Caro iMac ti scrivo

Problemi con il Mac, componenti o periferiche

Moderatore: ModiMaccanici

Flapaz90
Apprendista Maccanico
Apprendista Maccanico
Iscritto il: mer, 23 mag 2018 21:44
Messaggi: 28
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: lun, 28 mag 2018 13:00

Perfetto ho capito cosa è successo, il fatto è semplice se avessi da spendere 1200 euro prenderei un nuovo imac , purtroppo non li ho e quindi vorrei vedere di riparare questo vecchio , però anche spenderne 800 mi scoccerebbe dato che così ne troverei uno demo praticamente , quindi se il preventivo fosse sui 4-500 euro tutto compreso potrei starci ma se dovesse essere superiore sarebbe un problema perché non potrei sostenere la spesa , da quando ho preso l'imac sono cambiate tante cose nella mia vita e quindi devo agire di conseguenza , risparmiare anche solo 100 euro farebbe comodo , certo è che se il secondo negozio è ancora azte per capirsi bisognerebbe sapere se a distanza di tanti anni fanno ancora cosi, come detto prima se il preventivo fosse gestibile non avrei problemi a farlo fare a ma.gia altrimenti dovrò guardarmi attorno e già che vado a Torino per quello cercherei li, anche perché che riparano shcede logiche non ho trovato molto in Toscana , dice che pineapple utilizza appleservice per le riparazioni quindi sarei sempre al solito punto
Flapaz90
Apprendista Maccanico
Apprendista Maccanico
Iscritto il: mer, 23 mag 2018 21:44
Messaggi: 28
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: ven, 22 giu 2018 17:04

Buongiorno ragazzi, volevo ragguagliarvi sulla situazione, sono stato a Torino ho portato la macchina a Ma.gia.
Persone estremamente disponibili e cordiali , hanno trattenuto l'imac per 2 settimane e me lo hanno restituito accomodato, mi sono state mandate le foto della riparazione, speriamo che regga per molto tempo ma pare ben fatta , grazie a tutti per i consigli , la scheda logica era bucata ma hanno "aggirato" in s.s. il problema . Adesso l'imac con hdd è performante con Mountain Lion e sono estremamente indeciso sul da farsi se tenerlo così o aggiornarlo e non so se prendere un gruppo di continuità per evitare altri sbalzi di corrente ahah sempre un problema dietro l'altro
fragrua
Admin of my life
Admin of my life
Avatar utente
Iscritto il: sab, 08 ott 2005 07:00
Messaggi: 55112
Località: [k]issà
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: ven, 22 giu 2018 21:52

Vendilo
La prima cosa su cui devi investire è il benessere del tuo corpo, l'unica cosa che ti porterai nella tomba.
Franz Grua (sarebbe fragrua)

In un mondo perfetto io sarei un essere inutile.
©2015 albertocchio

—> Uso corretto del Forum: http://goo.gl/9xOO0a

Immagine
Paolofast
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 700
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: ven, 22 giu 2018 22:15

Flapaz90 ha scritto:
ven, 22 giu 2018 17:04
non so se prendere un gruppo di continuità per evitare altri sbalzi di corrente
Mettiamola così: ci sono zone d'Italia dove i computer si dividono tra quelli con gruppo di continuità e quelli rotti causa sbalzi di corrente.
Le zone ruotano e prima o poi toccherà a quella dove abiti tu.
Poi sei libero di fare quello che preferisci.
Jethro
Expert Retrogamer
Expert Retrogamer
Avatar utente
Iscritto il: sab, 04 lug 2009 22:26
Messaggi: 2153
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: ven, 22 giu 2018 22:34

Paolofast ha scritto:
ven, 22 giu 2018 22:15
Mettiamola così: ci sono zone d'Italia dove i computer si dividono tra quelli con gruppo di continuità e quelli rotti causa sbalzi di corrente.
Le zone ruotano e prima o poi toccherà a quella dove abiti tu.
C'è anche una terza categoria... i portatili. Quando va via la corrente e sono al computer, mi viene sempre di sorridere. :D
MacBook Pro Retina 15"
i7 quad-core 2.6GHz, 16GB RAM, SSD 1TB, Iris Pro/GeForce GT 750M

