iMaccanici Assistenza Apple
Forum
Oggi è lun, 18 dic 2017 23:19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 891 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 60  Prossima
Autore Messaggio
MessaggioInviato: ven, 23 gen 2015 23:18 
Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente

Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 4981
Visto che la cucina riscuote notevole successo a quanto ho constatato in un altro post, che però non vorrei contaminare visto che è dedicato al peperoncino ed è magistralmente scritto dal nostro iChef faxus...allora ecco qui un topic dove sfogare il nostro lato culinario (e non intendo il lato b :D ).
Comincio io con una ricetta "semplice" ma gustosa che ho preparato stasera: l'insalata di patate.
La ricetta in sé è veramente facile da realizzare, basta bollire delle patate (la quantità decidetela voi in base a quanti commensali saranno presenti) e lasciarle raffreddare. Mentre le patate si raffreddano tagliate sottilmente una cipolla rossa e mettete le fette a bagno nell'aceto così da togliere quel sapore forte (lasciatele li fino a che non avrete finito la ricetta).
Preparate delle uova sode e tagliatele a pezzettini, sminuzzate un mazzetto di prezzemolo fresco e scolate dall'olio due scatolette di tonno.
Una volta fredde, tagliate le patate a dadi (non troppo piccoli né troppo grandi) e metteteli in un'insalatiera grande; a queste aggiungete tutti gli ingredienti preparati in precedenza (per ultima la cipolla che va scolata dall'aceto), condite con sale, olio, aceto e, se lo gradite, del pepe nero macinato.
Se vi piace potete aggiungere anche un po' di erba cipollina tritata oppure capperi e olive.
Buon appetito :D

_________________
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio


Ultima modifica di Bonnie3 il sab, 24 gen 2015 11:44, modificato 1 volta in totale.

top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 00:55 
Non connesso
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente

Iscritto il: lun, 02 giu 2014 14:12
Messaggi: 20784
Località: Due Sicilie
Ottima, d'accordo soprattutto per i capperi alla fine.

Bella idea questo treddd.
Aggiungo la mia semplicissima ricetta di insalata di patate.

Bollire le patate e pelarle.
Metterle in una ciotola da insalata ancora molto calde e romperle a pezzi grossi con i rebbi di una forchetta.
(le lascia più porose che col taglio di un coltello: assorbono più condimento).

Salarle, peparle.
Cospargerle di abbondante prezzemolo tritato e di cipolle rosse di Tropea tagliate a fettine sottili
Spruzzarle di aceto balsamico di Modena (quello commerciale).
Irrorarle di generosi giri di olio evo.
Mescolarle grossolanamente.

Mangiarle ancora tiepide per gustarne meglio gli aromi.

Sono un contorno ideale per carni bollite, spezzatini in bianco o in zimino


top
 Profilo WWW  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 01:40 
Non connesso
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente

Iscritto il: lun, 02 giu 2014 14:12
Messaggi: 20784
Località: Due Sicilie
Questo treddd va valorizzato.

Si potranno aggiungere anche trucchetti da cucina, no?

L'aglio va valorizzato.
A me piace tantissimo, se non ne consumo quantità smodate è solo per motivi... Sociali.
Non nel senso etico, naturalmente, è proprio che non ti si avvicina nessuno...

Mi raccontava mia madre che avevo preso l'abitudine di mangiarne a spicchi interi ancor prima dei due anni, tutti i giorni.
Una volta mi portò dal dottore perché aveva l'impressione che non stessi bene, non ero grassottello come tanti bambini.
Forse sono infezioni alimentari, vermi - disse al dottore.
Quello si avvicino e cercò di odorare l'alito, per capire se fosse così o altro.
Poi si voltò verso mia madre, con una smorfia: "Coff... Ahgr... Impossibile, signora..."

L'aglio non si sbuccia col coltello, va solo schiacciato da due o tre parti, poi sbucciato con le dita.
Un'operazione che a qualcuno può essere sgradita.

