Incontro settembrino: il bollettino

domenica, 14 settembre 2008__08:00

Inviato da: fragrua


Riprendono con grande successo i mitici incontri de iMaccanici, e nonostante la concomitanza con la ripresa lavorativa non vedono affievolire la voglia di stare insieme almeno per una sera.
Stavolta è stato il turno di Angri, una ridente cittadina della provincia di Salerno famosa per essere una grande produttrice di oro rosso, ossia di pomodori, che ha visto la partecipazione di 16 utenti, (6 erano assenti) iscritti al nostro gruppo. Gruppo che mostra un aumento incessante di iscritti al sito, newsletter e MacList, per non dimenticare l'aumento lento, ma costante, delle visite uniche giornaliere, grazie all'esperienza, alla simpatia e alla passione per il mondo Mac che da sempre contraddistingue tutti noi. Perché sì, iMaccanici…"eravamo in tre", ma oggi siamo quasi, anzi oltre 1200.
Sono lontani i tempi delle prime pizzate, gli anni mitici in cui segliere Mac era veramente "Different", quando non esisteva ancora internet, quando lo scambio di informazioni e di contenuti era realmente una necessità, quando nulla ci accomunava al "PC tradizionale" e la compatibilità con esso era soltanto un remoto miraggio e neppure tanto agognato.
Cosa è cambiato da allora?
…segue Sono passati 20 anni, che rappresentano, nella storia dell'informatica, l'equivalente di un'era geologica per la Storia. Nuovi dispositivi che spaventano quasi per le loro capacità di imparare a conoscere i nostri gusti; nuovi computer per la casa e l'ufficio con velocità di calcolo riservate solo ai più grossi Mainframe di qualche anno fa; telefoni che fanno fotografie impeccabili e riproducono filmati ad alta risoluzione, senza contare il GPS e la compatibilità con altri dispositivi. La stessa Apple si è impegnata e si impegna affinché questo mondo veda una propria evoluzione a favore dell'umanità, sfruttando tecnologie informatiche al servizio dell'uomo, d'altro canto sempre meno umano.
In questo turbinio di mutamenti le Pizzate Mac rappresentano un punto fermo, che denotano l'immutata e incontrastabile passione degli utenti Macintosh nella loro semplice voglia di staccare la spina, lasciare il lavoro a casa e divertirsi tra amici mangiando qualcosa di buono. Questo si evince anche dalla presenza sempre minore di notebook agli incontri de iMaccanici, con lo scopo preciso di non trasformare un incontro reale in una specie di chat nel mondo normale.
Non potevamo risparmiarci una serie di fotografie, pubblicate come sempre nella sezione dei ricordi dove conserviamo quasi tutte le nostre pizzate, o bisbocciate, come dicono al nord.
Anche questa volta l'incontro è stato arricchito da nuovi arrivati dall'ex mondo Windows, il che non può che inorgoglirci ancora di più, non mancava nemmeno l'utente Linux (fiero di essere un "cugino") e il piccolo Calimero, l'EeePC di Fenix con Linux, in attesa (magari) di essere convertito anche lui ad un Mac OSX ridotto.
Il prossimo incontro si terrà certamente in terra partenopea, per non creare ulteriori disagi a chi preferisce raggiungere il centro di Napoli, piuttosto che la periferia di Salerno, fermamente decisi a continuare a vivere quest'avventura tecnologica al sapore di Mela mordicchiata.

—OraCle

Commenti (10)


iMaccanici Assistenza Mac
https://www.imaccanici.org/article.php/incontro_angri