----
8) La mia piccola collezione di "giochini":
https://www.flickr.com/photos/140997970@N07/albums
Flapaz90
Apprendista Maccanico
Apprendista Maccanico
Iscritto il: mer, 23 mag 2018 21:44
Messaggi: 28
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: ven, 22 giu 2018 22:48

Ho pensato di venderlo ma dopo 1200 euro spesi e 480 per la riparazione venderlo per prenderne 800 e risponderne altri 300 per prenderne uno nuovo con la possibilità che abbia comunque dei difetti (è una possibilità ) non mi convince , pensavo invece semmai di tenerlo per qualche tempo, pare funzionare bene e la riparazione sembra fatta a modo , magari installando un ssd esterno sul quale mettere il nuovo os per renderlo performante e prendendo un gruppo di continuità (è già in aria da tempo dato che credo il problema alla scheda madre sia dipeso da uno sbalzo di corrente ) mah
Paolofast
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 700
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: sab, 23 giu 2018 08:57

Jethro ha scritto:
ven, 22 giu 2018 22:34
C'è anche una terza categoria... i portatili.
Possiamo considerare la batteria un gruppo di continuità e quindi rientrano nel primo gruppo.
Paolofast
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 700
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: sab, 23 giu 2018 09:00

Flapaz90 ha scritto:
ven, 22 giu 2018 22:48
prendendo un gruppo di continuità...
Tieni conto che il gruppo di continuità ti rimane anche quando cambi computer.
Solo due accortezze: prendine uno buono, ad onda sinusoidale (e non pseudo) e ricorda che la sua batteria muore di vecchiaia ogni tre/cinque anni e va sostituita con una analoga, che tra l'altro costa veramente poco.
Jethro
Expert Retrogamer
Expert Retrogamer
Avatar utente
Iscritto il: sab, 04 lug 2009 22:26
Messaggi: 2153
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: sab, 23 giu 2018 09:04

Paolofast ha scritto:
sab, 23 giu 2018 08:57
Jethro ha scritto:
ven, 22 giu 2018 22:34
C'è anche una terza categoria... i portatili.
Possiamo considerare la batteria un gruppo di continuità e quindi rientrano nel primo gruppo.
Si. ... Mi è capitato di chiedermi in passato come mai i computer desktop non siano dotati anch'essi di una batteria come i portatili... magari anche di capacità dimezzata, giusto per avre funzione "stabilizzatrice" e per essere in grado di tenerlo acceso una ventina di minuti in mancanza di corrente in modo da permettere di effettuare logout e spegnimento.
MacBook Pro Retina 15"
i7 quad-core 2.6GHz, 16GB RAM, SSD 1TB, Iris Pro/GeForce GT 750M

----
8) La mia piccola collezione di "giochini":
https://www.flickr.com/photos/140997970@N07/albums
Paolofast
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 700
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: sab, 23 giu 2018 09:15

Jethro ha scritto:
sab, 23 giu 2018 09:04
Si. ... Mi è capitato di chiedermi in passato come mai i computer desktop non siano dotati anch'essi di una batteria come i portatili... magari anche di capacità dimezzata, giusto per avre funzione "stabilizzatrice" e per essere in grado di tenerlo acceso una ventina di minuti in mancanza di corrente in modo da permettere di effettuare logout e spegnimento.
Perché ne aumenterebbe il costo di un paio di centinaia di euro (minimo) e, soprattutto, aumenterebbe di parecchio le dimensioni ed il peso del computer: trascurando la parte elettrica/elettronica, che già ha il suo bel ingombro, ci sono le dimensioni della batteria, che non può certo essere una grande come quella dell'iPhone. Andando a memoria, una batteria standard per gruppo di continuità si aggira sui 20x15x10 cm e pesa quasi un kg. Anche dimezzando il tutto, rimane un bel mattoncino.
Flapaz90
Apprendista Maccanico
Apprendista Maccanico
Iscritto il: mer, 23 mag 2018 21:44
Messaggi: 28
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: sab, 23 giu 2018 10:40

Quindi uno ad onda sinusoidale magari piccolino ed economico si trova su Amazon ? Ma soprattutto , sono affidabili quelli piccolini ed economici xD ? No eh
Scialla
iOS Expert
iOS Expert
Avatar utente
Iscritto il: mer, 12 ago 2009 19:27
Messaggi: 15998
Località: Torino
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: lun, 25 giu 2018 09:10

Io mi sono stufato di cambiare batterie e l'ho tolto definitivamente.
Per ora vivo sereno.....
 Il futuro (Apple)? Nammerda!