Consiglio l'aglio sottolio, allora, da fare due o tre volte al mese, a seconda dei consumi.
Io l'ho fatto oggi.

Aglio Sottolio

Si prendono un paio di capocce (teste) d'aglio.
Si mettono in un vasetto di vetro medio, si incoperchia e si sciachera come fosse un martini con ghiaccio per una ventina di secondi.
Si otterranno gli spicchi completamente spelati e sani e le sfoglie degli involucri separate.

Si mettono gli spicchi puliti in un vasetto più piccolo e si coprono di buon olio extravergine d'oliva.
Ad ogni necessità si prelevano con uno stecchino, come fossero appena sbucciati, sempre pronti.

Eventuali spicchi piccolini si possono ingoiare interi, la mattina a digiuno, con l'aiuto di una mollica di pane o di un sorso di acqua o latte.
Non devono essere masticati e non si sentirà assolutamente l'odore, senza conseguenze, quindi, di tipo sociale...
Sono sanissimi e salutari, una assunzione abbondante di vitamine, antisettici e antiossidanti (così dicono medici e nutrizionisti).

L'olio che resta, molto aromatico, finita la scorta pronta, è un prezioso condimento.
Per un'insalata di pomodori, per esempio, d'estate.
O per una particolarissima maionese e altre salse invernali, anche solo come condimento per cucinare


top
 Profilo WWW  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 11:31 
Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente

Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 4981
Caspita quello dell'aglio shakerato per pelarlo è un suggerimento strepitoso per me che non sopporto l'aglio! Devo provarlo sisi! Bravo faxus, certo che si possono aggiungere i trucchetti da cucina, anzi ho appena modificato il titolo :D
Se non sbaglio tempo fa avevo assaggiato dell'aglio che , non ricordo bene se fosse sott'olio o sott'aceto...era veramente buonissimo e non aveva assolutamente quel...ehm...meraviglioso tanfo che solitamente ha :D forse era proprio sott'olio...lo vendono anche al supermercato in mega bocce per chi volesse assaggiarlo ma non avesse tempo o voglia di prepararlo da sé.
Ahahah il piccolo faxus ingeriva quintali di aglio a colazione ahahahha hai un medico sulla coscienza :D

Altra ricettina gustosa che faccio spesso:
Pollo croccante al curry

Prendete dei petti di pollo a fette e tagliateli a cubetti, salateli e metteteli da parte.
Prendete una ciotola e versateci dentro abbondante farina, un pizzico di sale, curry (mettetene un bel po' perché deve sentirsi, e poi aiuta anche il metabolismo, almeno così mi han detto!), una manciata di grana padano o parmiggiano, e pepe nero e amalgamate il tutto finché non risulta omogeneo.
Per non impiastricciarvi le mani vi suggerisco di mettere questo composto in un sacchetto di plastica (di quelli che si usano per congelare il cibo) e buttarci dentro il pollo a cubetti e chiudere bene.
Agitate bene e quando tutti i cubetti saranno ben ricoperti, aprite il sacchetto, prendete un "setaccio" e versateci tutto. Agitate finché tutta la farina in eccesso non sarà andata via.
Prendete una padella, metteteci due noci di burro e fateci rosolare il pollo. Quando il pollo sarà ben dorato e si sarà formata una bella crosticina croccante toglietelo dalla padella e servite.
Se volete potete aggiungere una spruzzata di limone quando il pollo è ancora in padella, ma senza esagerare o risulterà troppo aspro!

_________________
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 12:26 
Non connesso
Stella nascente
Stella nascente

Iscritto il: mer, 06 feb 2013 11:58
Messaggi: 914
Località: Bologna
Pasta con salmone tirato con la panna.

Occorre del salmone affumicato (quello in buste da 100 g, io ne uso 200 g), burro 10-12 g, mezzo bicchiere di vino bianco e panna da cucina (da 200 ml quello parmalat).
Il condimento va preparato durante la cottura della pasta così, a pasta pronta, la mantecatura verrà meglio.

