, ha annunciato il rilascio e la disponibilità su AppStore della nuova versione 2 del programma "1929 - Tutti i Numeri del Calcio" per iPhone OS v. 3.0, compatibile quindi con iPhone, iPod touch e iPad.
La novità più importante è l'aggiunta dei marcatori di tutte le 23000 partite, riuscendo a creare un enorme database calcistico per iPhone. Nella schermata marcatori è possibile effettuare la ricerca marcatore per cognome o per iniziale; consultare la classifica marcatori per campionato; visualizzare la carriera di un marcatore, comprensiva di tutti i goal, autogoal e rigori segnati, e la possibilità di vedere le singole partite in cui il marcatore ha segnato.
La nuova schermata Campionato permette di accedere velocemente a tutti i dati di un singolo campionato con le nuove icone introdotte nella versione 2.0; la schermata Risultati guadagna una nuova scheda Risultato che mostra i dettagli della partita, tutti i goal effettuati e i relativi minuti; la schermata Classifica è stata "paginata", con sezioni per classifica in casa e classifica in trasferta, inoltre offre la possibilità di creare una classifica delle ultime giornate; la schermata Squadra è adesso su due pagine con le nuove icone "Rigori" e "Tipi Risultato".
Non mancano: la possibilità di cercare i rigori per squadra, le informazioni aggiornate sui siti Vicenza e Pistoiese e sul caso particolare Milan/Juventus classifica 2008/09, una nuova immagine di caricamento, miglioramenti grafici, ottimizzazione procedura aggiornamento software e tante altre correzioni minori…
La versione 2.0, dopo qualche problema iniziale, ha ricevuto un paio di aggiornamenti per risolvere questioni relative ad alcuni bug sul riconoscimento della genuinità del software. Attualmente la versione 2.0.2, che ha corretto bug che identificava il programma come versione Lite nonostante fosse acquistata regolarmente (4,99 euro), è quella disponibile per l'acquisto ed il download su App Store di Apple.
Tutti i Numeri del Calcio è destinato ai professionisti del settore calcistico, ovvero tutti gli italiani maschi sopra i cinque anni di età.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Meravigliosa Marvel


La Marvel Comics, conosciuta anche come "La Casa delle Idee", è forse attualmente la più famosa casa editrice mondiale di fumetti. Dalla mente dei suoi autori, fin dagli anni sessanta, sono nati alcuni dei personaggi più importanti dal panorama supereroistico. Tra i suoi innumerevoli personaggi ci sono l'Uomo Ragno (Spiderman), i Fantastici Quattro, Iron Man, Hulk e gli X-Men (tutti questi hanno avuto anche il loro recente adattamento cinematografico di grande successo), giusto per citare i più famosi.
All'interno della Marvel Entertainment, recentemente acquisita dalla Disney, non poteva mancare una divisione dedicata allo sviluppo di software e giochi per le varie piattaforme, e recentemente (il primo aprile) si sono affacciati anche al mondo Apple con la prima applicazione per iPad, iPhone e iPod touch, denominata appunto "Marvel Comics".
L'applicazione permette di ottenere parecchi albi gratuiti e l'acquisto delle loro serie puntualmente digitalizzate ed adattate al software di lettura, davvero innovativo e bello da vedere: si naviga in maniera dinamica attraverso le varie tavole ed i "ballons", attraversando e leggendo i vari albi per un effetto finale davvero "meraviglioso" per una consultazione funzionale in tutta mobilità. Chi legge i fumetti in lingua originale (come il sottoscritto) ed ama questi personaggi, dove assolutamente scaricare questa applicazione (io l'ho fatto su iPhone e non oso immaginare come sarà vederla su iPad). Provare per credere!
Marvel Comics è disponibile per il download gratuito sull'App Store, logicamente tramite iTunes.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Toh… Un'idea!


Nonostante i recenti contrasti tra Apple ed Adobe sul tema "Flash per iPhone", la software house di San Josè ha rilasciato, in maniera gratuita, un'applicazione davvero bella e funzionale, si tratta di Adobe Ideas. Con quest'applicazione è possibile disegnare schizzi e realizzare idee (proprio come si intuisce dal nome), salvando tutto quello che frulla nella testa dell'utente più creativo sul proprio quaderno di schizzi tecnologico, cioè l'iPad.
L'applicazione per disegnare offre diversi strumenti dalle varie forme e con diverse grandezze della matita, sono tanti colori disponibili (e con temi di colori), e non mancano strumenti per cancellare, zoomare, tagliare, etc…
Un applicazione del genere non dovrebbe mancare in nessun iPad, anzi, anche se gli utenti non americani non possono ancora mettere le mani sull'ultimo dispositivo prodotto da Apple, possono già cominciare a scaricare il prodotto, poiché esiste anche in versione iPhone/iPod touch e se già scaricato (nel momento della prima sincronizzazione) verrà automaticamente trasferito sul nuovo iPad. Infine, ma non ultima come importanza, è possibile inviare per e-mail i file generati (in formato pdf) ed editarli con Adobe illustrator.
Adobe Ideas è disponibile per il download gratuito sull'App Store, logicamente sempre tramite iTunes.
Invia l'articolo ad un amico Visualizza la versione stampabile

Gli uomini che hanno cambiato il mondo


L'amico Gianluca Ruffatti di Intermundia, ci segnala la prima di una serie di applicazioni per iPhone dedicate agli uomini che (ci si augura nel bene) hanno cambiato il mondo. Apre le danze "iLegends: Kennedy", quella dedicata a JFK, l'uomo, il presidente; un’applicazione di facile consultazione rilasciata pochissime ore fa.
Comunemente chiamato John Kennedy o Jack Kennedy o solo JFK, (Brookline, 29 maggio 1917 – Dallas, 22 novembre 1963), è stato un politico statunitense, 35º Presidente degli Stati Uniti. Candidato del Partito Democratico, vinse le elezioni presidenziali del 1960 e succedette al Presidente degli Stati Uniti Dwight D. Eisenhower. Assunse la carica il 20 gennaio 1961 e la mantenne fino al suo assassinio (evento ancora impresso nella mente di milioni di persone).
Ecco le funzioni dell'applicazione:
- Tutte le informazioni su JFK: l'infanzia, la politica, la vita sociale e il giallo del suo omicidio.
- Tutte le sue frasi famose, con la possibilità di inviarle via mail.
- Una galleria di fotografie che ripercorrono la sua vita privata e politica da sfogliare e da inviare via mail.
- Una raccolta di video: i suoi discorsi, la sua vita, il fratello Bobby, l'omicidio.
Localizzato in italiano e inglese "iLegends: Kennedy" costa appena 0,79 euro, ed il download è logicamente disponibile solo sull'App Store tramite iTunes.