Di un costoso Mac si può fare a meno, di macOS no... (cit. fax)
faxus
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente
Iscritto il: lun, 02 giu 2014 15:12
Messaggi: 24550
Località: Due Sicilie
Contatta:

Top

Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: lun, 25 giu 2018 10:24

Paolofast ha scritto:
ven, 22 giu 2018 22:15
... Mettiamola così: ci sono zone d'Italia dove i computer si dividono tra quelli con gruppo di continuità e quelli rotti causa sbalzi di corrente.
Le zone ruotano e prima o poi toccherà a quella dove abiti tu...
È quello che dicono gli assicuratori.

Ho abitato o lavorato in varie zone e quartieri d'Italia.
Usando in modo intensivo svariate decine di computer in uffici miei e di altri.
Per ben oltre 40 anni.

Mai una volta che fosse una ho avuto problemi.

E neanche ho mai avuto il benché minimo problema da sbalzo o interruzione di corrente.
Neanche tra familiari, amici, conoscenti, vicini di casa o colleghi.

Mi sono evitato, quindi:
- L'acquisto di almeno 7-8 gruppi di continuità.
- L'acquisto di almeno il doppio del numero delle batterie (che durano molto meno del gruppo).
- Il loro assurdo ingombro, fili, spostamento e trasloco.

(Non essendo superstizioso anche l'acquisto di un cornetto rosso, la sua manutenzione e pulizia.
Trasloco no, non occupa molto spazio, poi lo puoi mettere in tasca)

Ma voi superstiziosi fate bene ad usarlo.

Notoriamente usare un gruppo di continuità porta jella.
In caso di sbalzo o interruzione provocherebbe danni.
Quindi averlo ve li evita...
Paolofast
Expert
Expert
Avatar utente
Iscritto il: dom, 07 gen 2018 20:00
Messaggi: 700
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: lun, 25 giu 2018 19:08

Nei primi anni del millennio, in zona Parioli, c'era un problema con la fase della corrente alternata che è durato quasi un anno. In quel periodo i computer saltavano come tappi di champagne. In particolare gli iMac, i primi, a tubo catodico, bruciavano schede video come fiammiferi.
Nello stesso periodo, e fino a poco tempo fa, in altre zone di Roma c'erano microinterruzioni impercettibili con una lampadina o un televisore, ma i computer Windows si riavviavano da soli, i Mac no, ma poi non si spegnevano se non forzatamente.
E restavano errori di scrittura sul disco di sistema.
Senza parlare di router, modem, decoder di Sky che impazzivano.
L'ultima serie di microinterruzioni risale a qualche mese fa.
Tutti problemi evitabili con un buon gruppo di continuità.
Senza parlare di quel fulmine caduto sopra casa mia, per fortuna quando ero fuori, che mi bruciò una segreteria telefonica, due videoregistratori (c'erano ancora), due telefoni ed il fusibile del gruppo di continuità del computer. Il computer no, cambiai il fusibile e basta.

Poi uno fa come vuole, ma se il backup è quella cosa che andava fatta prima, il gruppo di continuità rischia di essere quella cosa che andava comprata prima. :D
Scialla
iOS Expert
iOS Expert
Avatar utente
Iscritto il: mer, 12 ago 2009 19:27
Messaggi: 15998
Località: Torino
Oggetto del messaggio: Re: Caro iMac ti scrivo

Messaggio Inviato: mar, 26 giu 2018 09:20

Beh per fulmini e via dicendo, esistono anche le prese filtrate, i magnetotermici e quant'altro, che non hanno batteria da sostituire continuamente...

Avevo aperto anche un topic su un gruppo di continuità acquistato, e qualcuno ne aveva aperto anche uno specifico sulla scelta tra molti.

Se non ci fosse il problema delle batterie che se ne vanno come il pane, continuerei ad usarlo ma, a sto punto, ne faccio anche a meno.

ne avrei molto più bisogno in ufficio dove, se si spegne il PC, perdo il lavoro che stavo facendo, ma qui non lo passano. A casa non perdo nulla e ho backup di tutto ;)
 Il futuro (Apple)? Nammerda!

Di un costoso Mac si può fare a meno, di macOS no... (cit. fax)
Rispondi