Per cui metto l'acqua per la pasta sul fuoco.
Mentre attendo che l'acqua bolla, prendo la fetta di salmone e lo arrotolo meglio che posso, la taglio a fettine, poi con le dita le muovo per separare i pezzetti.

Quando l'acqua bolle, salo e butto la pasta.

Appena buttata la pasta a cuocere, metto in una padella grande (dopo ci devo versare la pasta) un po' di burro e lascio sciogliere.
Verso il salmone e lo lascio cuocere, mescolando con un cucchiaio di legno, finché il salmone non cambia colore.
Verso un mezzo bicchiere di vino bianco (io uso il Garzellino) e lo lascio ad asciugare un po' (non troppo) sempre mescolando.
A questo punto verso una confezione di panna da cucina da 200 ml, e sempre mescolando, aspetto che la pasta sia pronta tenendo la fiamma medio-basso (una via di mezzo tra fiamma alta e bassa).
Quando e' pronta la pasta, la scolo e la metto nella padella insieme al salmone con la panna e mescolo per mantecare il tutto.

Buon appetito!

_________________
 iMac 27" (Mid 2010) • 2,93 GHz Intel Core i7 • 8 GB DDR3 a 1333 MHz • ATI Radeon HD 5750 1020 MB • OS X 10.11.6 El Capitan
 MacBook Pro 15‭" (Mid 2012‭) • 2,3‭ ‬GHz Intel Core i7‭ • 8‭ ‬GB 1600‭ ‬MHz DDR3‭ • NVIDIA GeForce GT 650M 512‭ ‬MB‭ • OS X 10.9.5 Mavericks
 iPad 4 mini • 64 GB • iOS 9.3.5
 iPhone 6s • 64 GB • iOS 10.3.3


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 12:32 
Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente

Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 4981
Adoro la pasta col salmone e panna! Però io ci metto anche la cipolla bianca...la lascio soffriggere nel burro e poi ci metto il salmone :) e a volte anche (a fine cottura) un pizzico di prezzemolo tritato finemente :)

_________________
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 13:08 
Non connesso
Maccanico assiduo
Maccanico assiduo
Avatar utente

Iscritto il: dom, 20 mar 2011 18:14
Messaggi: 190
Località: Palermo
Mi unisco alla discussione per parlare delle frittate: una mia grande passione.
Le preferisco di gran lunga alla carne e mi consentono di creare ispirandomi liberamente a tutto quello che trovo in cucina.

Non ho la pretesa di dirvi qualcosa di nuovo ma vi propongo la celeberrima frittata con patate e cipolle con 2 varianti oltre la base nella speranza di condividere qualche dritta utile. Le dosi non le approfondisco perché sono estremamente soggettive.

Base:
Uova (generalmente 2 a persona + 1 per la padella)
Patate (ad libitum)
Cipolle bianche o rosa (idem). Va anche bene lo scalogno
Prezzemolo (secondo gusto. Io ne metto molto)
Se volete: pepe nero o peperoncino.

Preparazione:
friggo in padella nell'olio d'oliva le patate tagliate a stick ma molto irregolarmente e poi le salo.
Friggo nell'olio rimasto le cipolle tagliate a fette non troppo sottili finché non sono rosolate ma non asciutte e le salo.
Sbatto le uova ma non a fondo lasciando delle tracce di albume non mescolato col tuorlo.
Salo le uova e vi aggiungo un po' di latte che rende la frittata più morbida.
Aggiungo nella terrina dove ho sbattuto le uova cipolle, patate e prezzemolo (possibilmente spezzato con le mani e non tagliato).
Verso in padella e friggo a fuoco molto lento per dare il tempo alla frittata di addensarsi anche sopra così che possa girarla col coperchio per ultimarne la cottura.

1^ variante:
1 cucchiaio da cucina circa di caciocavallo grattugiato (più salato e gustoso del grana che comunque può andare) ogni 2 uova.
La frittata acquista in gusto e sapidità per cui fate attenzione al sale che mettete nelle uova.

2^ variante (IMHO spettacolare):
aggiungere carciofi fritti tagliati a spicchi non troppo grossi (e questo è il periodo).

Penso di non avere mai provato il senso di "troppo" con quest'ultima versione!

_________________
Giovanni
PowerBook 2005 15" 1,67 GHz, MacPro 2006 3 GHz, Mac Mini 2011 2,5 GHz, iMac 27" 2013 3,5 GHz, MacBook Pro 15" 2,9 GHz 2017


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 13:28 
Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente

Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 4981
Buonissima! Ogni tanto mia madre la fa e va a ruba! Solo che a volte ci mette la provola normale al posto del caciocavallo :) ottima anche quella di spinaci.
Hai fatto benissimo a postarla, non c'è bisogno di postare ricette da chef stellati o che stupiscano...puoi postare ciò che più ti aggrada, anche solo un suggerimento o, come dice faxus, un trucchetto;) bene bene ho fatto scattare lo chef che è in voi :D mi fa piacere :)

_________________
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 15:56 
Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente

Iscritto il: mar, 20 nov 2007 00:26
Messaggi: 4437
Brava Bonnie3, anche secondo me hai fatto bene ad aprire questo thread, perché anche a me era venuto lo scrupolo della "contaminazione" dell'argomento "Peperoncino". :)

faxus ha scritto:
Eventuali spicchi piccolini si possono ingoiare interi, […]

Sì, è vero, ma io specificherei che ciò è da farsi solo ed esclusivamente se non si soffre neanche minimamente o sporadicamente di bruciore di stomaco (né tantomeno gastriti, ecc.). :)

Giobatta ha scritto:
aggiungere carciofi fritti tagliati a spicchi non troppo grossi (e questo è il periodo).

Come li fai i carciofi fritti?


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 18:32 
Non connesso
Maccanico assiduo
Maccanico assiduo
Avatar utente

Iscritto il: dom, 20 mar 2011 18:14
Messaggi: 190
Località: Palermo
Mickie ha scritto:
Come li fai i carciofi fritti?


Taglia l'estremità dove ci sono le punte fin quasi alla metà del carciofo. Taglia il gambo. Rimuovi le foglie esterne più dure finché il colore diventa più chiaro (dove le foglie sono più morbide).
In buona sostanza devi buttare via la parte più dura e che non si cucinerebbe.
Taglia il carciofo a metà e rimuovere la parte più interna e lanuginosa quindi tagliali, per la frittata, in spicchi sottili di circa 1 cm. di spessore. Attenzione alle mani che diventeranno nere! Se hai di questi problemi devi indossare i guanti.
Nota che per altri usi questa dimensione, secondo me, non va bene ma in questo caso si.
Friggili in olio d'oliva e, prima di metterli nella frittata, scolali ben bene in carta assorbente e salali.

_________________
Giovanni
PowerBook 2005 15" 1,67 GHz, MacPro 2006 3 GHz, Mac Mini 2011 2,5 GHz, iMac 27" 2013 3,5 GHz, MacBook Pro 15" 2,9 GHz 2017


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 19:12 
Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente

Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 4981
e visto che si parla di loro...una ricettiva alternativa per mangiare i carciofi sono i carciofi dorati e fritti....niente di più semplice!
Basta far bollire i carciofi già puliti (e qui Giobatta la fa da padrone visto che meglio di così non poteva spiegare come pulirli), lasciarli scolare e raffreddare (mi raccomando non utilizzateli bollenti o farete i salti sulla mattonella :D ); una volta freddi tagliateli a metà.
A questo punto mettete a scaldare una padella con un bello strato spesso di olio di semi (io utilizzo quello di girasole, ma fate come preferite).
Nel mentre rompete 2 o 3 uova in una ciotola (in base a quanti carciofi utilizzate ovviamente) e sbattetele con sale e pepe nero.
Mettete del pangrattato in un piattino e a questo unite una manciata di prezzemolo fresco tritato grossolanamente, immergete i carciofi singolarmente nell'uovo e ripassateli nel pangrattato.
Se l'olio si è riscaldato al punto giusto (potete controllare col vecchio sistema del cucchiaio di legno immerso nell'olio, se vengon fuori le bollicine vuol dire che è caldo) immergeteci i carciofi e fateli, appunto, dorare. Vedrete che si formerà una crosticina favolosa , quindi toglieteli e poggiateli su un foglio di carta da cucina o carta pane per far assorbire l'olio in eccesso. Il piatto è servito! :D

ps: per evitare il problema delle mani nere, o usi i guanti o ti bagni completamente le mani con il succo di un limone ;)

_________________
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 21:14 
Non connesso
Pro-Expert 
Pro-Expert 
Avatar utente

Iscritto il: lun, 02 giu 2014 14:12
Messaggi: 20784
Località: Due Sicilie
Per i carciofi, aggiungo che durante l'operazione di pulitura possono annerire per l'ossidazione.
Per evitarlo ci sono due metodi, a seconda dell'utilizzo successivo che se ne vorrà fare.

1) immergerli in acqua acidulata con una cucchiaiata di succo di limone o aceto bianco (per il successivo utilizzo crudo in insalata o cotture con pomodoro, vino o altri elementi acidi)
2) immergerli in acqua mescolata con un cucchiaio di farina (per il successivo utilizzo in fritture e le salse delicate per pasta e contorni, o al vapore)

Vi andranno immersi alla sfogliatura, dopo essere stati tagliati a metà e puliti della peluria interna, e anche dopo essere stati eventualmente affettati.
Dopo potranno essere anche asciugati prima dell'uso, senza più annerire.
Conserveranno un bell'aspetto e la dolce fragranza naturale


top
 Profilo WWW  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 22:13 
Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente

Iscritto il: mar, 20 nov 2007 00:26
Messaggi: 4437
Giobatta ha scritto:
spicchi sottili di circa 1 cm. di spessore. […] Nota che per altri usi questa dimensione, secondo me, non va bene ma in questo caso si.

Tagliati a fettine sottilissime e soffritti in aglio e olio (+prezzemolo, sale, pepe bianco, e sul piatto formaggio grattugiato) li ho fatti di tanto in tanto per condire la pasta, proverò anche la frittata (che più frequentemente mi capita di fare con le zucchine), in effetti mi viene in mente che la pasta con i carciofi si può fare anche aggiungendo alla fine un uovo sbattuto (tipo carbonara).


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 22:16 
Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente

Iscritto il: gio, 27 nov 2014 19:02
Messaggi: 4981
E quando parla faxus parte il sottofondo da poesia...! :) vero vero consigli da seguire se non li volete vedere annerirsi...
La devo provare la carbonara di carciofi...
Stasera io mi son mantenuta sul leggero :D un assaggio di salmone marinato all'arancia...e crostini al salmone con crema di Philadelphia all'erba cipollina...bicchierozzo di coca cola...e via :D

_________________
 - MacBook Pro 15" (Mid 2009) 2,53 GHz Intel Core2Duo•4GB RAM•NVIDIA GeForce 9400M•Mavericks• - 
 - iPhone 7 Plus • 32gb • Rose gold
"L'informatica non è perfetta, figuriamoci gli utenti" © albertocchio


top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab, 24 gen 2015 22:25 
Non connesso
Expert
Expert
Avatar utente

Iscritto il: mar, 20 nov 2007 00:26
Messaggi: 4437
Visto che hai nominato la Philadelfia (e il salmone), a me piaceva appunto quella al salmone, ci condivo i tagliolini (senza salmone) mescolandola a un po' di burro crudo nel piatto e/o olio XV e prezzemolo tritato, ma ora che mi sono trasferita in provincia non la trovo più! :shock: (manco fosse chissà che) -> hanno solo quella bianca. :|


top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 891 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 60  Prossima


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Design by iMaccanici
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010